Keystone (archivio)
L'operazione verrebbe finanziata con un aumento di capitale di 4,1 miliardi di franchi
SVIZZERA
21.03.19 - 15:090

Sunrise-UPC: «La transazione non è in pericolo»

Le critiche espresse dal principale azionista del gruppo non preoccupano il CEO del gruppo Olaf Swantee: «Siamo convinti di poter conquistare gli investitori»

ZURIGO - Nonostante le critiche espresse dal suo principale azionista Sunrise non vede in pericolo l'acquisizione di UPC. «Siamo convinti che completeremo la transazione», ha indicato oggi alla Reuters il CEO del gruppo telecom Olaf Swantee.

I segnali provenienti degli altri azionisti sono generalmente positivi. «Siamo convinti di poter conquistare gli investitori», ha spiegato il manager con doppio passaporto svizzero e olandese.

Sunrise ha annunciato a fine febbraio l'acquisizione della svizzera UPC dal gruppo americano Liberty Global per 6,3 miliardi di franchi. L'operazione verrebbe finanziata con un aumento di capitale di 4,1 miliardi, più di quanto la società pesi attualmente in borsa. Un approccio che a molti non è piaciuto: l'azione Sunrise ha perso l'8% del suo valore.

Il principale azionista, la società di telecomunicazioni tedesca Freenet, che controlla il 24,5%, ha espresso dubbi sulla struttura della transazione. «Siamo rimasti sorpresi al proposito», afferma il responsabile delle finanze di Sunrise, André Krause. «Abbiamo discusso tutti i dettagli dell'operazione in seno al consiglio di amministrazione per un anno e abbiamo firmato un accordo».

Il via libera dovrà essere dato dall'assemblea degli azionisti, con una maggioranza semplice. Swantee e Krause hanno recentemente promosso l'operazione presso gli investitori, con un tour di dodici giorni in Inghilterra, Nord America, Francia, Germania e Svizzera. «Abbiamo convinto molti con le nostre argomentazioni», ha sostenuto Krause. «Nascerà un nuovo campione nazionale che potrà davvero sfidare il numero uno Swisscom».

Gli analisti hanno finora posto un punto interrogativo sul successo della fusione. L'operazione appare di per sé sensata, ma il prezzo è considerato elevato. Swantee mette però già le mani avanti e respinge le richieste di adeguamento dell'accordo. «Non abbiamo un piano B», ha detto. «Non ci saranno nuove trattative.»

Preoccupazione è stata espressa anche sul fronte dei consumatori: vi è infatti chi teme ripercussioni negative per la concorrenza. Per taluni Swisscom e Sunrise avrebbero tutto l'interesse a spartirsi il mercato senza farsi troppo male a vicenda e sfruttando adeguatamente l'elevato potere d'acquisto degli svizzeri.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Joseph 2 anni fa su tio
Ho l’impressione di si! Comunque speriamo, altrimenti riprendiamo il pallottoliere.
LAMIA 2 anni fa su tio
Scommettiamo che chi ci rimetterà sarà il povero cittadino costretto a prendere o lasciare?
Joseph 2 anni fa su tio
Alla fine dei conti cosa cambia per l'utente?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
ITALIA
7 ore
Duemila giocattoli su tre piani
Fao Schwarz sbarca a Milano: il famoso negozio apre domani in Piazza Cordusio
CINA
9 ore
Il cielo è il limite? Non per i grattacieli cinesi
Le autorità hanno vietato la costruzione dei palazzi nei quartieri storici e nei siti del patrimonio culturale
SVIZZERA
11 ore
Niente paura: «A Natale i giocattoli non mancheranno»
Franz Carl Weber ha giocato d'anticipo con le ordinazioni. La situazione è un po' più tesa sul fronte dell'elettronica
CANTONE
13 ore
Il successo riassunto in 101 storie
Presentato il libro che raccoglie le storie di chi concretamente ha contribuito ad arricchire il nostro cantone.
ITALIA
14 ore
Il primo sciopero del sindacato dei lavoratori da remoto
La protesta della Smart Worker Union è incentrata sulle linee guida nella pubblica amministrazione
SVIZZERA
16 ore
Prospettive economiche: analisti meno fiduciosi
Cresce la prudenza a riguardo del futuro della congiuntura elvetica
Regno Unito
19 ore
Foto di cibo e non alimenti veri per riempire gli scaffali vuoti
Reparti troppo grandi o penuria nell’approvvigionamento: così i supermercati britannici ci “mettono la pezza”
SVIZZERA
1 gior
«Prima costavano 80 centesimi, adesso anche 300 franchi»
La crisi dei chip raccontata dall'interno di un'azienda svizzera colpita: «Sono settimane che le macchine sono spente».
ITALIA
1 gior
Ita Airways, atterraggio non consentito in caso di nebbia
Lo prevedono le norme internazionali per le compagnie durante il periodo di "rodaggio"
MONDO
1 gior
Harvard, MIT, Stanford: ecco le migliori università al mondo
Il Politecnico federale di Zurigo è il quinto istituto in Europa e il 26esimo su scala globale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile