Depositphotos (Elnur_)
Scende la fiducia nella dinamica dell'economia svizzera: gli analisti finanziari si fanno più prudenti.
SVIZZERA
27.10.21 - 11:310

Gli analisti sono meno fiduciosi riguardo alle prospettive dell'economia svizzera

Cresce la prudenza a riguardo del futuro della congiuntura elvetica

ZURIGO - Scende la fiducia nella dinamica dell'economia svizzera: gli analisti finanziari si fanno più prudenti riguardo al futuro della congiuntura.

Il calo dell'indice - L'indice sulle prospettive economiche calcolato da Credit Suisse e da CFA Society Switzerland sulla base di un sondaggio fra gli esperti si è attestato in ottobre a 15,6 punti, si evince dai dati pubblicati oggi. Rispetto a settembre vi è stato un calo di 10,1 punti. Il dato positivo indica comunque che sono ancora più numerosi gli specialisti che nei prossimi sei mesi si aspettano un rafforzamento della dinamica economica di quelli che puntano sull'evoluzione opposta.

L'indice era a +8,3 nel gennaio 2020 e - con lo scoppio della pandemia di coronavirus - era crollato a -45,8 nel marzo 2020, per poi risalire nei mesi successivi; nel maggio di quest'anno era stato toccato il valore record di +72,2 punti e ancora in luglio era a +42,8 punti, prima del brusco arretramento a -7,8 in agosto, seguito da una ripresa in settembre. Sull'arco del periodo pandemico la curva mostra tre chiari ribassi a V, avvenuti in concomitanza con altrettante ondate del virus.

Prospettive a sei mesi - Tornando al corrente mese di ottobre e scendendo nei dettagli, il 40,6% degli interrogati è convinto che nei prossimi sei mesi non vi saranno cambiamenti nella situazione congiunturale, il 37,5% si aspetta un miglioramento e il 21,9% pronostica un peggioramento (valori che determinano poi l'indice complessivo: 37,5 meno 21,9 = 15,6). Rispetto a settembre aumentano sensibilmente i pessimisti (+9,1 punti), calano leggermente gli ottimisti (-1,0 punti) e si sfoltiscono le file di coloro che puntano sullo status quo (-8,1 punti).

Quasi immutato, nel confronto mensile, è invece il giudizio sulla situazione congiunturale attuale, con un indice a 50,0 punti (-1,3 punti). Il peggioramento delle stime per il futuro elvetico si accompagna a un'analisi analoga per l'Eurozona (-1,8 punti a 21,9 punti) e Stati Uniti (-11,0 a -3,1 punti), mentre per la Cina le prospettive appaiono più rosee (+4,3, punti a 9,7 punti).

Inflazione e tassi - Rientrando nei confini elvetici aumentano gli esperti che si aspettano un incremento dell'inflazione (+3,3 punti al 46,9%). Una quota non indifferente (34,4%) non prevede però cambiamenti e non pochi (18,8%) scommettono su una contrazione.

I tassi sono attesi fermi nel corto termine (78,1%); nessuno li pensa in calo e solo una minoranza (21,9%) vede all'orizzonte un aumento. Sul lungo termine però il 68,8% ipotizza una progressione: meno consistente è la quota di chi non scorge mutamenti (31,1%), mentre nessuno prende in conto una flessione.

Il 45,2% degli interrogati prevede inoltre una progressione dell'indice di borsa SMI, mentre il 32,3% punta su valori stabili e il 22,6% su una flessione. Riguardo ai cambi, il 50,0% degli interpellati ritiene che non vi saranno cambiamenti nel corso euro/franco, il 21,6% si aspetta un indebolimento del franco e il 28,1% un rafforzamento. Sul fronte della disoccupazione il 9,4% vede una crescita dei senza lavoro, il 59,4% una stagnazione e il 31,2% un calo.

Al sondaggio, effettuato fra il 14 e il 20 ottobre, hanno partecipato 32 analisti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
REGNO UNITO
13 ore
Nel Regno Unito potrebbe mancare l'alcol per Natale
Un "cocktail perfetto" sta rallentando la distribuzione di superalcolici e bollicine, rendono attenti gli specialisti
SVIZZERA
2 gior
L'agricoltura svizzera? Più resistente alla crisi e sostenibile
L’Ufficio federale dell’agricoltura dà conto dell'espansione del biologico e di un aumento degli acquisti consapevoli
SVIZZERA
3 gior
SIX pensa a trasferire alcune attività all'estero
Via anche la sede principale e la direzione? «È fuori questione»
SVIZZERA
3 gior
Per molte aziende svizzere il 2022 potrebbe essere l'anno del fallimento
Lo sostiene uno studio di A&M che parla di una «bancarotta ritardata da Covid» diffusa a livello nazionale. Ecco perché
ITALIA
3 gior
L'Italia dichiara guerra alle etichette Nutriscore, interviene anche l'Antitrust
Ben l'85% dei prodotti Made in Italy verrebbe bocciato dal sistema di etichettatura che molti paesi stanno già usando.
SVIZZERA
3 gior
La domanda di personale è in forte aumento
Mancano però ingegneri, tecnici, informatici e operatori della sanità, secondo Adecco Svizzera
Cina
4 gior
Le navi mercantili cinesi sono scomparse dai radar
Una nuova legge entrata in vigore il primo novembre potrebbe essere la causa della mancanza d'informazioni
STATI UNITI
4 gior
L'usato di Michael Jordan vale sempre come l'oro
Un paio di "Nike Jordan XIII" saranno battute all'asta da Christie's. Valore stimato? Tra 300mila e 500mila dollari.
SVIZZERA
4 gior
Che sprint per il settore della costruzione
Il fatturato del terzo trimestre è il più elevato degli ultimi tre decenni, ma la SSIC mette in guardia
GIAPPONE
4 gior
Giappone, budget miliardario per i semiconduttori
Le anticipazioni di Nikkei parlano di uno stanziamento pari a 4,87 miliardi di franchi per rilanciare i settori chiave
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile