Archivio Keystone
SVIZZERA
24.04.20 - 08:040
Aggiornamento : 10:19

Nestlé: fatturato in calo nel primo trimestre

Anche la multinazionale colpita dalla crisi del coronavirus. Ma non è ancora chiaro come andrà il resto del 2020

VEVEY - Il coronavirus non risparmia nemmeno i conti del gigante del settore alimentare Nestlé. Nel primo trimestre il gruppo ha realizzato un fatturato in calo del 6,2% su base annua a 20,8 miliardi di franchi.

A livello organico c'è stata una crescita del 4,3%, grazie a una situazione particolarmente dinamica nel settore America. Difficili si sono invece rivelate le cose in Cina.

L'azienda, tramite un comunicato, sottolinea che è ancora impossibile calcolare l'impatto globale del Covid-19 e proprio per questo al momento la strategia prevista per il 2020 rimane invariata. Tuttavia vengono esplorate opzioni strategiche, comprese la vendita di attività nel settore del latte di arachidi e delle conserve di riso in Cina.

Secondo il CEO Mark Schneider, citato nella nota, «Nestlé ha una responsabilità in questi tempi difficili. I nostri prodotti alimentari e le nostre bevande contribuiscono al benessere, danno conforto e aiutano le persone a ristabilirsi».

Aiuti ai clienti - Per far fronte alla crisi economica scaturita dalla pandemia, il gruppo ha annunciato di voler sostenere i partner commerciali con varie iniziative. L'azienda ha per esempio previsto un pacchetto di aiuti da 500 milioni di franchi per i suoi clienti attivi nel settore della ristorazione. L'iniziativa prevede l'estensione dei termini di pagamento, la rinuncia al noleggio di macchine da caffè e una gamma di prodotti gratuiti per i clienti della ristorazione, precisa il gruppo nella nota.

TOP NEWS Economia
SVIZZERA
11 ore
Il rischio di una bolla immobiliare non è scongiurato
UBS percepisce dei rischi di liquidità in alcune zone del Ticino, del Vallese e del cantone di Neuchâtel.
STATI UNITI
12 ore
Perché al mondo in questo momento ci sono così pochi chip?
La crisi globale dei semiconduttori frena la produzione di tantissimi prodotti ma il Covid non c'entra
SVIZZERA
14 ore
Sunrise UPC: più clienti ma stagnano i ricavi
La colpa è del Covid e del roaming (che non c'è), entro la fine dell'anno un nuovo marchio (e un tv-box rivisto)
FRANCIA
16 ore
I parchi a tema riaprono, ma non le attrazioni
Via libera per i primi il 19 maggio, per le seconde bisognerà aspettare il 9 giugno
GERMANIA
19 ore
Per Zalando la pandemia è davvero d'oro
Con una crescita in vendita e ricavi da record a inizio 2021, il Cfo: «Saremo il punto di partenza della moda»
MONDO
22 ore
Quelli che non cambiano le password, nemmeno dopo una violazione
Cinque semplici misure per ridurre i rischi, in occasione dell'odierna Giornata mondiale
STATI UNITI
1 gior
Il riconoscimento vocale di Spotify è «inquietante e inaccettabile»
Musicisti e attivisti contro la tecnologia brevettata dal colosso dello streaming, che però assicura che non la userà
SVIZZERA / STATI UNITI
1 gior
Dagli Usa soffia vento di guai contro Credit Suisse
All'orizzonte cause di risarcimento danni per i casi Greensill e Archegos
MONDO
1 gior
Carenza di microchip, Stellantis: «Il peggio deve ancora arrivare»
Il gruppo automobilistico ha registrato un fatturato solido nel primo semestre 2021, ma c'è qualche timore
REGNO UNITO
1 gior
AstraZeneca e quell'aumento dei bonus che provoca l'ira degli investitori
L'azienda intende aumentare il bonus massimo annuale del Ceo, Pascal Soriot, al 250% della paga base
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile