Keystone
Un operaio al lavoro per smantellare l'edizione 2020, questo febbraio.
GINEVRA
29.06.20 - 20:380
Aggiornamento : 22:27

Il Salone dell'auto di Ginevra non si farà nemmeno nel 2021

Perché la maggioranza degli espositori preferirebbe il 2022, e intanto l'organizzazione rifiuta gli aiuti statali

GINEVRA - Il Salone dell'Auto di Ginevra nel 2021 non si farà. Lo ha deciso la Fondazione organizzatrice, che ha anche decretato di non accettare il prestito dello Stato di Ginevra per attenuare le conseguenze finanziarie della pandemia di coronavirus.

In una nota, il Comitato e il Consiglio di fondazione del Salone dell'Auto indicano di aver «rinunciato ad organizzare una manifestazione nel 2021 per motivi evidenti: in seguito a un sondaggio, la maggioranza degli espositori ha annunciato che non parteciperebbe a un'edizione 2021 e che preferirebbe una prossima edizione nel 2022».

Anche l'appuntamento di quest'anno era saltato, a causa dell'epidemia di Covid-19. Riguardo al 2021, gli organizzatori sottolineano che il settore è confrontato con una grave crisi e gli espositori hanno bisogno di tempo prima di poter investire in un evento simile.

Inoltre, viene messo in risalto nel comunicato, non è neanche certo che la situazione sanitaria permetterà il regolare svolgimento di una manifestazione di queste dimensioni la prossima primavera. La Fondazione ricorda che si parla di oltre 600'00 visitatori e 10'000 giornalisti.

Anche la scelta di declinare il credito è legata alla rinuncia all'edizione 2021. A marzo la Fondazione aveva chiesto al canton Ginevra un sostegno per coprire il buco - stimato in 11 milioni di franchi - causato dall'annullamento del salone 2020 e per preparasi all'anno seguente. All'inizio di giugno il Gran Consiglio ha così sbloccato 16,8 milioni.

Pur ringraziando le autorità, gli organizzatori hanno rifiutato i soldi, in quanto, tenendo conto dei termini stabiliti, non potevano essere una garanzia di stabilità finanziaria a lungo termine. Infatti, la Fondazione avrebbe dovuto rimborsare una prima tranche da 1 milione a partire da giugno 2021 senza aver incassato precedentemente denaro, dato che la manifestazione non si terrà. Per di più, il prestito era subordinato proprio allo svolgimento del salone l'anno prossimo.

Infine, la Fondazione fa sapere di privilegiare la vendita dell'evento alla società Palexpo SA, in modo da trovare una soluzione che permetta l'organizzazione regolare di un salone dell'auto a Ginevra. Altre informazioni dettagliate su tutte le decisioni verranno svelate domani nel corso di una conferenza stampa, in programma nel pomeriggio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
STATI UNITI
12 ore
I dipendenti Google rimarranno ancora a casa
Il rientro in ufficio, che era stato pianificato per gennaio, è stato nuovamente rimandato
STATI UNITI / SVIZZERA
15 ore
USA: la Svizzera non è più considerata «manipolatore di cambi»
Il Dipartimento del tesoro continuerà però a guardare con occhio critico gli interventi della Banca Nazionale Svizzera
MONDO
19 ore
Per più di metà dei manager, «il telelavoro incrementa la produttività»
Lo sostengono circa il 57% di oltre 4'000 manager di 26 Paesi, interpellati durante un sondaggio della società PwC
STATI UNITI / CINA
21 ore
Dalla Cina a Wall Street, un'impresa sempre più ardua
La stretta dei regolatori cinesi non si è fatta attendere: dopo soli cinque mesi, Didi lascia Wall Street
SVIZZERA
23 ore
Roche, tre nuovi test per individuare la variante Omicron
I prodotti sono stati sviluppati dalla sua controllata TIB Molbiol
SVIZZERA
1 gior
«Niente quarantena per i viaggi di lavoro»
Swissmem afferma che la misura, in questa fase, «è di fatto uno stop all'esportazione»
STATI UNITI
1 gior
Twitter lancia una battaglia per proteggere la privacy nelle foto e nei video
La misura non interesserà i personaggi pubblici, vale a dire gli utenti con una spunta blu
UNIONE EUROPEA
1 gior
Multa da 344 milioni di euro per UBS, Credit Suisse e altre banche
Le ammende arrivano a conclusione dell'indagine sul cartello del settore dei cambi
SVIZZERA
1 gior
Aldi aumenta gli stipendi a tutto il personale
Aumentato anche il congedo maternità, che passa da 16 a 18 settimane
SVIZZERA
2 gior
Stoxx Europe 50, Richemont al posto di Vodafone
L'indice raccoglie le più grandi imprese europee: ci sono già ABB, Nestlé, Novartis, Roche, UBS e Zurich Insurance
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile