ENERGY CHALLENGE
02.05.18 - 16:120

L’infondatezza delle vostre scuse per evitare di risparmiare energia

Da ora Dr. Energy torna a rispondere alle domande dei lettori relative all’efficienza e al risparmio in materia di energia. E non si accettano scuse

 

«Non serve assolutamente a nulla», «Non ho tempo da perdere in queste cose», «La Svizzera è comunque molta più rispettosa dell’ambiente di altri paesi» o «Ho la faccia di un ecologista fanatico?» sono reazioni frequenti quando si parla di risparmio energetico. Inoltre circolano sempre molte falsità e mezze verità sul possibile risparmio energetico nella vita di tutti i giorni.

In qualità di Dr. Energy, il consulente energetico Jules Pikali tornerà a rispondere alle domande dei lettori, a far piazza pulita di miti sull’efficienza energetica e a suggerirci semplici accorgimenti per risparmiare corrente. Nell’intervista il Dr. Energy spazia dal consumo energetico delle funivie, alle abitudini e alla responsabilità nei confronti dell’ambiente.

Signor Pikali, tra poco verrà lanciata la terza edizione dell’Energy Challenge e anche questa volta risponderà, in veste di Dr. Energy, alle domande sull’efficienza e sul risparmio in materia di energia. Quali aspetti la entusiasmano dell’Energy Challenge 2018?

Trovo particolarmente interessante che i partner principali dell’edizione di quest’anno dell’Energy Challenge abbiano anch’essi vinto una propria sfida, ognuna delle quali consente di risparmiare ulteriori chilowatt e per di più in modo divertente. Sono convinto che questo sia il modo giusto per realizzare una svolta energetica.

Negli ultimi due anni quali domande l’hanno indotta a riflettere?

La domanda più intrigante è stata quella sul consumo energetico delle funivie. Ho interloquito a lungo con esperti calcolando tutto nei dettagli e mi sono meravigliato nello scoprire il livello estremamente basso di consumo di questo mezzo di trasposto. Nel 2018 mi ha dato la giusta motivazione per tornare a trascorrere le vacanze in montagna rinunciando al proposito di scalare ogni vetta a piedi.

Perché a suo avviso è ancora necessario sensibilizzare la popolazione nei confronti dell’importanza del risparmio energetico?

Il risparmio energetico è un concetto a lungo termine: un comportamento errato si trasforma rapidamente in un’abitudine. Per potervisi poi distaccare occorre ogni volta una buona dose di motivazione. Allo stesso tempo si usano prodotti ed elettrodomestici sempre nuovi. Lo scorso anno abbiamo risposto a molte domande sui LED. Siamo curiosi di scoprire su quali argomenti verrà posta questa volta la maggior parte delle domande.

Cosa replica quando qualcuno obietta: «se sono solo io a risparmiare energia, da un punto di vista globale gli effetti sull’ambiente sono praticamente insignificanti»?

Mi viene un po’ da ridere. Se agisco in funzione del risparmio energetico, lo faccio innanzitutto per un mio tornaconto: è il mio portafoglio a guadagnarci, in fondo sono anch’io parte di questo mondo, mi assumo dunque la mia fetta di responsabilità.

Nell’arco della sua attività in veste di Dr. Energy anche lei ha appreso qualcosa di nuovo?

Impariamo da ogni domanda: a volte qualcosa in più, a volte qualcosa in meno. Siamo un piccolo team, discutiamo le domande difficili e talvolta dobbiamo effettuare ricerche o procedere a verifiche sui calcoli. La nostra sfida è rispondere a ogni domanda fornendo informazioni in modo competente!
In questa sede desidero invitare tutti i lettori a inoltrare le loro domande.

Riguardo a una delle scuse più frequenti contro il risparmio energetico Dr. Energy non può fare a meno di ridere. Nella galleria fotografica di cui sopra vengono confutati gli otto pretesti citati con maggior frequenza.

Per mandare la tua domanda al Dr. Energy compila il questionario qui sotto. 

ULTIME NOTIZIE Energy Challenge
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report