Keystone
Borse e Mercati
29.05.18 - 11:220

L'export di orologi svizzeri torna a crescere

Soprattutto verso l'Asia e Hong Kong, su anche in Germania indietro invece il Regno Unito

BIENNE - Tornano a crescere le esportazioni di orologi svizzeri, in particolare verso Hong Kong: in aprile l'export è salito su base annua del 13,8% a 1,76 miliardi di franchi.

Il dato calcolato sui primi quattro mesi evidenzia una progressione dell'11% a 6,74 miliardi, indica oggi la Federazione dell'industria orologiera svizzera (FH). In marzo la crescita annuale era stata del 4,8%.

Le statistiche relative al valore della merce esportata, indicano un aumento del 16,9% per gli orologi di acciaio, del 12,6% per i prodotti in metallo prezioso e soprattutto del 34,8% per gli articoli "altre materie". Tutte le fasce di prezzo sono in ripresa: la miglior performance è stata messa segno dal segmento compreso tra i 500 e i 3'000 franchi.

L'export è risultato molto dinamico verso Hong Kong, il principale sbocco economico per l'orologeria svizzera, con un'impennata del 43,4%, rispetto ad aprile 2017, a un totale di 259,5 milioni di franchi. Buoni risultati anche per quanto riguarda Stati Uniti (+12,8% a 175,7 milioni di franchi), Cina (+11% a 138,8 milioni) e Giappone (+9,1%). In Europa la progressione è stata del 12,8% in Germania: cifre negative (-14,7%) invece per l'export verso il Regno Unito.
 
 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
TOP NEWS Finanza
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile