Keystone
ZURIGO
11.12.20 - 10:470

Il 2021 annata buona in Borsa, ma non per la Svizzera

Secondo l'esperto il dinamismo a livello di mercato borsistico in Svizzera sarà minore

ZURIGO - Sulla scia della ripresa dalla crisi del coronavirus il 2021 sarà un buon anno per tutte le borse mondiali, anche se in Svizzera il dinamismo sarà inferiore ad altrove. Lo sostiene Anastassios Frangulidis, capostratega presso Pictet, che smorza anche le speranze su un imminente rally di Natale: è già avvenuto, afferma.

"Abbiamo più che una speranza che il vaccino funzioni", afferma lo specialista in un'intervista pubblicata oggi dal portale Cash.ch. "I risultati presentati sono migliori di quanto ci aspettassimo: la questione ora è di sapere quanto velocemente si andrà avanti".

Secondo Frangulidis comunque entro l'estate una parte significativa della popolazione dovrebbe essere vaccinata: questo sarà accompagnato da una certa normalizzazione della vita sociale e dall'allentamento delle misure restrittive esistenti. Queste sono buone notizie per la congiuntura mondiale: "ci aspettiamo una crescita globale del 5,6%".

I mercati hanno comunque già inglobato nei corsi l'autorizzazione dei vaccini. "Ciò significa che il rally di Natale" - l'aumento del valore delle azioni che si registra spesso a fine anno - "non si è svolto a dicembre, ma in novembre. Il mercato azionario statunitense, in particolare, è attualmente leggermente sopravvalutato e deve consolidarsi".

Dopo questa fase, le piazze finanziarie torneranno però a puntare verso l'alto. "È probabile che tutti i principali mercati registrino dei guadagni nel 2021", osserva l'esperto. Già ora comunque la borsa di Zurigo approfitta meno di altre della ripresa. "Il carattere difensivo del mercato azionario svizzero svolge certamente un ruolo importante". In compenso esso si è mostrato più stabile di altri, al momento della crisi.

"Credo che l'anno prossimo il mercato elvetico registrerà una performance inferiore alla media", prosegue Frangulidis. Questo vale per le grandi imprese svizzere che compongono l'indice SMI: la situazione è invece diversa per le aziende di piccole e medie dimensioni, che beneficeranno maggiormente della prevista ripresa economica europea e globale.

"Se il quadro ipotizzato di una crescita globale di oltre il 5% si avvererà, ne beneficeranno l'Europa, i mercati emergenti e probabilmente anche il Giappone, con i suoi titoli ciclici nel settore industriale. Il mercato azionario svizzero ha perso un po' della sua attrattiva rispetto a questi mercati".

All'investitore privato che vuole operare all'estero il dirigente di Pictet sconsiglia comunque i singoli titoli. "Si dovrebbe diversificare. Con un ETF su indici azionari, un investitore partecipa alla performance del rispettivo indice. In alternativa, tuttavia, sono possibili anche fondi a tema o settoriali. Se sono ben gestiti, di solito offrono un'ottima performance".
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
ITALIA
1 ora
Ita Airways, atterraggio non consentito in caso di nebbia
Lo prevedono le norme internazionali per le compagnie durante il periodo di "rodaggio"
MONDO
4 ore
Harvard, MIT, Stanford: ecco le migliori università al mondo
Il Politecnico federale di Zurigo è il quinto istituto in Europa e il 26esimo su scala globale
SVIZZERO
6 ore
Posta nel mirino, Cirillo si difende
Il numero uno del gigante giallo risponde alle accuse per le recenti acquisizioni aziendali
STATI UNITI
8 ore
Mai nessuno è stato ricco tanto quanto Elon Musk
Merito dell'exploit di lunedì, con l'annuncio dell'acquisto di 100mila Tesla da parte di Hertz
SVIZZERA
10 ore
Logitech, fatturato oltre le attese
Cala però la redditività nel terzo trimestre, con più spese per il marketing e d'investimenti in ricerca e sviluppo
SVIZZERA
13 ore
Terzo trimestre proficuo per UBS, ha guadagnato oltre due miliardi
Si tratta di un aumento dell'8,9% su base annua. Una performance superiore alle attese degli analisti.
Stati Uniti
14 ore
Sono passati vent'anni dal lancio del primo iPod
Il lettore rivoluzionario che Steve Jobs presentava come «il lettore che contiene mille canzoni e sta nella mia tasca»
SVIZZERA
1 gior
Il governo Draghi blocca Syngenta
Negata l'acquisizione della produttrice di sementi Verisem, che è stata giudicata d'importanza strategica
SVIZZERA
1 gior
I prezzi delle auto rischiano di salire
La colpa è della mancanza di componenti. E dei prezzi alle stelle delle materie prime
STATI UNITI
1 gior
«Niente vaccino, niente stipendio», si unisce anche Adobe
In seguito alle decisioni di Joe Biden, anche il produttore di software ha aggiornato la sua politica aziendale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile