Keystone
Borse e Mercati
29.05.18 - 11:220

L'export di orologi svizzeri torna a crescere

Soprattutto verso l'Asia e Hong Kong, su anche in Germania indietro invece il Regno Unito

BIENNE - Tornano a crescere le esportazioni di orologi svizzeri, in particolare verso Hong Kong: in aprile l'export è salito su base annua del 13,8% a 1,76 miliardi di franchi.

Il dato calcolato sui primi quattro mesi evidenzia una progressione dell'11% a 6,74 miliardi, indica oggi la Federazione dell'industria orologiera svizzera (FH). In marzo la crescita annuale era stata del 4,8%.

Le statistiche relative al valore della merce esportata, indicano un aumento del 16,9% per gli orologi di acciaio, del 12,6% per i prodotti in metallo prezioso e soprattutto del 34,8% per gli articoli "altre materie". Tutte le fasce di prezzo sono in ripresa: la miglior performance è stata messa segno dal segmento compreso tra i 500 e i 3'000 franchi.

L'export è risultato molto dinamico verso Hong Kong, il principale sbocco economico per l'orologeria svizzera, con un'impennata del 43,4%, rispetto ad aprile 2017, a un totale di 259,5 milioni di franchi. Buoni risultati anche per quanto riguarda Stati Uniti (+12,8% a 175,7 milioni di franchi), Cina (+11% a 138,8 milioni) e Giappone (+9,1%). In Europa la progressione è stata del 12,8% in Germania: cifre negative (-14,7%) invece per l'export verso il Regno Unito.
 
 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
TOP NEWS Finanza
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report