Archivio Keystone
SVIZZERA
22.05.20 - 14:390

Swiss: «Sarà un lungo periodo difficile»

La compagnia ritiene che soltanto nel 2023 il fatturato tornerà al livello del 2019

Da giugno sarà proposto il 15-20% dell'offerta. E l'aumento dell'attività sarà graduale

ZURIGO - Swiss si aspetta che l'impatto del coronavirus sull'attività della compagnia aerea durerà per anni. «Probabilmente solo nel 2023 rivedremo il fatturato al livello del 2019», afferma il responsabile commerciale Tamur Goudarzi.

«Stiamo parlando di un lungo cammino», osserva il manager tedesco in un'intervista pubblicata dal portale online Travelnews. «Dobbiamo immaginarci non un'evoluzione a V e nemmeno a U, bensì una linea che ricorda quella del marchio Nike: scende in fretta e risale solo lentamente».

Il settore viaggi arranca dietro alla ripresa generale: è il primo toccato dalle difficoltà e l'ultimo che si rimette. Se fra un anno si sarà al 60, 70 o 80% delle capacità originali non è ancora possibile dirlo, spiega Goudarzi.

Durante la crisi Swiss ha mantenuto il 3% dell'offerta, da giugno si passa al 15-20%. «Vogliamo aumentare l'attività in modo regolare», prosegue il dirigente cinquantenne con studi a Cambridge, aggiungendo che spera di poter presentare nelle prossime settimane un piano di volo che aumenterà l'offerta al 50% entro la fine dell'anno.

Riguardo al rimborso di biglietti di clienti privati e professionali, Swiss non contesta le pretese: ma visti gli elevati volumi di richieste non può mantenere le scadenze normali, viene sottolineato. «Abbiamo già effettuato rimborsi quest'anno per un basso importo milionario a tre cifre». Il vettore aereo ha inoltre prolungato sino al 31 dicembre la possibilità di cambiare le prenotazioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
UNIONE EUROPEA
2 ore
Dieselgate: «Tutti i consumatori devono essere risarciti»
Lo chiedono la Commissione Ue e la rete di cooperazione per la tutela dei consumatori
CANTONE
4 ore
In Ticino calano i debitori
Nonostante la crisi pandemica il numero di indebitati inadempienti si è abbassato di mezzo punto percentuale.
REGNO UNITO
7 ore
Scarseggia il carburante: l'esercito è pronto a intervenire
Fino a 150 autisti si metterebbero al volante delle autobotti per consegnare i rifornimenti alle stazioni di servizio
MONDO
16 ore
Inizia a mancare anche la carta
La materia prima per la produzione è diventata più cara del 68% dallo scorso gennaio, la pandemia c'entra ma non solo
STATI UNITI
1 gior
Trova alcune falle nel sistema operativo iOS, ma Apple lo ignora
Lo sviluppatore anonimo ha reso pubblici i bug riscontrati con il programma "bug bounty"
COREA DEL SUD
1 gior
La Corea del Sud sta pensando seriamente di vietare il consumo di carne di cane
Alla base ci sono motivi di immagine ma anche perché la pietanza, molto popolare nella tradizione, ormai non piace più
SVIZZERA
1 gior
Più donne nei Cda delle aziende dell'SMI
La Svizzera resta sempre il fanalino di coda, insieme alla Spagna
SVIZZERA
1 gior
La liquidazione di Swissair è costata oltre 300 milioni di franchi
La procedura è nella sua fase finale, ma non è ancora possibile prevedere una data definitiva
REGNO UNITO
3 gior
Crisi dei trasporti? In arrivo «visti temporanei» per i camionisti
Il Governo britannico è al lavoro per trovare soluzioni urgenti alla crisi in corso
FRANCIA
3 gior
Kering: stop all'uso di pellicce animali
Nessuna casa di moda del gruppo francese lavorerà più con questo materiale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile