Immobili
Veicoli
Archivio Keystone
SVIZZERA
12.08.20 - 11:240

Bucherer taglia 370 posti di lavoro

A causa della crisi, soltanto nelle filiali lucernesi le vendite sono calate del 90%

LUCERNA - Pesante taglio occupazionale presso Bucherer: duramente colpito dalla crisi del coronavirus il gruppo attivo nel commercio di orologi e gioielli presente anche in Ticino e nei Grigioni cancellerà 370 dei suoi 2'400 posti di lavoro a livello mondiale.

In Svizzera dovrebbero andare persi 220 impieghi, di cui 170 nella sede centrale e nei negozi lucernesi, fa sapere in un comunicato odierno la società in mani familiari. Delle 150 posizioni in esubero all'estero, 100 sono già state cancellate negli Stati Uniti.

In qualità di azienda leader nel settore dei beni di lusso, Bucherer è stata colpita duramente dalla crisi mondiale dovuta alla pandemia e dal crollo quasi totale del turismo internazionale che ne è seguito, spiegano i vertici. In particolare a causa dell'assenza di ospiti asiatici, fin da gennaio, è stato registrato un crollo massiccio delle vendite, soprattutto in Svizzera.

Le prospettive del turismo internazionale, di vitale importanza per Bucherer, e l'incombente recessione, che sta colpendo in modo particolarmente duro l'industria dei beni di lusso, non permettono d'intravedere alcun miglioramento significativo prima del 2023.

A Lucerna la contrazione delle vendite a partire da febbraio è stata del 90% e le attività non si sono riprese con la fine del confinamento in maggio. Pure in altre località i cali sono notevoli. In questo contesto, Bucherer è costretta ad adattare le sue risorse alle nuove realtà per rimanere competitiva a lungo termine, si legge nella nota.

Oggi la direzione, insieme ai rappresentanti dei lavoratori, ha aperto la consultazione prevista dalla legge. In questo quadro si stanno discutendo le possibili misure per mitigare le conseguenze della ristrutturazione e si sta in particolare definendo il piano sociale.

L'azienda fa sapere di aver esaminato a fondo tutte le alternative e di aver ritardato il più a lungo possibile i tagli. Si stanno cercando le migliori soluzioni possibili per tutti coloro che saranno colpiti. Per i casi più difficili sarà creato un fondo speciale.

Fondata nel 1888, Bucherer è presente in numerose località in Europa e - attraverso il marchio Tourneau - negli Stati Unti. In Svizzera i punti vendita sono 17. Il gruppo dà lavoro a oltre 2400 persone, di cui 1100 in Svizzera e 600 a Lucerna.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SPAGNA
1 ora
Vai a vivere da solo? Lo Stato ti aiuta con 250 euro al mese
Il Governo spagnolo ha deciso di andare incontro ai giovani che tentano di vivere in maniera indipendente
STATI UNITI
4 ore
Warcraft, Call of Duty, Candy Crush: ora è tutto di Microsoft
Una decisione per investire ulteriormente sui videogiochi, ma anche sullo sviluppo del metaverso
STATI UNITI
5 ore
Quelle antenne 5G fuori dagli aeroporti che preoccupano le compagnie Usa
Rischiano di interferire con radar e altimetri, rendendo l'atterrare col maltempo difficile: «Rischiamo lo stop totale»
SVIZZERA
8 ore
Le vendite di cioccolato tornano ai livelli pre-Covid
Nel 2021 i ricavi di Lindt & Sprüngli hanno raggiunto i 4,6 miliardi di franchi
SVIZZERA
9 ore
Oltre 200 milioni di pacchi in un solo anno, è record
Il gigante giallo ha pur creato 809 nuovi impieghi a tempo pieno nel 2021
SVIZZERA
12 ore
La prima intervista ad Axel Lehmann: «Io un presidente di transizione? Lasciatemi lavorare»
Le parole del nuovo “boss” del Cda di Credit Suisse in un'intervista: «La strategia non cambierà»
ASIA
14 ore
Tornano a circolare i treni tra Cina e Corea del Nord
È dall'inizio della pandemia che Pyongyang aveva chiuso del tutto i propri confini
LE FOTO
EMIRATI ARABI UNITI
1 gior
"Enigma", il misterioso diamante nero va all'asta
Le sue origini? Ancora enigmatiche, potrebbe essersi formato quando un meteorite ha colpito la Terra
SVIZZERA
1 gior
Una commessa fino a quattro miliardi di euro per Stadler Rail
È la più importante degli 80 anni di storia del costruttore ferroviario elvetico
SVIZZERA
1 gior
Un purosangue zurighese al timone di Credit Suisse
La scelta di Axel Lehmann suona di ultima chiamata per il colosso bancario, secondo Inside Paradeplatz
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile