Depositphotos (Vladru)
SVIZZERA
01.09.21 - 08:150

Gli investimenti sostenibili? Non lo sono poi tanto: Greenpeace accusa la piazza finanziaria

Ha dato esito ampiamente negativo il test condotto la scorsa primavera tra banche e gestori patrimoniali

ZURIGO - Greenpeace Svizzera accusa la piazza finanziaria elvetica di non aver fatto i compiti, in tema d'investimenti sostenibili.

Lo afferma dopo aver effettuato un test al riguardo in primavera: un "mystery shopping" tra banche e gestori patrimoniali, con l'aiuto di 33 attivisti. La conclusione: ai tester sono stati consigliati prodotti d'investimento vantati come rispettosi del clima, ma che, secondo l'organizzazione, non sono in alcun modo compatibili con l'accordo sul clima di Parigi. «Nel complesso, la qualità della consulenza sugli investimenti sostenibili è scarsa. Questi risultati sono un'ulteriore prova che la piazza finanziaria svizzera sta facendo greenwashing con la “finanza sostenibile”».

Il test - Gli attivisti hanno finto di essere investitori interessati e hanno accettato di chiedere consiglio all'istituto finanziario di loro scelta. «Il mystery shopping perseguiva due obiettivi: in primo luogo, registrare la qualità della consulenza sugli investimenti di capitale sostenibili e, in particolare, rispettosi del clima presso le banche e, in secondo luogo, valutare se i prodotti d'investimento pubblicizzati come rispettosi del clima promuovono effettivamente un'economia sostenibile». La campagna si è svolta nel contesto di uno studio di Greenpeace Svizzera e Greenpeace Lussemburgo, che ha recentemente dimostrato che i cosiddetti fondi d'investimento sostenibili non sono ancora riusciti a indirizzare significativamente più capitale verso un'economia sostenibile rispetto ai fondi convenzionali.

La sostenibilità non è un argomento standard - I tester hanno condotto 43 interviste con un totale di 19 istituti diversi: le banche cantonali di Argovia, Basilea Campagna, Basilea, Berna, Grigioni, Turgovia, Uri e Zurigo, Banca Alternativa Svizzera, Banca Avera, Banca BSU, Banca Cler, Credit Suisse, Banca Migros, PostFinance, Raiffeisen, UBS, Valiant Bank e VZ Vermögenszentrum. «La qualità delle consultazioni sugli investimenti sostenibili è scarsa nella maggior parte degli istituti finanziari», afferma Larissa Marti, esperta di finanza presso Greenpeace Svizzera. In solo metà delle discussioni, i consulenti hanno chiesto all'inizio se la sostenibilità fosse importante negli investimenti di capitale. Negli altri casi, i tester hanno dovuto indicare attivamente la loro preferenza: tutti volevano esplicitamente una soluzione d'investimento che fosse rispettosa del clima, cioè compatibile con l'accordo sul clima di Parigi. Ai tester sono stati offerti un totale di dieci prodotti che avrebbero dovuto soddisfare questo requisito.

«Il mystery shopping chiarisce anche che i consulenti sanno troppo poco sugli investimenti di capitale sostenibili» sottolinea Greenpeace. «In alcuni casi non erano nemmeno a conoscenza dell'accordo sul clima di Parigi, sebbene si rivolga esplicitamente al settore finanziario. Non sorprende quindi che dopo meno di un terzo delle discussioni, i tester abbiano ritenuto di poter investire denaro in base alle proprie preferenze di sostenibilità, nonostante i consigli. Inoltre, la qualità della consulenza in circa due terzi delle discussioni è stata insufficiente per consentire ai tester di capire perché i prodotti consigliati dovrebbero essere sostenibili o rispettosi del clima».

I cosiddetti fondi ecologici non sono compatibili con Parigi - Male anche i cosiddetti prodotti d'investimento rispettosi del clima suggeriti dalle banche ai tester. Lo dimostra l'analisi approfondita dei dieci prodotti, sulla base dei documenti distribuiti e le informazioni liberamente accessibili sui siti web delle istituzioni finanziarie. Nessuno dei prodotti d'investimento raccomandati come rispettosi del clima definisce effettivamente il rispetto degli obiettivi climatici di Parigi come punto di riferimento. «È spaventoso», dice Marti. «La compatibilità climatica implica la compatibilità con l'Accordo sul clima di Parigi. Quindi i prodotti raccomandati come ecologici devono essere compatibili con Parigi. In caso contrario, le istituzioni finanziarie operano il greenwashing».

I prodotti finanziari rispettosi del clima offerti sono solo marginalmente più rispettosi del clima rispetto agli investimenti convenzionali. «Inoltre, c'è una grande mancanza di trasparenza su come i gestori di portafoglio applicano le strategie d'investimento al fine di garantire la sostenibilità dei prodotti. È anche molto problematico che in quasi il 60% dei fondi analizzati come ecologici, i criteri di sostenibilità vengano applicati solo a una parte del portafoglio del fondo. Il rischio è quindi alto che questi fondi investano anche in società dannose per il clima. Inoltre, alcune pubblicità di prodotti devono essere descritte come fuorvianti, come ha dimostrato l'indagine su due prodotti di UBS e Credit Suisse. Questi promettono un impatto climatico che non possono avere efficacemente».

Economia non rispettosa del clima - Investimenti compatibili con gli obiettivi di Parigi sono difficilmente possibili oggi, osserva l'organizzazione. «Questa consapevolezza è in netto contrasto con l'obiettivo della piazza finanziaria svizzera di voler essere leader nel campo della finanza sostenibile», afferma Peter Haberstich, project manager per il clima e la finanza presso Greenpeace Svizzera. «Con i loro cosiddetti investimenti di capitale sostenibili, le istituzioni finanziarie attualmente non contribuiscono quasi mai a rendere l'economia reale rispettosa del clima, sebbene l'accordo di Parigi chieda da tempo che tutti i flussi finanziari siano rispettosi del clima». Alle banche spetta il compito di formare i propri consulenti «in modo che possano parlare ai propri clienti della sostenibilità dei loro investimenti e garantire che sempre più denaro confluisca in un'economia compatibile con Parigi», aggiunge.

Greenpeace chiede inoltre al Consiglio federale e al Parlamento di definire requisiti minimi per i cosiddetti investimenti di capitale sostenibili: i fondi d'investimento designati come sostenibili devono essere investiti in attività economiche il cui percorso di riduzione delle emissioni sia compatibile con gli obiettivi climatici di Parigi e un riscaldamento globale massimo di 1,5 gradi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
POLONIA / UNIONE EUROPEA
35 min
Multa dall'Ue alla Polonia: «Non pagheremo uno złoty»
Il Ministro della Giustizia polacco, Zbigniew Ziobro, ha reagito con decisione alla sanzione
SVIZZERA
7 ore
La BNS «non può limitarsi ai criteri ambientali»
Lo ha dichiarato Andrea Maechler, membro della Direzione generale della Banca Nazionale Svizzera
CINA
11 ore
L'effetto domino fra i palazzi in Cina
Evergrande sull'orlo della bancarotta ma non sarebbe l'unica in un settore immobiliare con un gigadebito da capogiro
ITALIA
22 ore
Duemila giocattoli su tre piani
Fao Schwarz sbarca a Milano: il famoso negozio apre domani in Piazza Cordusio
CINA
1 gior
Il cielo è il limite? Non per i grattacieli cinesi
Le autorità hanno vietato la costruzione dei palazzi nei quartieri storici e nei siti del patrimonio culturale
SVIZZERA
1 gior
Niente paura: «A Natale i giocattoli non mancheranno»
Franz Carl Weber ha giocato d'anticipo con le ordinazioni. La situazione è un po' più tesa sul fronte dell'elettronica
CANTONE
1 gior
Il successo riassunto in 101 storie
Presentato il libro che raccoglie le storie di chi concretamente ha contribuito ad arricchire il nostro cantone.
ITALIA
1 gior
Il primo sciopero del sindacato dei lavoratori da remoto
La protesta della Smart Worker Union è incentrata sulle linee guida nella pubblica amministrazione
SVIZZERA
1 gior
Prospettive economiche: analisti meno fiduciosi
Cresce la prudenza a riguardo del futuro della congiuntura elvetica
Regno Unito
1 gior
Foto di cibo e non alimenti veri per riempire gli scaffali vuoti
Reparti troppo grandi o penuria nell’approvvigionamento: così i supermercati britannici ci “mettono la pezza”
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile