Keystone
SVIZZERA
22.02.18 - 19:320

Glencore: impiegati in Congo accusano l'azienda di «schiavismo»

Lo ha affermato oggi il sindacato internazionale industriALL, con sede a Ginevra, dopo una missione sul posto

GINEVRA - Glencore è nuovamente nell'occhio del ciclone per le sue attività nella Repubblica democratica del Congo, dove impiegati accusano la società di «schiavismo». Lo ha affermato oggi il sindacato internazionale industriALL, con sede a Ginevra, dopo una missione sul posto.

Secondo l'organizzazione sindacale, i lavoratori del sito di Kolwezi parlano di minacce, scarse condizioni sanitarie e di sicurezza, malattie, razzismo e discriminazioni, salari bassi o inferiori rispetto a quelli dei dipendenti stranieri.

Il gigante delle materie prime con sede a Baar (ZG) respinge però le accuse: un portavoce del gruppo ha dichiarato ai media che l'azienda «si impegna per mantenere il dialogo con tutti, compresa industriALL». Ha inoltre aggiunto che «la salute e la sicurezza dei dipendenti è la principale priorità di Glencore».

Il gruppo, sempre in Congo, è già stato accusato di corruzione per l'acquisizione dei diritti di una miniera. La società smentisce però categoricamente.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
TOP NEWS Finanza
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report