Keystone
SVIZZERA
19.05.21 - 09:500

Prodotti bio: da Migros e Coop più cari che da Aldi e Lidl

Lo ha confermato l'ultimo sondaggio del periodico consumeristico K-Tipp

ZURIGO - I prodotti alimentari biologici venduti nei supermercati Migros e Coop sono molto più cari degli analoghi articoli offerti da Aldi e Lidl. Lo rivela un'indagine di K-Tipp, nel suo numero oggi in edicola.

Il principale periodico consumeristico svizzero ha messo a confronto un dettagliato paniere di 50 prodotti, che vanno dalla frutta e verdura al formaggio, passando per pelati, marmellata, miele, succhi, uova e quant'altro.

Chi ha fatto la spesa in questione presso Aldi ha speso 138 franchi e non molto più elevato è stato anche l'importo sullo scontrino di Lidl, pari a 141 franchi. Assai più salati si sono invece rivelati i conti di Migros (174 franchi) e Coop (189 franchi).

Concretamente quindi il cliente sensibile all'ambiente e al rispetto degli animali in un negozio Coop paga il 37% in più e presso Migros il 26% in più di quanto farebbe in un supermercato Aldi. Dalla tabella pubblicata dalla testata giornalistica salta anche all'occhio come Coop non sia il più buon mercato su nessun prodotto e Migros su uno solo (le fragole). Sul fronte opposto, Aldi non è mai il più caro, mentre Lidl lo è per un unico articolo, il formaggio grattugiato.

I prezzi sono stati rilevati nello stesso giorno, il 4 maggio, a Ostermundigen (BE). Gli esperti di K-Tipp hanno sempre scelto il prodotto meno caro: non sono quindi stati considerati criteri come provenienza e qualità, che sono però regolarmente oggetto di test. Test che mostrano fra l'altro come il prezzo non dica nulla della qualità di un prodotto, sottolinea il giornale.

Denner non è stata considerata perché offre un assortimento bio molto ridotto rispetto ai concorrenti: è disponibile solo un quarto del paniere preso in considerazione. Da parte loro invece Aldi e Lidl hanno costantemente ampliato il loro assortimento bio, dal loro sbarco in Svizzera, avvenuto rispettivamente nel 2005 e nel 2009.

Interpellata dai cronisti di K-Tipp riguardo alle differenze di prezzo, Coop afferma: «Per tutti i prodotti biologici a marca propria ci affidiamo coerentemente alla gemma di Bio Suisse e non agli standard biologici minimi dell'Ue. Gli standard della gemma sono tra i più severi al mondo nel settore bio».

Il periodico fa però presente che anche una parte dei prodotti di Aldi e Lidl potrebbero portare la gemma e vengono riforniti dagli stessi agricoltori bio della concorrenza. Ma i due discount hanno finora cercato invano di convincere Bio Suisse a permettere loro di apporre il simbolo sull'etichetta.

Da parte sua Migros afferma che le disparità possono anche essere spiegate da ricette diverse. Un esempio: «Il contenuto di mandorle nel nostro latte di mandorle biologico è superiore a quello della maggior parte dei nostri concorrenti», osserva il gigante arancione.

Aldi fa sapere che la domanda di prodotti bio è aumentata notevolmente negli ultimi anni e che ha quindi intenzione di ampliare l'assortimento: attualmente comprende circa 300 prodotti, a fronte dei 2'500 di Coop e dei 1'500 di Migros. Anche Lidl punta ad aumentare la sua presenza nel comparto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
STATI UNITI
2 ore
Elon Musk potrebbe essere il primo “trilionario” della storia
A permettere al magnate americano di superare la soglia dei dodici zeri la crescente fortuna della sua SpaceX
STATI UNITI
5 ore
Più di Instagram e WhatsApp, l'offerta "monstre" è per Pinterest
PayPal starebbe valutando l'acquisizione del social network fotografico per circa 39 miliardi di dollari.
SVIZZERA
6 ore
Decathlon aprirà a Zermatt la sua prima filiale di montagna
L'attività di noleggio di sci e biciclette costituirà una parte centrale del business
CANTONE
9 ore
Vestirsi a tema “Squid Game” per Halloween rischia di essere molto complicato
Perché la produzione dei costumi è iniziata tardi, la negoziante luganese: «Ce li chiedono, ma sarà per Carnevale»
STATI UNITI
23 ore
Scavalcati i 66mila dollari: nuovo massimo storico per i Bitcoin
L'esordio dell'ETF sulla criptovaluta a Wall Street ha fatto segnare un nuovo record
REGNO UNITO
1 gior
Burberry "scippa" il Ceo a Versace
Si tratta di Jonathan Akeroyd, che riceverà un ricco regalo di benvenuto: sei milioni di sterline
Regno Unito
1 gior
Come distruggere Big Tobacco, il Regno Unito ci sta pensando
Un nuovo emendamento chiede di scrivere su ogni sigaretta "Fumare uccide" e di alzare l'età legale da 18 a 21 anni
SVIZZERA
1 gior
Roche, trimestre a nove zeri per i test Covid
Il giro d'affari del colosso farmaceutico ha raggiunto, nei primi nove mesi del 2021, i 13.3 miliardi di franchi
STATI UNITI
1 gior
Facebook starebbe pensando di cambiare nome
L'azienda (non il social) potrebbe cambiare marchio, forse anche tentando di lasciarsi alle spalle critiche e problemi
ITALIA / SVIZZERA
1 gior
Garage Italia ceduta in Lussemburgo, ecco perché Lapo Elkann si è dimesso
Emergono nuovi dettagli sulla decisione dell'imprenditore di lasciare: una cessione ai lussemburghesi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile