KEYSTONE
Il giro d'affari complessivo del mercato postale è aumentato del 3% a 4,2 miliardi di franchi.
SVIZZERA
08.06.21 - 10:350

Boom dei pacchi per la Posta, con la pandemia

Trattati volumi da record, ma gli invii di lettere, giornali e riviste sono in calo

BERNA - La pandemia di coronavirus e il boom dei pacchetti ha avuto un impatto sui risultati della Posta svizzera: il giro d'affari complessivo del mercato postale è aumentato del 3% a 4,2 miliardi di franchi. Si tratta di una crescita che non era più stata osservata da anni.

Tuttavia l'obbligo del telelavoro ha provocato una diminuzione (-4,5%) degli invii di lettere, giornali e riviste, con un conseguente calo del fatturato a 3,1 miliardi. È quanto emerge dal rapporto annuale 2020 pubblicato oggi dalla Commissione federale delle poste (Postcom).

Tali risultati rafforzano una tendenza già rilevata negli ultimi anni, ovvero un cambiamento del comportamento degli utenti in relazione alla digitalizzazione. Durante l'anno in rassegna la quota di mercato delle lettere rispetto al giro d'affari complessivo è stata del 37%, raggiungendo così il suo livello più basso. Cinque anni or sono, tale quota superava ancora la soglia del 50%.

Dal canto suo, il fatturato del servizio universale è aumentato del 2,8% a 3,3 miliardi di franchi. Il giro d'affari della Posta e degli operatori privati, generato dai pacchetti, è salito addirittura del 32,5%, a 1,48 miliardi. A titolo di paragone, il fatturato delle sole lettere è sceso del 13,8%, precisa ancora Postcom.

L'impatto della pandemia - La pandemia di coronavirus ha costretto la Posta a trattare un volume record di pacchi. Il semplice rafforzamento degli effettivi non è bastato, poiché i compiti affidati ai collaboratori erano ostacolati dalle diverse misure di protezione sanitaria. Numerosi processi postali sono stati fortemente limitati o adattati alle circostanze.

La Posta è stata autorizzata dal Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e della comunicazione (DATEC) a derogare alle disposizioni che disciplinano il servizio universale durante la situazione straordinaria. Ha dovuto fornire prestazioni secondo il principio del "massimo sforzo".

PostCom riconosce peraltro che diversi mesi sono stati contraddistinti da "eventi di forza maggiore" concernenti gli invii di pacchi e lettere. In questo contesto, il 98% delle lettere per posta A e il 99,2% di quelle per posta B sono giunte a tempo presso il loro destinatario, superando l'obiettivo prefissato del 97%. La Posta ha pure fatto meglio della soglia del 95% per quanto riguarda i pacchi, raggiungendo quota 95,4% per gli invii "Priority" e 95,5% per quelli "Economy".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
REGNO UNITO
39 min
Scarseggia il carburante: l'esercito è pronto a intervenire
Fino a 150 autisti si metterebbero al volante delle autobotti per consegnare i rifornimenti alle stazioni di servizio
MONDO
9 ore
Inizia a mancare anche la carta
La materia prima per la produzione è diventata più cara del 68% dallo scorso gennaio, la pandemia c'entra ma non solo
STATI UNITI
17 ore
Trova alcune falle nel sistema operativo iOS, ma Apple lo ignora
Lo sviluppatore anonimo ha reso pubblici i bug riscontrati con il programma "bug bounty"
COREA DEL SUD
20 ore
La Corea del Sud sta pensando seriamente di vietare il consumo di carne di cane
Alla base ci sono motivi di immagine ma anche perché la pietanza, molto popolare nella tradizione, ormai non piace più
SVIZZERA
21 ore
Più donne nei Cda delle aziende dell'SMI
La Svizzera resta sempre il fanalino di coda, insieme alla Spagna
SVIZZERA
1 gior
La liquidazione di Swissair è costata oltre 300 milioni di franchi
La procedura è nella sua fase finale, ma non è ancora possibile prevedere una data definitiva
REGNO UNITO
2 gior
Crisi dei trasporti? In arrivo «visti temporanei» per i camionisti
Il Governo britannico è al lavoro per trovare soluzioni urgenti alla crisi in corso
FRANCIA
3 gior
Kering: stop all'uso di pellicce animali
Nessuna casa di moda del gruppo francese lavorerà più con questo materiale
REGNO UNITO
3 gior
Code ai distributori, per i timori di una carenza di benzina
Le rassicurazioni del Governo britannico non stanno avendo l'effetto sperato
CINA
3 gior
«Tutte le transazioni in criptovaluta sono illegali»
Lo ha comunicato la Banca centrale cinese, ribadendo il proprio pugno duro contro le cripto
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile