Depositphotos (peshkova)
SVIZZERA
08.01.20 - 17:040
Aggiornamento : 17:50

Nelle aziende svizzere le donne ai vertici restano una rarità

Nella top 50 ce n'è soltanto una: Magdalena Martullo-Blocher, i motivi di questo gap di rappresentazione di genere sono diversi

di Redazione
Ats awp

ZURIGO - Le donne continuano ad essere chiaramente sottorappresentate ai vertici delle aziende svizzere: una soltanto è a capo di una delle 50 maggiori imprese quotate in Borsa, Magdalena Martullo-Blocher di EMS-Chemie. È quanto emerge dall'ultima analisi della multinazionale di reclutamento del personale Heidrick & Struggles, pubblicata oggi.

Sono stati esaminati i dati di oltre 900 presidenti di direzione in 16 paesi. Insieme alla Germania, la Svizzera si piazza al penultimo posto della classifica prima della Cina. Stando allo studio, il basso tasso si spiega tra l'altro con il fatto che le donne vengono meglio promosse all'estero che nella Confederazione.

Ma anche in altri paesi le donne ai vertici sono ancora poche: a livello internazionale nel 2019 solo un CEO su venti era di sesso femminile. Il tasso più elevato (16%) è stato registrato in Norvegia.

Dallo studio emerge pure che nessun altro paese ha tanti presidenti della direzione stranieri come la Svizzera: lo scorso anno la quota era del 46%, a fronte del 52% nel 2018. Stando alla società di reclutamento "«'elevata percentuale di CEO stranieri riflette l'attività globale di molte aziende elvetiche e il mercato del lavoro relativamente piccolo».

Mediamente i presidenti della direzione in Svizzera hanno 54 anni al momento della loro nomina, contro una media internazionale di 56 anni. Solitamente restano in carica per quattro anni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
ITALIA / SVIZZERA
11 ore
Garage Italia ceduta in Lussemburgo, ecco perché Lapo Elkann si è dimesso
Emergono nuovi dettagli sulla decisione dell'imprenditore di lasciare: una cessione ai lussemburghesi
GERMANIA
14 ore
L'aeroporto di Francoforte-Hahn è in insolvenza
È da anni che il numero di passeggeri era in calo, ancor prima della crisi legata al coronavirus
REGNO UNITO
18 ore
Commercio internazionale, Londra non respingerà Pechino
L'apertura del premier Boris Johnson alla Cina in occasione del "Global Investment Summit". Ma «non saremo ingenui»
SVIZZERA/ITALIA
19 ore
Lapo Elkann ha dato le dimissioni dall'ormai "svizzera" Garage Italia
Non sarà più il Presidente del Cda di Garage Italia Customs, di proprietà della basilese Youngtimers
CINA
21 ore
Dopo il terremoto Evergrande, la Cina rallenta e si scopre un po' più fragile
Crescita azzoppata e molte nubi all'orizzonte, la Repubblica Popolare scampa alla recessione Covid ma cede a sé stessa
FOTO
STATI UNITI
1 gior
MacBook Pro 2021: ecco le “macchine bestiali”
In una presentazione a velocità della luce Apple ha presentato i suoi due nuovi MacBook Pro.
REGNO UNITO
1 gior
Dal Principe William un milione di sterline alla Costa Rica, ma non solo
Il Paese centroamericano è tra i vincitori dei riconoscimenti "Earthshot", creati dal Duca di Cambridge
MONDO
2 gior
Il bilancio ambientale della carne “in vitro”
Per la produzione è necessaria molta energia. La sostenibilità dipende allora dalla provenienza dell'elettricità
STATI UNITI
2 gior
A Hollywood si è evitato lo sciopero
L'industria del cinema rischiava lo stop a causa del contratto con i tecnici che ogni giorno lavorano a film e serie
VAUD
2 gior
Roche chiude i rubinetti della beneficenza
La famiglia Hoffmann si ritira dalla filantropia "tradizionale". «È sbagliata»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile