Immobili
Veicoli
Depositphotos (claudiodivizia)
Gli sconti accordati ai quotidiani per la loro distribuzione dovrebbero essere legati alla tiratura. La Commissione delle finanze del Nazionale sostiene l'aiuto decrescente votato dal Consiglio federale.
SVIZZERA
02.07.20 - 18:180

Sì all'aiuto alla stampa, sulla base della tiratura

Più è importante, minori dovrebbero essere gli sconti: lo pensa la Commissione delle finanze del Nazionale

BERNA - Gli sconti accordati ai quotidiani per la loro distribuzione dovrebbero essere legati alla tiratura. La Commissione delle finanze del Nazionale sostiene l'aiuto decrescente votato dal Consiglio federale.

I quotidiani con una tiratura inferiore a 40'000 esemplari dovrebbero beneficiare di un aiuto completo. Più la tiratura di un giornale o di un periodico è importante, minori dovrebbero essere gli sconti.

Inoltre, la Posta non dovrebbe aver il diritto di far pagare l'aumento delle tariffe ai quotidiani con deboli tirature. La commissione vi si è opposta con 22 voti contro 2. Ciò rappresenta una aiuto supplementare per questi giornali, ha precisato all'agenzia Keystone-ATS il consigliere nazionale Christian Dandrès (PS/GE).

Con 18 voti contro 7, la commissione ha seguito la Camera dei cantoni sulla proposta di aumentare l'aiuto indiretto alla stampa, indicano oggi in una nota i servizi del Parlamento. I "senatori" hanno sostenuto un importo di 120 milioni di franchi anziché i 70 milioni previsti dal Governo.

I "senatori" si erano tuttavia opposti ai 30 milioni di franchi l'anno proposti dal Consiglio federale per una durata di dieci anni in favore dei media online. Un sostegno di 30 milioni di franchi è pure previsto per l'agenzia di stampa Keystone-ATS, gli istituti di formazione e perfezionamento e gli organismi di autoregolamentazione.

Il pacchetto di misure previsto dal Governo mira a rispondere alle difficoltà strutturali con cui sono confrontati i media, un settore indispensabile al buon funzionamento della democrazia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
CINA
2 ore
Troppi lockdown: Airbnb si ferma
Sulla piattaforma non sarà possibile prenotare soggiorni nel paese per date successive al 29 luglio
SVIZZERA
5 ore
Axpo, 24 turbine eoliche passano di mano
Gli impianti sono stati sviluppati e messi in funzione tra il 2017 e il 2022
SVIZZERA/MONDO
5 ore
Huawei non molla la spinta sugli orologi (e sul fitness)
Samsung, dal canto suo, punta ad investire ancor più nei semiconduttori
SVIZZERA
15 ore
Più di un milione di resi nella pattumiera
Un nuovo rapporto di Public Eye si china sulla questione moda e e-commerce. Al centro: Zalando, Amazon, Asos e Shein
SVIZZERA
18 ore
Nei negozi un'inflazione limitata
L'aumento dei prezzi dovrebbe mantenersi in media sull'1,2 per cento quest'anno in Svizzera
IRLANDA
1 gior
Meno emissioni di Co2? EasyJet accelera
Il vettore ha lanciato un nuovo obbiettivo intermedio: ridurle del 35% entro il 2035
SVIZZERA
1 gior
Stipendi da capogiro nel settore edile
I salari sono in aumento, un operaio guadagna in media 6'204 franchi svizzeri, secondo un sondaggio del SSIC.
SVIZZERA
1 gior
Forte crescita metalmeccanica, ma non senza timori
C'è infatti preoccupazione per il "cocktail tossico" di problemi, tra pandemia e inflazione
MONDO
1 gior
Più miliardari (e sempre più ricchi) negli anni del Covid
573 individui sono entrati a far parte del club dei super ricchi negli ultimi due anni.
SVIZZERA
1 gior
Un albergo su due ha aumentato i prezzi
Il trend potrebbe rafforzarsi a causa dell'inflazione e della carenza di personale
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile