SVIZZERA
29.03.10 - 11:040
Aggiornamento : 16.11.14 - 09:39

Liberalizzazione elettricità, un affare solo per le compagnie

BERNA - La liberalizzazione parziale del mercato dell'elettricità ha comportato un incremento delle tariffe: nel 2009 i prezzi sono saliti tra il 2,8 e il 12,5% rispetto all'anno precedente, indica oggi nella sua newsletter il preposto alla sorveglianza dei prezzi. Durante gli anni che hanno preceduto l'apertura del mercato (2004-2008), le tariffe per l'elettricità erano scese mediamente di un importo compreso tra il 2,6 e il 4,9%, sottolinea Stefan Meierhans.

 

Dall'analisi emerge che i nuclei famigliari con riscaldamento elettrico ad accumulazione sono i più colpiti, soprattutto a causa dell'incremento delle tariffe notturne con la liberalizzazione parziale del 1. gennaio 2009.

Meierhans sottolinea che senza le modifiche urgenti del 12 dicembre 2008 all'ordinanza sull'approvvigionamento elettrico (OAEl) e senza gli interventi giuridici della Commissione federale dell'energia elettrica (ElCom) gli aumenti sarebbero stati ancora più forti.

Complessivamente tra il 2004 e il 2009 l'aumento per le economie domestiche è compreso tra l'1,6 (appartamento di 5 locali con cucina elettrica e asciugatrice) e il 9,3% (casa monofamiliare di 5 locali con cucina elettrica, boiler di 150 litri, asciugatrice e riscaldamento elettrico a resistenza, 25'000 kWh/a). Per i contadini l'incremento medio si attesta al 2,3%, mentre per le piccole imprese non è stato possibile tracciare una tendenza chiaramente definita.

ATS

Foto d'apertura: Tipress / Gabriele Putzu

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Finanza
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile