Keystone
SVIZZERA
19.05.21 - 15:590

Per comprare bio, gli svizzeri sborsano quasi il doppio dei vicini

Spesa particolarmente pesante rispetto a Germania e Austria, rileva uno studio. Più concorrenza potrebbe aiutare.

ZURIGO - In Svizzera, a livello di bio, ci sono prezzi e prezzi. Recentemente, un'indagine di K-Tipp ha per esempio confermato che, in questo settore, Migros e Coop sono molto più care di Aldi e Lidl. La Svizzera nel suo complesso, però, è a sua volta molto più cara dei Paesi vicini. I prodotti in vendita nella Confederazione, infatti, costano quasi il doppio che in Germania e in Austria. Ma non solo: i consumatori tedeschi e austriaci che comprano biologico spendono persino meno di uno svizzero che acquista non bio.

Queste indicazioni emergono da un confronto realizzato per la Neue Zürcher Zeitung dall'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) su un paniere di 19 articoli come frutta, verdura, latticini, uova, farina e carne. Dall'analisi emerge che chi va al supermercato in Germania paga per i prodotti bio l'88% di quanto sarebbe chiamato a sborsare se comprasse gli stessi articoli non bio in Svizzera. Per l'Austria il dato è del 91%.

Nel raffronto diretto fra soli articoli bio, il consumatore elvetico è chiamato a sopportare un costo dell'88% superiore a quello che avrebbe in Germania e del 79% maggiore di quello austriaco. La NZZ definisce notevole la differenza perché quelli venduti oltre i confini svizzeri non sono alimenti di scarsa qualità: si tratta di merce che soddisfa i criteri bio dell'Ue in materia ambientale e di protezione degli animali.

A titolo d'esempio, in Austria la bistecca di carne di manzo di "Ja! Natürlich" (un marchio con requisiti elevati che vanno al di là del semplice bio Ue) costa 30 euro al chilo, mentre l'analogo prodotto di Coop (Naturaplan) viene venduto a 99 franchi.

«Gli standard bio sono uguali in tutto il mondo», sostiene l'esperto del settore Urs Niggli in dichiarazioni riportate dalla NZZ. «Questo è un grande successo del movimento biologico e, allo stesso tempo, rende i prodotti bio abbastanza intercambiabili e comparabili a livello internazionale, molto più di quanto non accada con gli alimenti prodotti in modo convenzionale».

La testata giornalistica indaga poi in dettaglio sui motivi del maggior costo dei prodotti sostenibili in Svizzera, lavorando su quattro assi: costi di produzione, dazi su prodotti agricoli importati, severi requisiti imposti dai marchi bio e margine di guadagno dei grandi distributori. Secondo la NZZ i prezzi elevati degli alimenti in Svizzera non sono una legge di natura: potrebbero calare se vi fosse maggiore concorrenza nel Paese e se fossero eliminati i dazi di importazione, cosa che però metterebbe in difficoltà i contadini elvetici.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 5 mesi fa su tio
Favorire gli anti crittogamici di sintesi non è comunque la soluzione
Ro 5 mesi fa su tio
L’avevo scritto “ secoli fa “ Bio significa in poche parole: “ che se sei ricco mangi bio e cioè “ naturale “ se sei povero mangi “quello che ti passa il convento “ Congratulazioni A parte il fatto che sapere cosa è bio e cosa non lo è già un bel dilemma.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SVIZZERA
9 min
I prezzi delle auto rischiano di salire
La colpa è della mancanza di componenti. E dei prezzi alle stelle delle materie prime
STATI UNITI
3 ore
«Niente vaccino, niente stipendio», si unisce anche Adobe
In seguito alle decisioni di Joe Biden, anche il produttore di software ha aggiornato la sua politica aziendale
SVIZZERA
6 ore
Contratti collettivi di lavoro: nel 2021 i salari sono cresciuti
Lo conferma un rapporto dell'Ufficio federale di statistica che parla di un aumento per quelli minimi e quelli effettivi
SVIZZERA
22 ore
L'aeroporto di Zurigo è il migliore in Europa
Clienti soddisfatti e servizi di qualità: lo scalo ha ottenuto (di nuovo) il World Travel Award
STATI UNITI
1 gior
Undici Picasso all'asta per 110 milioni di dollari
Si tratta di opere che ornavano il noto Bellagio Hotel, a Las Vegas
NIGERIA
1 gior
eNaira, la Nigeria lancia la sua moneta virtuale
Si tratta della forma digitale della Naira, la moneta fisica nazionale
MONDO
1 gior
Mai così tante persone sui social media
Spicca la crescita di TikTok, che è riuscita a raggiungere più di un miliardo di utenti in soli cinque anni
REGNO UNITO
2 gior
«Siamo alla fine dell'esame, e il tempo sta per scadere»
Riguardo al clima rimangono le domande più difficili, e non c'è tempo. Lo sostiene il deputato Alok Sharma
SVIZZERA / MONDO
2 gior
Il (breve) sorpasso del bitcoin sul franco svizzero
Il traguardo, in termini di capitalizzazione di mercato, è stato raggiunto durante il recente scatto della criptovaluta
DANIMARCA
3 gior
La casa di "Mamma ho perso l'aereo" in versione LEGO
Il set, in vendita da novembre, comprende ben 3'995 pezzi, e cinque personaggi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile