Keystone
SVIZZERA
22.02.18 - 19:320

Glencore: impiegati in Congo accusano l'azienda di «schiavismo»

Lo ha affermato oggi il sindacato internazionale industriALL, con sede a Ginevra, dopo una missione sul posto

GINEVRA - Glencore è nuovamente nell'occhio del ciclone per le sue attività nella Repubblica democratica del Congo, dove impiegati accusano la società di «schiavismo». Lo ha affermato oggi il sindacato internazionale industriALL, con sede a Ginevra, dopo una missione sul posto.

Secondo l'organizzazione sindacale, i lavoratori del sito di Kolwezi parlano di minacce, scarse condizioni sanitarie e di sicurezza, malattie, razzismo e discriminazioni, salari bassi o inferiori rispetto a quelli dei dipendenti stranieri.

Il gigante delle materie prime con sede a Baar (ZG) respinge però le accuse: un portavoce del gruppo ha dichiarato ai media che l'azienda «si impegna per mantenere il dialogo con tutti, compresa industriALL». Ha inoltre aggiunto che «la salute e la sicurezza dei dipendenti è la principale priorità di Glencore».

Il gruppo, sempre in Congo, è già stato accusato di corruzione per l'acquisizione dei diritti di una miniera. La società smentisce però categoricamente.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
TOP NEWS Finanza
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile