Keystone
SVIZZERA
04.07.20 - 17:230

Il ceo di Lufthansa difende gli aiuti di Stato destinati a Swiss nonostante gli utili

Lufthansa intende rimborsare il denaro il prima possibile, ma una data ancora non c'è

BERNA - Il Ceo di Lufthansa Carsten Spohr difende l'aiuto statale accordato a Swiss dalla Confederazione, nonostante anni di utili milionari realizzati dalla controllata elvetica del gruppo tedesco. In un'intervista di oggi alla Neue Zurcher Zeitung, Spohr ha sottolineato che Swiss non si limita a trasferire denaro alla centrale di Francoforte ma ne riceve anche.

«Grazie agli investimenti la filiale di Lufthansa dispone della flotta più moderna del gruppo», ha dichiarato Spohr. Swiss è ora più grande di quanto lo fosse Swissair quando è fallita nel 2002.

Il Ceo di Lufthansa ha sottolineato che la Confederazione non ha ancora versato a Swiss gli 1,275 miliardi previsti. Prima di poter ricevere il denaro, il Fondo di stabilizzazione del governo tedesco dovrà approvare il credito.

Lufthansa intende rimborsare il denaro il prima possibile. Tuttavia, Spohr non ha indicato una data precisa. Lufthansa non sarà libera da debiti fino al 2023, ma il gruppo preferisce ricevere prestiti sul mercato per rimborsare il denaro dei contribuenti in Svizzera, Germania e Austria. «Preferiamo essere indebitati con i mercati dei capitali piuttosto che con i contribuenti».

Tassa su biglietto aereo neutra per concorrenza - Riguardo al progetto svizzero di imporre una tassa sui biglietti aerei, Spohr ha affermato che sarebbe neutra dal punto di vista della concorrenza. La domanda diminuirà sicuramente, ma la cosa più importante è che la concorrenza non venga distorta, ha detto. Le compagnie aeree nazionali saranno fortemente colpite perché sono quelle con il maggior numero di partenze dal Paese. Se la tassa sul CO2 è concepita in modo da tener conto della destinazione finale, tutti i biglietti aerei subiranno lo stesso aumento di prezzo.

Il Parlamento ha recentemente votato a favore di una tassa sulle emissioni di CO2 sui biglietti aerei tra i 30 e i 120 franchi, a seconda della classe e della distanza. Per Spohr, il trasporto aereo avrà un futuro solo se sarà accettabile dal punto di vista della politica climatica.

Per quanto riguarda le vacanze estive e il turismo, Spohr ha sottolineato che sia Lufthansa che Swiss registrano attualmente un traffico continentale e intercontinentale inferiore alle attese. Il mercato più importante è quello degli Stati Uniti, che rappresenta più della metà dei voli a lungo raggio e Spohr spera che la situazione inizi a normalizzarsi a partire da settembre.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
ITALIA
57 min
Duemila giocattoli su tre piani
Fao Schwarz sbarca a Milano: il famoso negozio apre domani in Piazza Cordusio
CINA
2 ore
Il cielo è il limite? Non per i grattacieli cinesi
Le autorità hanno vietato la costruzione dei palazzi nei quartieri storici e nei siti del patrimonio culturale
SVIZZERA
4 ore
Niente paura: «A Natale i giocattoli non mancheranno»
Franz Carl Weber ha giocato d'anticipo con le ordinazioni. La situazione è un po' più tesa sul fronte dell'elettronica
CANTONE
6 ore
Il successo riassunto in 101 storie
Presentato il libro che raccoglie le storie di chi concretamente ha contribuito ad arricchire il nostro cantone.
ITALIA
7 ore
Il primo sciopero del sindacato dei lavoratori da remoto
La protesta della Smart Worker Union è incentrata sulle linee guida nella pubblica amministrazione
SVIZZERA
9 ore
Prospettive economiche: analisti meno fiduciosi
Cresce la prudenza a riguardo del futuro della congiuntura elvetica
Regno Unito
13 ore
Foto di cibo e non alimenti veri per riempire gli scaffali vuoti
Reparti troppo grandi o penuria nell’approvvigionamento: così i supermercati britannici ci “mettono la pezza”
SVIZZERA
1 gior
«Prima costavano 80 centesimi, adesso anche 300 franchi»
La crisi dei chip raccontata dall'interno di un'azienda svizzera colpita: «Sono settimane che le macchine sono spente».
ITALIA
1 gior
Ita Airways, atterraggio non consentito in caso di nebbia
Lo prevedono le norme internazionali per le compagnie durante il periodo di "rodaggio"
MONDO
1 gior
Harvard, MIT, Stanford: ecco le migliori università al mondo
Il Politecnico federale di Zurigo è il quinto istituto in Europa e il 26esimo su scala globale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile