Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
20.11.20 - 15:040

Iniziativa per imprese responsabili, Nestlé rimarrà comunque in Svizzera

«Non giochiamo con la nostra sede centrale, qualunque cosa accadrà il 29 novembre» ha assicurato il Ceo

ZURIGO - Nestlé rimarrà in Svizzera anche se dovesse venire accettata l'iniziativa per imprese responsabili, in votazione il 29 novembre.

«Abbiamo chiarito fin dall'inizio che non giochiamo con la nostra sede centrale, qualunque cosa accada», afferma il Ceo Mark Schneider in un'intervista pubblicata dalla testata tedesca Manager Magazin. «Non sarebbe il nostro modo di fare».

Ciò nonostante la multinazionale alimentare è contraria alla proposta di modifica costituzionale. «Riteniamo che il controprogetto, che entrerebbe automaticamente in vigore se l'iniziativa non venisse approvata, sia l'alternativa migliore», spiega il dirigente.

«L'iniziativa mette a repentaglio i ben collaudati principi costituzionali svizzeri e mina la presunzione di innocenza», prosegue Schneider. Naturalmente può accadere che un fornitore non soddisfi tutti i requisiti, nonostante le assicurazioni del contrario. «Ecco perché effettuiamo controlli molto intensivi sul campo».

Il presidente del consiglio di amministrazione Paul Bulcke esprime un'opinione analoga sul Blick. A suo avviso l'iniziativa è sbagliata perché renderebbe le aziende responsabili anche delle attività dei loro partner commerciali. Nestlé ha una rete di 150'000 fornitori in tutto il mondo. «Eseguiamo dalle 2500 alle 3000 verifiche ogni anno», sottolinea Bulcke. Ma nessuno può «guardare costantemente alle spalle ogni partner commerciale».

Tornando all'intervista di Schneider e ampliando l'orizzonte a temi più prettamente economici, Nestlé si dice pronta ad acquisizioni. «Sicuramente non vogliamo diventare più piccoli, ma più grandi», osserva il presidente della direzione. Tuttavia la società punta a una riorganizzazione del portafoglio, cosa che comporta anche vendite di comparti.

In definitiva però l'obiettivo del gruppo è avere un buon mix fra acquisizioni molto mirate e una forte crescita organica. «Ci vorranno diversi anni, ma siamo sulla strada giusta», si è detto convinto il 55enne. Un'attenzione speciale sarà data agli additivi alimentari e alla nutrizione medica. «In questi settori stiamo crescendo a tassi a due cifre e puntiamo ad aumentare il fatturato a 4 miliardi di franchi entro il 2021», dichiara Schneider.

A medio termine però il gruppo vuole anche veder crescere i ricavi in modo generale del 4-6% all'anno con le proprie forze. «Non perdiamo di vista questo obiettivo, anche se oggi è più difficile da raggiungere», fa sapere il manager con passaporto americano e tedesco.

Schneider non ha mancato nemmeno di affrontare il tema dei cambiamenti climatici. Come noto Nestlé si è posta il traguardo della neutralità, in materia di emissioni di CO2, entro il 2050. «Dobbiamo osservare l'assortimento prodotto per prodotto per vedere come possiamo renderlo più rispettoso del clima», spiega. A tal proposito il colosso alimentare vuole lavorare con i fornitori per migliorare i processi produttivi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
CANTONE / ZURIGO
4 ore
Fallimenti, Ticino in controtendenza
Sensibile l'aumento delle aziende che devono abbassare la saracinesca.
ZUGO 
5 ore
Corruzione, Glencore dovrà pagare 1 miliardo di dollari a Usa e Brasile
La società si è dichiarata colpevole di attività di corruzione in Africa e in Sudamerica.
REGNO UNITO
8 ore
Un centesimo qua, un centesimo là: ecco come il pollo diventa caro come il manzo
I fast food hanno già rivisto il prezzo verso l'alto e nei supermercati è necessario spendere 50 centesimi in più
STATI UNITI
23 ore
Un algoritmo per far collaborare al meglio umani e robot
A svilupparlo sono stati ricercatori americani dell'Istituto di robotica della Carnagie Mellon
CINA
1 gior
Troppi lockdown: Airbnb si ferma
Sulla piattaforma non sarà possibile prenotare soggiorni nel paese per date successive al 29 luglio
SVIZZERA
1 gior
Axpo, 24 turbine eoliche passano di mano
Gli impianti sono stati sviluppati e messi in funzione tra il 2017 e il 2022
SVIZZERA/MONDO
1 gior
Huawei non molla la spinta sugli orologi (e sul fitness)
Samsung, dal canto suo, punta ad investire ancor più nei semiconduttori
SVIZZERA
1 gior
Più di un milione di resi nella pattumiera
Un nuovo rapporto di Public Eye si china sulla questione moda e e-commerce. Al centro: Zalando, Amazon, Asos e Shein
SVIZZERA
1 gior
Nei negozi un'inflazione limitata
L'aumento dei prezzi dovrebbe mantenersi in media sull'1,2 per cento quest'anno in Svizzera
IRLANDA
2 gior
Meno emissioni di Co2? EasyJet accelera
Il vettore ha lanciato un nuovo obbiettivo intermedio: ridurle del 35% entro il 2035
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile