Keystone
SVIZZERA
28.02.20 - 08:040
Aggiornamento : 15:48

Forte crescita per Swiss Life nel 2019

L'utile netto è salito del 12%, raggiungendo 1,2 miliardi di franchi

ZURIGO - Forte crescita lo scorso anno per Swiss Life. L'utile netto del gruppo assicurativo zurighese è salito del 12%, a 1,2 miliardi di franchi, e il volume dei premi in valuta locale ha fatto un balzo del 22%, a 23 miliardi di franchi.

La crescita ha avuto un impatto anche sull'utile operativo, che è aumentato del 10% a 1,69 miliardi di franchi. Il risultato è stato influenzato positivamente anche da un effetto contabile unico di 49 milioni in relazione all'attuazione della riforma fiscale svizzera in diversi cantoni, si legge in una nota odierna.

È stato in particolare sul mercato interno svizzero, e in esso il ramo vita, che gli introiti del gruppo sono esplosi, con un incremento del 41%, attestandosi a 13,5 miliardi di franchi

L'impennata non giunge a sorpresa poiché è dovuta al ritiro all'inizio del 2019 della concorrente Axa dal segmento dell'assicurazione completa per le aziende nell'ambito della previdenza professionale. Con il ritiro di Axa, il volume dei versamenti unici dei datori di lavoro è salito a 8,4 miliardi di franchi da 4,9 miliardi di franchi. Nel 2020 la situazione nel ramo vita si normalizzerà, e il gruppo prevede che questi investimenti per la previdenza professionale torneranno al livello del 2018.

Nel comparto dell'Asset Manager, dove Swiss Life gestisce gli averi di clienti terzi quali banche, casse pensioni e investitori istituzionali, il gruppo ha registrato afflussi di nuovi capitali per 8,9 miliardi (8,4 miliardi nel 2018). E a fine anno amministrava un totale di 83 miliardi, in contrazione del 17%.

Nell'ambito degli affari su commissione, l'anno scorso i proventi generati da consulenza finanziaria, attività con fondi di investimento e gestione immobiliare sono aumentati del 16% in valuta locale, raggiungendo 1,82 miliardi di franchi. Swiss Life ha migliorato il risultato delle commissioni del 15%, raggiungendo i 553 milioni di franchi.

Il Gruppo ha inoltre realizzato risparmi sulle spese e migliorato il rapporto costi/introiti nell'attività per terzi, portandolo all'84% dal precedente 91%.

Agli azionisti sarà quindi proposto un dividendo di 20 franchi per azione. Il gruppo prosegue così l'aumento promesso dalla direzione: nel 2019 sono stati versati 16.50 franchi e nei due anni precedenti 13.50 e 11.00.

Inoltre in marzo Swiss Life avvierà un nuovo programma di riacquisto di azioni per un valore di circa 400 milioni di franchi entro il maggio 2021.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
UNIONE EUROPEA
3 ore
Un nuovo look per l'Euro entro il 2024
Le banconote attuali hanno ormai un ventennio e la Bce sta pensando a un nuovo look: «Sono qui per restare»
SVIZZERA
7 ore
CdA di UBS: giunge al termine la Presidenza di Lukas Gähwiler
Cambio ai vertici della Banca: il dirigente ed ex Ceo sarà rimpiazzato da Markus Ronner
CANADA
9 ore
Manca personale: test Covid per impiegare i non vaccinati
Più difficile del previsto, nel mercato del lavoro canadese, l'attuazione della stringente politica governativa
MONDO
18 ore
Materie prime: raffreddamento nel 2022?
Una corrente minoritaria pensa, invece, che il rialzo sia ormai diventato strutturale
STATI UNITI
1 gior
Manca il formaggio cremoso, venditori di bagel in crisi
La domanda è aumentata anche grazie all'home office, che costringe molte persone a fare colazione a casa
STATI UNITI
2 gior
Effetto Omicron sul Pil degli Stati Uniti
Goldman Sachs ha ridotto le sue stime a 3,8% contro il precedente 4,2%: «Impatto modesto»
STATI UNITI
2 gior
I dipendenti Google rimarranno ancora a casa
Il rientro in ufficio, che era stato pianificato per gennaio, è stato nuovamente rimandato
STATI UNITI / SVIZZERA
2 gior
USA: la Svizzera non è più considerata «manipolatore di cambi»
Il Dipartimento del tesoro continuerà però a guardare con occhio critico gli interventi della Banca Nazionale Svizzera
MONDO
3 gior
Per più di metà dei manager, «il telelavoro incrementa la produttività»
Lo sostengono circa il 57% di oltre 4'000 manager di 26 Paesi, interpellati durante un sondaggio della società PwC
STATI UNITI / CINA
3 gior
Dalla Cina a Wall Street, un'impresa sempre più ardua
La stretta dei regolatori cinesi non si è fatta attendere: dopo soli cinque mesi, Didi lascia Wall Street
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile