Depositphotos (AndrewLozovyi)
Il tasso ipotecario di riferimento rimane all'1,25%.
SVIZZERA
01.09.21 - 08:230

Il tasso ipotecario di riferimento non si schioda dall'1,25%

Non sussiste il diritto ad aumenti o a diminuzioni dell'affitto dall'ultimo rilevamento, spiega l'UFAB

BERNA - Il tasso ipotecario di riferimento non cambia: l'indicatore che serve a determinare le pigioni degli appartamenti in affitto in tutta la Svizzera rimane all'1,25%, ha indicato oggi l'Ufficio federale delle abitazioni (UFAB). Si tratta del livello più basso di sempre, in vigore dal marzo 2020.

Visto che non vi sono cambiamenti dall'ultimo rilevamento non sussiste il diritto ad aumenti o a diminuzioni dell'affitto, spiega l'UFAB. Se però un contratto di locazione prevede attualmente una pigione non stabilita secondo il tasso di riferimento vigente può essere chiesto un ribasso. Inoltre il diritto a un adeguamento può derivare da variazioni di costo legate all'inflazione e ai costi di manutenzione.

Pubblicato a scadenza trimestrale, il tasso d'interesse di riferimento è basato su un tasso d'interesse medio dei crediti ipotecari svizzeri, ponderato secondo il volume dei crediti. Viene calcolato in quarti di punto percentuali.

Rispetto al trimestre precedente, il tasso d'interesse medio, riferito al 30 giugno 2021, dall'1,25% è sceso all'1,23%. Con l'arrotondamento commerciale, il tasso d'interesse di riferimento, determinante sotto il profilo del diritto della locazione, si conferma così all'1,25%. Rimarrà a questo livello - detenuto dal 3 marzo 2020, dopo che dal 2 giugno 2017 era all'1,5% - finché il tasso d'interesse medio non scenderà sotto l'1,13% o non supererà l'1,37%.

Dal settembre 2008 in tutta la Svizzera il tasso ipotecario di riferimento è stato unificato e ha sostituito quello precedentemente determinante nei singoli cantoni per le ipoteche a tasso variabile. Il tasso è partito con il livello massimo del 3,5% e ora, come indicato, è al minimo dell'1,25%.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
STATI UNITI
1 ora
Effetto Omicron sul Pil degli Stati Uniti
Goldman Sachs ha ridotto le sue stime a 3,8% contro il precedente 4,2%: «Impatto modesto»
STATI UNITI
21 ore
I dipendenti Google rimarranno ancora a casa
Il rientro in ufficio, che era stato pianificato per gennaio, è stato nuovamente rimandato
STATI UNITI / SVIZZERA
1 gior
USA: la Svizzera non è più considerata «manipolatore di cambi»
Il Dipartimento del tesoro continuerà però a guardare con occhio critico gli interventi della Banca Nazionale Svizzera
MONDO
1 gior
Per più di metà dei manager, «il telelavoro incrementa la produttività»
Lo sostengono circa il 57% di oltre 4'000 manager di 26 Paesi, interpellati durante un sondaggio della società PwC
STATI UNITI / CINA
1 gior
Dalla Cina a Wall Street, un'impresa sempre più ardua
La stretta dei regolatori cinesi non si è fatta attendere: dopo soli cinque mesi, Didi lascia Wall Street
SVIZZERA
1 gior
Roche, tre nuovi test per individuare la variante Omicron
I prodotti sono stati sviluppati dalla sua controllata TIB Molbiol
SVIZZERA
2 gior
«Niente quarantena per i viaggi di lavoro»
Swissmem afferma che la misura, in questa fase, «è di fatto uno stop all'esportazione»
STATI UNITI
2 gior
Twitter lancia una battaglia per proteggere la privacy nelle foto e nei video
La misura non interesserà i personaggi pubblici, vale a dire gli utenti con una spunta blu
UNIONE EUROPEA
2 gior
Multa da 344 milioni di euro per UBS, Credit Suisse e altre banche
Le ammende arrivano a conclusione dell'indagine sul cartello del settore dei cambi
SVIZZERA
2 gior
Aldi aumenta gli stipendi a tutto il personale
Aumentato anche il congedo maternità, che passa da 16 a 18 settimane
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile