Immobili
Veicoli
Depositphotos (londondeposit)
SVIZZERA
08.11.21 - 15:300

Gli svizzeri continuano a fare molto giardinaggio e fai-da-te

Il trend positivo rilevato all'inizio della pandemia si è mantenuto anche nel 2021, secondo uno studio

RISCH-ROTKREUZ - Durante le prime fasi della pandemia, gli svizzeri si sono presi molta cura di case e giardini. La logica conseguenza è stata l'aumento della vendita di utensili elettrici e del settore del giardinaggio. Tra gennaio e agosto 2020 le vendite sono aumentate - rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente - di oltre il 20% nel settore degli utensili elettrici e del 10% per quanto riguarda gli attrezzi di giardinaggio. 

Il trend si conferma anche nel 2021, spiega il GfK Consumer Life Study. «La paura di molti produttori, che i consumatori abbiano più che soddisfatto il loro bisogno di prodotti fai-da-te durante la pandemia e che le vendite crollassero drasticamente nel 2021, non sono stati confermati», afferma Jürg Zweifel, esperto di GfK nel campo. «Le vendite nei primi otto mesi del 2021 sono di nuovo al di sopra dei valori comparativi del 2020, con un aumento significativo rispettivamente del 12% e del 3%».

Attività sempre più popolari - «La percentuale di persone che praticano il giardinaggio almeno una volta alla settimana è salita al 35% nel 2021. E la percentuale di coloro che armeggiano in casa o nell'appartamento almeno una volta alla settimana è in aumento: quasi un quarto degli svizzeri è ormai un appassionato di bricolage molto abituale» conferma Anja Reimer, responsabile dello studio GfK Consumer Life in Svizzera.

Si nota che l'età media sta calando: mentre diminuisce la percentuale di persone con più di 55 anni, gli under 35 hanno preso gusto e fanno più giardinaggio e bricolage rispetto a due anni fa. Anche gli under 20 hanno apprezzato queste attività. Anja Reimer spiega: «Molte altre attività ricreative sono state severamente limitate o addirittura impossibili nell'ultimo anno e mezzo, un periodo difficile, soprattutto per i giovani. Sono stati costretti a ridisegnare e riorganizzare il loro tempo libero e hanno scoperto da soli attività come il giardinaggio o l'artigianato».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SVIZZERA
10 ore
Giornali consegnati in ritardo (a causa di Omicron)
Varie testate hanno avvertito i loro lettori del problema
SVIZZERA
12 ore
Storie (elettriche) tese, Sommaruga si prepara
Dal prossimo inverno dovrebbe scattare l'obbligo di riserve d'emergenza di energia idroelettrica
STATI UNITI / CINA
13 ore
Sospesi 44 voli passeggeri di compagnie aeree cinesi
È la risposta alle restrizioni sanitarie anti Covid imposte da Pechino alle compagnie aeree americane
SVIZZERA
1 gior
Thomas Oetterli scende dall'ascensore e se ne va
Il CEO di Schindler ha annunciato le proprie dimissioni «con effetto immediato»
UNIONE EUROPEA
1 gior
Unione Europea, niente etichetta di “energia verde” per il nucleare
Lo hanno deciso gli esperti. Il motivo? È a emissioni zero, ma non impatto zero. Bocciato (con riserva) il gas naturale
STATI UNITI
1 gior
Rallenta la crescita degli abbonati, tonfo di Netflix a Wall Street
A pesare è anche l'agguerrita concorrenza e la riapertura dell'economia
SVIZZERA
1 gior
Galaxus aggiunge Decathlon al suo assortimento
Durante la pandemia è cresciuta la domanda di articoli sportivi, ha spiegato il rivenditore
STATI UNITI
2 gior
Instagram e la nuova offerta a pagamento
È in fase di test una funzionalità che permette agli utenti di abbonarsi a dei profili e accedere a contenuti esclusivi
FRANCIA / GERMANIA
2 gior
Il nucleare? «Non è un'energia né sostenibile né economica»
Il segretario di stato tedesco per l'ambiente Stefan Tidow ha espresso la propria contrarietà
MONDO
2 gior
Twitter, un bollino rosso contro le fake news Covid
Arriva l'etichetta "Fuorviante" per contraddistinguere i contenuti «indiscutibilmente falsi o ingannevoli»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile