Immobili
Veicoli
tipress
SVIZZERA
06.02.20 - 08:050
Aggiornamento : 10:41

Swisscom: fatturato in calo ma utile in aumento

L'operatore mantiene invariati i dividendi per gli azionisti. Continuerà la riduzione dei costi, che nel 2019 ha comportato un -3% di impieghi

BERNA - Swisscom ha chiuso il 2019 con un fatturato di 11,71 miliardi di franchi, in flessione del 2,2% rispetto all'anno prima (-1,5% su basi comparabili e a tassi di cambio costanti) a causa della contrazione dei prezzi in Svizzera, ma grazie a effetti unici riguardanti gli oneri fiscali l'utile netto è salito del 9,7% a 1,52 miliardi.

L'utile operativo EBITDA è cresciuto del 3,4% (+0,1% rettificato) a 4,21 miliardi, l'EBIT è invece sceso del 7,7% a 2,07 miliardi, indica l'operatore di telecomunicazioni in un comunicato diffuso oggi. «Swisscom ha raggiunto i suoi obiettivi e presenta ancora una volta un solido risultato in un contesto di mercato difficile», afferma il CEO Urs Schaeppi, citato nella nota. Il dividendo proposto è nuovamente di 22 franchi per azione.

Nel 2019 Swisscom ha superato l'obiettivo che prevede di ridurre ogni anno la base di costi in Svizzera di 100 milioni di franchi. Lo scorso anno il numero dei posti a tempo pieno è sceso a 19'317 (-2,7% rispetto al 2018), di cui 16'628 in Svizzera (-3,0%).

«Anche nel 2020 le sfide principali resteranno la saturazione del mercato, l'intensa concorrenza e la forte pressione sui prezzi», afferma il presidente della direzione. «Proseguiremo la trasformazione della nostra azienda e perseguiremo sistematicamente gli obiettivi in materia di costi che ci siamo prefissati».

Come già annunciato, anche nel 2020 Swisscom si prefigge di ridurre la base di costi di 100 milioni di franchi, come negli anni precedenti e come pure avverrà nel 2021 e il 2022. L'azienda - si legge - continuerà a realizzare i risparmi principalmente attraverso una semplificazione dei processi di lavoro, l'impiego di sistemi più vantaggiosi in termini di costi e una riduzione dei posti offerti. Verranno per contro creati nuovi posti di lavoro in settori in crescita come ad esempio Cloud e Security.

Per il 2020 Swisscom prevede un fatturato netto di circa 11,1 miliardi di franchi, un EBITDA attorno ai 4,3 miliardi e investimenti per circa 2,3 miliardi. In caso di raggiungimento degli obiettivi, Swisscom intende proporre all'assemblea generale del 2021 un dividendo interessante e invariato per l'esercizio 2020, pari a 22 franchi per azione.

In lieve calo lo stipendio di Schaeppi - Swisscom segnala inoltre che la retribuzione di Urs Schaeppi è leggermente calata. La remunerazione complessiva - più volte criticata negli anni scorsi - è scesa del 3,8% a 1,76 milioni di franchi. La contrazione è da ricondursi a un bonus più basso, indica il gruppo in una nota odierna.

Il CEO di Swisscom - società ancora in parte federale nonostante sia giuridicamente indipendente - è tradizionalmente uno più pagati delle maggiori aziende quotate alla borsa svizzera.

L'anno scorso l'intera direzione del gruppo, composta da sette persone, ha guadagnato 7,52 milioni di franchi, un importo inferiore a quello del 2018. Anche il consiglio di amministrazione, che a fine anno era composto da sei uomini e tre donne, ha ricevuto uno stipendio leggermente inferiore, pari a 2,21 milioni di franchi.

Tagli di personale anche nel 2020 - Dopo aver diminuito il numero di dipendenti lo scorso anno, Swisscom intende intervenire sugli effettivi anche nel 2020. L'operatore ha introdotto, assieme ai suoi partner sociali, un modello orario di lavoro ridotto in funzione dell'età. L'intero settore sta mutando radicalmente in seguito alla digitalizzazione e Swisscom si trova a dover affrontare l'intensa concorrenza di aziende globali, rileva l'operatore nel comunicato. 

«Per il 2020 Swisscom prevede un'offerta leggermente in calo di posti di lavoro in Svizzera», mette in guardia l'azienda, che dice di voler «assorbire il più possibile un calo degli effettivi attraverso la fluttuazione naturale e i pensionamenti o trovare soluzioni alternative».

Assieme a Syndicom e Transfair Swisscom ha concordato per l'anno in corso l'introduzione di un modello di lavoro a tempo parziale legato all'età, in base al quale i collaboratori che hanno superato i 58 anni hanno la possibilità, se lo desiderano, di ridurre gradualmente il grado di occupazione nell'arco di due anni.

Swisscom si fa inoltre carico di una quota finanziaria per compensare la riduzione della rendita della cassa pensioni e concede una garanzia di occupazione di due anni.

Secondo Syndicom sono circa 1500 i dipendenti che potranno far capo a questo programma a partire dal mese di luglio. Transfair ha reagito positivamente all'annuncio, ma ha messo in guardia: «Le conseguenze concrete del progetto dovranno essere analizzate in dettaglio».


 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
dinci 2 anni fa su tio
Apprezzo molto la Swisscom, a cui sono abbonato. Ma è un dato di fatto che i prezzi sono più alti degli altri operatori. Se si potessero abbassare….
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
OBVALDO
13 min
In quasi 500mila sono saliti sul Titlis
I ricavi operativi della società dell'impianto di risalita sono passati dai 17,1 milioni di un anno prima a 28,5 milioni
RUSSIA
1 ora
La Russia è in default
Per la prima volta dalla rivoluzione bolscevica del 1918. Ne dà l'annuncio Bloomberg
SVIZZERA
16 ore
Swiss cancellerà altri voli tra agosto e ottobre
Al momento non è nota la portata della decisione, né quali saranno le rotte coinvolte
CANTONE
2 gior
L'importanza della frutta e verdura ticinesi vista da... chi la mangia
Presentata “Ticino a te” la nuova campagna del Ccat perché «Siamo quello che mangiamo...»
SVIZZERA
2 gior
Il Ceo di Axpo avverte: «Rischio di carenza di elettricità in inverno»
Il fatto che metà del parco nucleare francese sia attualmente fuori servizio complica ulteriormente le cose
SVIZZERA
3 gior
Arranca il mercato delle auto, ma non di ibride ed elettriche
La crisi dell'auto? Colpa del Covid e della difficoltà a trovare chip. Multe agli automobilisti per 35,8 milioni.
SVIZZERA
3 gior
Gli svizzeri acquistano sempre di più sulle piattaforme online straniere
La Svizzera fa capolino anche nella top ten dei Paesi che più riescono a vendere all'estero
STATI UNITI
4 gior
I magazzini di Amazon rischiano di restare vuoti
Entro il 2024 l'e-commerce potrebbe esaurire tutte le sue possibili risorse lavorative americane
STATI UNITI
4 gior
Stop alla nicotina nelle sigarette
L'amministrazione Biden vuole ridurre la sostanza di modo che non crei più dipendenza e che quindi meno persone muoiano
SVIZZERA
5 gior
Ecco l'identikit della casa ideale per gli svizzeri
Sempre più giovani sognano di comprare un immobile, ma in pochi ci riescono a causa dei criteri di finanziamento
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile