Immobili
Veicoli
Depositphotos (cristovao)
Nel medio-lungo termine la pandemia avrà un effetto frenante sull'inflazione.
SVIZZERA
12.05.21 - 18:210

L'effetto frenante del Covid sull'inflazione

A breve termine ci sarà un picco, secondo Remo Rosenau, ma poi la situazione «dovrebbe calmarsi»

ZURIGO - Nel medio-lungo termine la pandemia avrà un effetto frenante sull'inflazione, contrariamente a quanto sta succedendo nell'immediato, con i prezzi delle materie in forte ascesa sulla scia del rimbalzo congiunturale. È l'analisi di Remo Rosenau, responsabile della divisione ricerca economica presso Helvetische Bank.

«In linea con la ripresa dell'economia le aziende devono tornare a potenziare le loro scorte e tutti sono sorpresi dalla rapidità con cui tutto quanto accade», spiega Rosenau in un'intervista pubblicata oggi dal portale finanziario elvetico Cash. «Vi sono strettoie che hanno portato a un aumento del costo delle materie prime, ciò che si ribalta sui prezzi globali. Quindi sussiste il timore di un ritorno dell'inflazione, con la conseguenza che i tassi d'interesse riprendano a salire. Questo fattore è attualmente più importante della ripresa economica e rende nervosi i mercati».

La fiammata, poi la calma

Cosa succederà ora? Si tornerà a livelli di rincaro in stile anni '70, oppure si è di fronte solo a una temporanea fiammata? «Pensiamo che vi sarà a breve termine un temporaneo picco d'inflazione», risponde lo specialista con studi all'università di Zurigo e trascorsi presso UBS. «Non appena l'economia tornerà a un livello normale, la situazione dovrebbe calmarsi».

«Crediamo anche che le banche centrali continueranno a perseguire una politica monetaria espansiva», prosegue Rosenau. «A medio e lungo termine ci sarà anche l'ulteriore accelerazione della digitalizzazione avviata durante la pandemia, cosa che porterà a guadagni di efficienza in tutte le aziende e che avrà un effetto deflazionistico».

Secondo Rosenau proprio questo impatto virtuoso della tecnologia sui prezzi viene sottovalutato al momento dai mercati. «L'effetto sarà visibile nei prossimi 5-10 anni: l'aumento dei prezzi generato dalla ripresa economica è per contro un fenomeno temporaneo che durerà da 6 a 18 mesi».

Borse e criptovalute

Intanto però le borse si trovano attualmente impegnate in una fase di consolidamento e correzione. «Continua a esserci una rotazione dai titoli tecnologici, di crescita e favoriti dal Covid verso azioni più conservative e a lungo trascurate, orientate al valore intrinseco, al settore del consumo e ai cicli economici».

Rosenau prende anche posizione su un tema molto dibattuto, quello delle criptomonete. «Se i clienti vogliono, certo non impediamo di acquistarne. Ma non le raccomandiamo. Per noi non sono una classe d'investimento». Il volume totale delle valute cibernetiche è attualmente di circa 2500 miliardi di dollari, meno della capitalizzazione di Apple: poco, quindi, se si considera l'insieme dei patrimoni mondiali. Vista la scarsità dell'offerta vi sono inoltre enormi fluttuazioni idi prezzo.

Secondo l'analista le banche centrali potrebbero in futuro offrire a loro volta criptovalute: in quel momento per le altre la situazione diventerà difficile. «Don't Fight The Fed», raccomanda Rosenau, che non è nemmeno d'accordo con chi considera le criptovalute l'oro del futuro. «Come riserva di valore a lungo termine preferiamo ancora chiaramente l'oro: questa funzione del metallo giallo è ancorata nella mente e nel cuore delle persone da migliaia di anni».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
UNIONE EUROPEA
5 ore
Unione Europea, niente etichetta di “energia verde” per il nucleare
Lo hanno deciso gli esperti. Il motivo? È a emissioni zero, ma non impatto zero. Bocciato (con riserva) il gas naturale
STATI UNITI
7 ore
Rallenta la crescita degli abbonati, tonfo di Netflix a Wall Street
A pesare è anche l'agguerrita concorrenza e la riapertura dell'economia
SVIZZERA
8 ore
Galaxus aggiunge Decathlon al suo assortimento
Durante la pandemia è cresciuta la domanda di articoli sportivi, ha spiegato il rivenditore
STATI UNITI
23 ore
Instagram e la nuova offerta a pagamento
È in fase di test una funzionalità che permette agli utenti di abbonarsi a dei profili e accedere a contenuti esclusivi
FRANCIA / GERMANIA
1 gior
Il nucleare? «Non è un'energia né sostenibile né economica»
Il segretario di stato tedesco per l'ambiente Stefan Tidow ha espresso la propria contrarietà
MONDO
1 gior
Twitter, un bollino rosso contro le fake news Covid
Arriva l'etichetta "Fuorviante" per contraddistinguere i contenuti «indiscutibilmente falsi o ingannevoli»
STATI UNITI
1 gior
L'improvviso interesse di Google per le criptovalute
La compagnia ha annunciato di aver creato una nuova divisione blockchain, guidata dal vicepresidente Venkataraman
CINA
1 gior
Cina, carbone e promesse di un calo delle emissioni non rispettate
A metà 2021 il governo di Xi Jinping ha messo in atto delle misure drastiche che hanno retto solo fino a ottobre
MONDO
1 gior
WEF, sale il pressing per "carbon tax" e uno stop ai sussidi
Al meeting virtuale si alzano le voci per la svolta nelle politiche climatiche. Le parole di Bill Gates e John Kerry
REGNO UNITO
1 gior
I contenuti esclusivi, la misura del successo nello streaming
Il report: «Fondamentale sapere quali contenuti risuonano di più per essere all'avanguardia in uno spazio affollato»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile