Keystone (archivio)
SVIZZERA
04.08.20 - 15:120

Trimestre nero per UPC, il peggiore degli ultimi 9 anni

Il fornitore di servizi tv e internet ha registrato una flessione trimestrale del 9% a causa della crisi sanitaria

ZURIGO - Bisogna tornare al 2011 in casa UPC (che al tempo si chiamava ancora Cablecom) per trovare ricavi bassi come quelli registrati nel secondo trimestre del 2020.

L'azienda attiva nei settori della tv via cavo, di internet e della telefonia ha visto il fatturato scendere a 288 milioni di franchi, con una contrazione del 9% su base annua.

La flessione è dovuta alla crisi del coronavirus e all'intensa concorrenza, spiega l'impresa in un comunicato odierno. In particolare, le misure di confinamento del Consiglio federale hanno ridotto le vendite in aprile e maggio a causa della chiusura di negozi partner. Ma con l'allentamento del mese di giugno i proventi sono poi tornati a crescere, anche al di sopra del livello dell'anno precedente, assicurano i vertici.

Servizi gratuiti - A causa della pandemia UPC ha offerto anche gratuitamente determinati servizi ai clienti commerciali e ha aumentato la larghezza di banda. Per la clientela privata sono stati attivati gratuitamente alcuni canali televisivi a pagamento ed è stata aumentata anche le velocità di navigazione in Internet. Questo ha avuto anche un probabile effetto sui conti: tuttavia quanto successo si è riflesso pure nella soddisfazione dei clienti, che ha raggiunto un livello record.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 1 anno fa su tio
ah, allora é quello il motivo delle quotidiane telefonate moleste! mendicare clienti!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
Francia
7 ore
Wish è stato bannato dai motori di ricerca
La decisione arriva in seguito al rilevamento di un numero ingente di prodotti non conformi alla legge e pericolosi
STATI UNITI
11 ore
Jack Dorsey non è più a capo di Twitter
Il creatore del celebre social abbandona la poltrona di Ceo sostituito dal CTO Parag Agrawal
SVIZZERA
12 ore
Black Friday, quest'anno meno acquisti rispetto al 2020
Le difficoltà di approvvigionamento possono aver pesato sul più grande evento promozionale dell'anno
SVIZZERA
16 ore
Domanda alta, offerta bassa: schizzano i prezzi di beni e servizi
I prezzi sono cresciuti, e pesano in particolare i combustibili: la benzina fa registrare un +26,3% su base annua
GIAPPONE
19 ore
Svolta green anche per Nissan: metà dei veicoli saranno elettrici
L'obbiettivo per il raggiungimento della quota green del 50% del parco veicoli è il 2030
REGNO UNITO
1 gior
Nel Regno Unito potrebbe mancare l'alcol per Natale
Un "cocktail perfetto" sta rallentando la distribuzione di superalcolici e bollicine, rendono attenti gli specialisti
SVIZZERA
3 gior
L'agricoltura svizzera? Più resistente alla crisi e sostenibile
L’Ufficio federale dell’agricoltura dà conto dell'espansione del biologico e di un aumento degli acquisti consapevoli
SVIZZERA
4 gior
SIX pensa a trasferire alcune attività all'estero
Via anche la sede principale e la direzione? «È fuori questione»
SVIZZERA
4 gior
Per molte aziende svizzere il 2022 potrebbe essere l'anno del fallimento
Lo sostiene uno studio di A&M che parla di una «bancarotta ritardata da Covid» diffusa a livello nazionale. Ecco perché
ITALIA
4 gior
L'Italia dichiara guerra alle etichette Nutriscore, interviene anche l'Antitrust
Ben l'85% dei prodotti Made in Italy verrebbe bocciato dal sistema di etichettatura che molti paesi stanno già usando.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile