KEYSTONE
Raddoppia il contributo versato a Confederazione e Cantoni dalla Banca nazionale svizzera.
SVIZZERA
02.03.20 - 08:030

La Banca nazionale svizzera verserà 4 miliardi a Confederazione e Cantoni

Lo prevede la convenzione supplementare siglata con il Dipartimento federale delle finanze.

L'accordo avrà valore solo per gli esercizi 2019 e 2020.

BERNA - La Banca nazionale svizzera (BNS) verserà 4 miliardi di franchi a Confederazione e Cantoni per l'esercizio 2019, due in più di quanti erano attesi.

Lo prevede la convenzione supplementare siglata con il Dipartimento federale delle finanze (DFF), che integra la convenzione del 9 novembre 2016 sulla distribuzione dell’utile della BNS. Lo stanziamento extra è previsto fino a un tetto di 4 miliardi «se la riserva per future ripartizioni supera determinati valori soglia».

In base all'accordo attualmente in vigore la BNS distribuisce un miliardo di franchi ogni anno, con aumento a due «se dopo la destinazione dell'utile la riserva per future ripartizioni supera il valore di 20 miliardi di franchi», si legge nel comunicato stampa diramato oggi dal DFF. Dal 2016 il potenziale di rendimento della BNS è aumentato e quindi la riserva per future ripartizioni è cresciuta. «Per questo motivo il DFF e la BNS hanno deciso di procedere a una distribuzione supplementare».

La convenzione del 28 febbraio 2020 fissa due ulteriori valori soglia: se dopo la destinazione dell'utile la riserva per future ripartizioni supera il valore di 30 miliardi di franchi, la BNS procede alla distribuzione supplementare alla Confederazione e ai Cantoni di un importo pari a 1 miliardo di franchi per l'esercizio corrispondente; se dopo la destinazione dell'utile la riserva per future ripartizioni supera il valore di 40 miliardi di franchi, la BNS procede alla distribuzione supplementare alla Confederazione e ai Cantoni di un ulteriore importo pari a 1 miliardo di franchi per l'esercizio corrispondente.

Entrambe le condizioni sono state soddisfatte nel 2019. I Cantoni, comunica Berna, sono già stati informati in merito alla convenzione supplementare. Ma non ci si dovrà abituare: «in vista degli esercizi 2021–2025 verrà definita una nuova convenzione ordinaria».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SVIZZERA
13 ore
«Niente quarantena per i viaggi di lavoro»
Swissmem afferma che la misura, in questa fase, «è di fatto uno stop all'esportazione»
STATI UNITI
16 ore
Twitter lancia una battaglia per proteggere la privacy nelle foto e nei video
La misura non interesserà i personaggi pubblici, vale a dire gli utenti con una spunta blu
UNIONE EUROPEA
16 ore
Multa da 344 milioni di euro per UBS, Credit Suisse e altre banche
Le ammende arrivano a conclusione dell'indagine sul cartello del settore dei cambi
SVIZZERA
18 ore
Aldi aumenta gli stipendi a tutto il personale
Aumentato anche il congedo maternità, che passa da 16 a 18 settimane
SVIZZERA
21 ore
Stoxx Europe 50, Richemont al posto di Vodafone
L'indice raccoglie le più grandi imprese europee: ci sono già ABB, Nestlé, Novartis, Roche, UBS e Zurich Insurance
AUSTRIA
23 ore
La pandemia non ha risparmiato nemmeno le Palle di Mozart
La Salzburg Schokolade, che produce industrialmente il celebre cioccolatino, ha dichiarato bancarotta
MONDO
1 gior
Non è più Zurigo la città più cara del mondo
Al primo posto della classifica, influenzata anche dalle conseguenze della pandemia, è Tel Aviv
Svezia/Stati Uniti
1 gior
Rivelati i migliori artisti del 2021 secondo gli ascolti di Apple e Spotify
In entrambe le classifiche si è distinta la cantante emergente Olivia Rodrigo. Album di 20 anni fa sono tornati in auge
SVIZZERA
1 gior
Quest’anno sotto l'albero troveremo buoni, Lego e AirPods
Galaxus ha analizzato il comportamento dei clienti online, prevedendo i regali più quotati in Svizzera
STATI UNITI
1 gior
Perché SpaceX è a rischio bancarotta
Tutto dipende dallo sviluppo del motore Raptor che, al momento, è «francamente un disastro»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile