Tipress (archivio)
+7
CANTONE
28.02.19 - 12:460
Aggiornamento : 13:39

Altro anno da record per BancaStato

L'istituto di credito ticinese ha chiuso il 2018 con numeri da urlo: l'utile netto è cresciuto del 10% e il versamento al Cantone supera i 38 milioni. Cieslakiewicz: «Siamo estremamente orgogliosi»

BELLINZONA - BancaStato non si ferma più e fa registrare un altro anno «da record» in praticamente tutti gli ambiti. «Il lavoro che BancaStato ha svolto nel 2018 consente ai ticinesi di ricevere oltre 38 milioni di franchi e di questo andiamo estremamente orgogliosi», sottolinea il presidente della Direzione generale Fabrizio Cieslakiewicz. 

Utile netto eccezionale - Nello specifico, il risultato d'esercizio, aumentato del 4,3% a 72,5 milioni, ha permesso all'istituto, come già negli scorsi anni, di rafforzare il livello dei propri fondi con un’attribuzione alle riserve di 26 milioni di franchi. Anche l'utile netto ha fatto segnare un balzo in avanti eccezionale, crescendo di 4,5 milioni (+10%) e toccando i 49,3 milioni.


Tipress
Altro anno da record per BancaStato che cresce in praticamente tutti gli ambiti.

Ipoteche con il vento in poppa - Ottime notizie pure da un altro settore chiave dell'istituto, ovvero la concessione di crediti ipotecari. Nel 2018 le ipoteche hanno infatti segnato un +6,1% per complessivi 9.4 miliardi di franchi. Aumentano anche i crediti nei confronti degli enti pubblici rispetto all'anno precedente (+8.7%), e i crediti a privati e aziende (+5,8%).


Tipress

«Banca dei Ticinesi per tanti motivi» - Il totale di bilancio dell'istituto è invece aumentato di 795,8 milioni, raggiungendo così i 14,3 miliardi (+5,9%), mentre il volume dei patrimoni in gestione rimane praticamente stabile a 15,7 miliardi. Conclusione ancora con Cieslakiewicz che ritorna sui soldi versati al Cantone. «L'importo  è una misura tangibile del ruolo dell’Istituto a favore della collettività. Ma essere la “banca dei ticinesi” non si risolve unicamente con il versamento degli utili al Cantone, per quanto molto importante. È prima di tutto una questione di modello di affari, di reale vicinanza a chi abita il nostro Ticino e di supporto concreto alle aziende che costellano il territorio». 


Tipress
«I ticinesi ricevono oltre 38 milioni e di questo andiamo estremamente orgogliosi», sottolinea Cieslakiewicz.

Tipress
Guarda tutte le 11 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
LAMIA 2 anni fa su tio
Arrivano le elezioni e il partitone dimostra la validità dei suoi manager... MA COME LA METTIAMO SE QUESTI STESSI SIGNORI CI PORTANO IN EUROPA? Dopo ne panino ne soldino e a rimetterci sarà sempre in ultimo il povero cittadino
Danny50 2 anni fa su tio
Mai contenti. Se perdesse soldi tutti in piazza. Se guadagna non va bene lo stesso. Partito preso contro le banche che davano in Ticino il 40% del Pil, senza contare i collaterali. Chiaramente i rossi vorrebbero un mondo senza istituzioni finanziarie, solo operai in concorrenza con i contadini cinesi.
pulp 2 anni fa su tio
@Danny50 Hai tutte le ragioni del mondo.... la nostra società però stà producendo più bile che birra. Con i social la questione si è amplificata visto che poi in rete arriva di tutto e di più. Inoltre anche le istituzioni sono "infette" da questo male - ci sono politici che ci fanno una carriera a criticare e non fare nulla di concreto.... hai mai sentito una proposta economica valida da parte di un certo Pronzini, per prenderne uno a "caso"?
Esliman 2 anni fa su tio
popolo sempre piu povere banche e Co. sempre piu ricche Coincidenza??
KilBill65 2 anni fa su tio
«I ticinesi ricevono oltre 38 milioni e di questo andiamo estremamente orgoglioni».....Non c'e' altro da dire no!!!....Me ne basterebbe 1 di milione…..Ma tanto non andranno nelle nostre tasche!!…..
saetta 2 anni fa su tio
@KilBill65 Già ;-((
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
REGNO UNITO
20 ore
Nel Regno Unito potrebbe mancare l'alcol per Natale
Un "cocktail perfetto" sta rallentando la distribuzione di superalcolici e bollicine, rendono attenti gli specialisti
SVIZZERA
2 gior
L'agricoltura svizzera? Più resistente alla crisi e sostenibile
L’Ufficio federale dell’agricoltura dà conto dell'espansione del biologico e di un aumento degli acquisti consapevoli
SVIZZERA
3 gior
SIX pensa a trasferire alcune attività all'estero
Via anche la sede principale e la direzione? «È fuori questione»
SVIZZERA
3 gior
Per molte aziende svizzere il 2022 potrebbe essere l'anno del fallimento
Lo sostiene uno studio di A&M che parla di una «bancarotta ritardata da Covid» diffusa a livello nazionale. Ecco perché
ITALIA
3 gior
L'Italia dichiara guerra alle etichette Nutriscore, interviene anche l'Antitrust
Ben l'85% dei prodotti Made in Italy verrebbe bocciato dal sistema di etichettatura che molti paesi stanno già usando.
SVIZZERA
3 gior
La domanda di personale è in forte aumento
Mancano però ingegneri, tecnici, informatici e operatori della sanità, secondo Adecco Svizzera
Cina
4 gior
Le navi mercantili cinesi sono scomparse dai radar
Una nuova legge entrata in vigore il primo novembre potrebbe essere la causa della mancanza d'informazioni
STATI UNITI
4 gior
L'usato di Michael Jordan vale sempre come l'oro
Un paio di "Nike Jordan XIII" saranno battute all'asta da Christie's. Valore stimato? Tra 300mila e 500mila dollari.
SVIZZERA
4 gior
Che sprint per il settore della costruzione
Il fatturato del terzo trimestre è il più elevato degli ultimi tre decenni, ma la SSIC mette in guardia
GIAPPONE
4 gior
Giappone, budget miliardario per i semiconduttori
Le anticipazioni di Nikkei parlano di uno stanziamento pari a 4,87 miliardi di franchi per rilanciare i settori chiave
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile