Immobili
Veicoli
Depositphotos (doganmesut@hotmail.com)
Tre economisti suggeriscono «migliorie facilmente attuabili» della strategia attuale della BNS.
SVIZZERA
17.02.21 - 16:270

Gli economisti che consigliano alla BNS: «Più inflazione»

Alla Banca nazionale svizzera vengono chieste tre «migliorie facilmente attuabili» dell'attuale strategia

ZURIGO - Un gruppo di economisti svizzeri raccomanda alla Banca nazionale svizzera (BNS) di alzare l'obiettivo per il tasso d'inflazione e di prestare maggiore attenzione ai corsi dei cambi.

I tre economisti, che agiscono con il nome "SNB-Observatory", sono il professore dell'Università di Basilea Yvan Lengwiler, il professore emerito ginevrino Charles Wyplosz e il capoeconomista della banca privata EFG nonché ex vicegovernatore della Banca centrale irlandese Stefan Gerlach. Essi hanno presentato oggi al pubblico le proprie raccomandazioni.

In un documento pubblicato sul loro sito chiedono tre «migliorie facilmente attuabili» della strategia attuale della BNS. Come noto essa si base su tre elementi: la definizione di stabilità dei prezzi, la previsione a medio termine dell'inflazione e il tasso direttore. Quest'ultimo è così negativo che l'istituto non ha più margine di manovra per ulteriori tagli.

Secondo i tre economisti la BNS dovrebbe abbandonare la "zona di comfort" dello 0-2% con un obiettivo d'inflazione centrato al 2%. Tale tasso dovrebbe essere raggiunto a medio termine e come media. Sforzi simili sono stati adottati di recente dalla banca centrale americana Federal Reserve.

Inoltre la BNS dovrebbe condurre regolarmente un sondaggio quantitativo sulle attese relative all'inflazione. Dovrebbe pure mettere in chiaro che un tasso d'inflazione inferiore all'obiettivo del 2% sarebbe almeno altrettanto indesiderato quanto un'inflazione superiore e che la deflazione rappresenta un problema serio.

Secondo SNB-Observatory queste misure potrebbero già fornire un certo aiuto, ma - ritengono - potrebbero rendersi necessari anche cambiamenti più profondi, di modo che la banca centrale possa riacquisire il controllo monetario.

Soprattutto il ruolo del corso dei cambi nella prassi della politica monetaria della BNS è diventato poco chiaro, ritengono i tre economisti. Potrebbe quindi imporsi d'inserire il corso dei cambi quale componente importante della strategia dell'istituto. Implicitamente lo fa già da qualche anno, acquistando divise per miliardi di franchi per evitare un apprezzamento eccessivo del franco. A loro detta la BNS dovrebbe definire un obiettivo di corso e i mezzi per raggiungerlo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SVIZZERA
6 ore
Più di un milione di resi nella pattumiera
Un nuovo rapporto di Public Eye si china sulla questione moda e e-commerce. Al centro: Zalando, Amazon, Asos e Shein
SVIZZERA
8 ore
Nei negozi un'inflazione limitata
L'aumento dei prezzi dovrebbe mantenersi in media sull'1,2 per cento quest'anno in Svizzera
IRLANDA
15 ore
Meno emissioni di Co2? EasyJet accelera
Il vettore ha lanciato un nuovo obbiettivo intermedio: ridurle del 35% entro il 2035
SVIZZERA
17 ore
Stipendi da capogiro nel settore edile
I salari sono in aumento, un operaio guadagna in media 6'204 franchi svizzeri, secondo un sondaggio del SSIC.
SVIZZERA
18 ore
Forte crescita metalmeccanica, ma non senza timori
C'è infatti preoccupazione per il "cocktail tossico" di problemi, tra pandemia e inflazione
MONDO
1 gior
Più miliardari (e sempre più ricchi) negli anni del Covid
573 individui sono entrati a far parte del club dei super ricchi negli ultimi due anni.
SVIZZERA
1 gior
Un albergo su due ha aumentato i prezzi
Il trend potrebbe rafforzarsi a causa dell'inflazione e della carenza di personale
SVIZZERA
1 gior
Axpo, i proprietari vogliono rinunciare ai dividendi
Parte della somma dovrebbe essere investita nel campo delle energie rinnovabili, ha annunciato l'azienda
CINA
2 gior
Xiaomi ha raggiunto Samsung e Apple
Il gigante tecnologico cinese ha superato quota 500 milioni di smartphone venduti
ITALIA
2 gior
Per chi vola dall'Italia verso l'Europa «questa sarà l'estate del caro-aereo»
Per alcune mete si parla di aumenti fino al +91%. L'allarme del Codacons italiano riguarda anche i traghetti
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile