KEYSTONE
Raddoppia il contributo versato a Confederazione e Cantoni dalla Banca nazionale svizzera.
SVIZZERA
02.03.20 - 08:030

La Banca nazionale svizzera verserà 4 miliardi a Confederazione e Cantoni

Lo prevede la convenzione supplementare siglata con il Dipartimento federale delle finanze.

L'accordo avrà valore solo per gli esercizi 2019 e 2020.

BERNA - La Banca nazionale svizzera (BNS) verserà 4 miliardi di franchi a Confederazione e Cantoni per l'esercizio 2019, due in più di quanti erano attesi.

Lo prevede la convenzione supplementare siglata con il Dipartimento federale delle finanze (DFF), che integra la convenzione del 9 novembre 2016 sulla distribuzione dell’utile della BNS. Lo stanziamento extra è previsto fino a un tetto di 4 miliardi «se la riserva per future ripartizioni supera determinati valori soglia».

In base all'accordo attualmente in vigore la BNS distribuisce un miliardo di franchi ogni anno, con aumento a due «se dopo la destinazione dell'utile la riserva per future ripartizioni supera il valore di 20 miliardi di franchi», si legge nel comunicato stampa diramato oggi dal DFF. Dal 2016 il potenziale di rendimento della BNS è aumentato e quindi la riserva per future ripartizioni è cresciuta. «Per questo motivo il DFF e la BNS hanno deciso di procedere a una distribuzione supplementare».

La convenzione del 28 febbraio 2020 fissa due ulteriori valori soglia: se dopo la destinazione dell'utile la riserva per future ripartizioni supera il valore di 30 miliardi di franchi, la BNS procede alla distribuzione supplementare alla Confederazione e ai Cantoni di un importo pari a 1 miliardo di franchi per l'esercizio corrispondente; se dopo la destinazione dell'utile la riserva per future ripartizioni supera il valore di 40 miliardi di franchi, la BNS procede alla distribuzione supplementare alla Confederazione e ai Cantoni di un ulteriore importo pari a 1 miliardo di franchi per l'esercizio corrispondente.

Entrambe le condizioni sono state soddisfatte nel 2019. I Cantoni, comunica Berna, sono già stati informati in merito alla convenzione supplementare. Ma non ci si dovrà abituare: «in vista degli esercizi 2021–2025 verrà definita una nuova convenzione ordinaria».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
REGNO UNITO
4 ore
Dal Principe William un milione di sterline alla Costa Rica, ma non solo
Il Paese centroamericano è tra i vincitori dei riconoscimenti "Earthshot", creati dal Duca di Cambridge
MONDO
20 ore
Il bilancio ambientale della carne “in vitro”
Per la produzione è necessaria molta energia. La sostenibilità dipende allora dalla provenienza dell'elettricità
STATI UNITI
21 ore
A Hollywood si è evitato lo sciopero
L'industria del cinema rischiava lo stop a causa del contratto con i tecnici che ogni giorno lavorano a film e serie
VAUD
1 gior
Roche chiude i rubinetti della beneficenza
La famiglia Hoffmann si ritira dalla filantropia "tradizionale". «È sbagliata»
SVIZZERA
1 gior
«La Svizzera non deve temere carenze di approvvigionamento»
Secondo il presidente di Galliker Transport, nel nostro paese la situazione è migliore rispetto al resto d'Europa
GERMANIA
1 gior
«L'Europa è particolarmente esposta ai cambiamenti»
Lo ha detto Christine Lagarde, presidente della Bce, nell'ambito della conferenza "La globalizzazione dopo la pandemia"
MONDO
1 gior
La corsa dei Bitcoin non si arresta
La criptovaluta è salita a oltre 62'000 dollari
SVIZZERA
2 gior
Al lavoro sul curriculum? La novità dagli USA: le "mad skills"
Si tratta di competenze atipiche e curiose, come attività artistiche o sport estremi
Regno Unito
3 gior
Banksy: 25 milioni per l'opera che si è distrutta all'ultima asta
Si tratta della nota "Girl With Balloon", la cui metà inferiore è rimasta "triturata" nel 2018
MONDO
3 gior
Scatto del bitcoin, si riporta a quasi 60'000 dollari
La criptovaluta gode del vento in poppa dell'atteso via libera, negli Stati Uniti, del suo primo ETF sui futures
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile