Immobili
Veicoli
KEYSTONE
SVIZZERA
17.01.22 - 15:450

Stadler Rail, sei committenti per un'unica ordinazione che può arrivare a quattro miliardi di euro

È la più importante degli 80 anni di storia del costruttore ferroviario elvetico

ZURIGO - È l'ordine più importante di una storia aziendale che ha ormai 80 anni: il costruttore ferroviario turgoviese Stadler Rail si è aggiudicato la commessa per la fornitura di un parco veicoli che potrebbe arrivare a 504 tram-treni, per un volume di quattro miliardi di euro (4,17 miliardi di franchi svizzeri).

Stando a quanto indica oggi l'azienda, il contratto prevede la fornitura in un primo tempo di 246 Citylink (da non confondere con i nuovi Tramlink che circolano sulla linea Lugano-Ponte Tresa) per 1,7 miliardi di euro (1,8 miliardi di franchi), con un'opzione per ulteriori 258 convogli.

I committenti sono sei entità, per la precisione: Verkehrsbetriebe Karlsruhe (VBK), Albtal-Verkehrs-Gesellschaft (AVG), Saarbahn Netz, Schiene Oberösterreich, Land Salzburg e Zweckverband Regional-Stadtbahn Neckar-Alb.

I primi quattro tram-treni (il modello Citylink è un tram che può essere utilizzato anche come treno interurbano) saranno forniti alla Saarbahn nel 2024. Il contratto prevede anche la manutenzione dei veicoli per un periodo di tempo che potrebbe raggiungere i 32 anni.

La novità odierna è stata accolta molto bene in borsa. L'azione Stadler Rail è arrivata a guadagnare sino all'8% in mattinata, per poi stabilizzarsi su un guadagno del 5%. Sull'arco di 52 settimane la performance è del +3%.

Stadler Rail fa risalire le sue origini allo studio d'ingegneria fondato da Ernst Stadler nel 1942 a Zurigo. È stata comprata dall'imprenditore ed ex consigliere nazionale UDC (1999-2012) Peter Spuhler nel 1989 per meno di 5 milioni di franchi. Allora l'impresa contava 18 dipendenti: oggi è una realtà con 13'000 dipendenti e stabilimenti in vari paesi. L'impresa fabbrica una vasta gamma di materiale rotabile che va dai treni da alta velocità ai convogli regionali, passando dai tram e dai vettori per le metropolitane.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
STATI UNITI
1 ora
Wall Street, le cause di un mercoledì nerissimo
La grande distribuzione è in difficoltà e gli investitori sono in allerta e si chiedono: «Ci sarà il prossimo?»
SVIZZERA
2 ore
Julius Bär regge, ma la filiale di Mosca sarà chiusa
Il gruppo ha mantenuto la redditività nei primi mesi del 2022
GRIGIONI
16 ore
La crisi ucraina condiziona il WEF di Davos
In collegamento da Kiev inaugurerà il forum il presidente Zelensky. Assenti invece i rappresentanti russi.
SVIZZERA
18 ore
Boom di vendite per gli articoli sportivi
Nel 2021 il mercato svizzero ha sfiorato i due miliardi di franchi, un nuovo record
SVIZZERA
20 ore
«Aumenteranno i fallimenti, sia in Svizzera che nel mondo»
È la previsione di uno studio dell'assicuratore Allianz Trade
SVIZZERA/UCRAINA
1 gior
La zurighese Vetropack sopprime 400 impieghi, a causa dei missili
L'impianto è fortemente danneggiato, e il gruppo non «vede alcuna alternativa»
STATI UNITI
1 gior
Netflix taglia 150 posti di lavoro
È la prima conseguenza del rallentamento della crescita dei ricavi e del calo degli abbonamenti
SVIZZERA
1 gior
Pneumatici sempre più cari
Russia e Ucraina sono i principali fornitori di materie prime. E ora i prezzi stanno schizzando verso l'alto
CINA
1 gior
Buonanotte da una sconosciuta, a un solo yuan
Wong Biying manda messaggi su richiesta per aiutare le persone a riempire il vuoto della solitudine
ITALIA
1 gior
Eni ha aperto un conto in rubli presso Gazprom Bank
Avviene, precisa la società italiana, «su base temporanea» e con la condivisione delle istituzioni italiane
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile