Immobili
Veicoli
Keystone
MONDO
17.01.22 - 10:000

Il Covid «ha raddoppiato il patrimonio dei super-ricchi»

Un rapporto dell'Oxfam mette a nudo «la pandemia delle disuguaglianze», più super-ricchi e più persone cadute in povertà

Pfizer, BioNTech e Moderna hanno realizzato utili «per 1'000 dollari al secondo», ma meno dell'1% dei loro vaccini ha raggiunto i Paesi a basso reddito

GINEVRA - Nei primi due anni di pandemia i dieci uomini più ricchi del mondo hanno più che raddoppiato i loro patrimoni, passati da 700 a 1500 miliardi di dollari, al ritmo di 15'000 dollari al secondo, 1,3 miliardi di dollari al giorno. Nello stesso periodo 163 milioni di persone sono cadute in povertà a causa della crisi del coronavirus.

La denuncia arriva dal rapporto "La pandemia della disuguaglianza" pubblicato oggi da Oxfam - una confederazione internazionale di organizzazioni non governative (Ong) - in occasione dell'apertura dei lavori del Forum economico mondiale (WEF), che fra oggi e venerdì tiene una riunione in formato virtuale, dopo che lo scoppio della variante omicron del coronavirus ha fatto slittare all'estate l'evento in presenza a Davos.

«Dall'inizio dell'emergenza Covid-19 ogni 26 ore un nuovo miliardario si è unito a una élite composta da oltre 2600 super-ricchi i cui patrimoni sono aumentati di ben 5000 miliardi di dollari, in termini reali, tra marzo 2020 e novembre 2021», denuncia l'associazione.

Solo per Jeff Bezos, l'ex Ceo di Amazon, una delle aziende il cui fatturato è decollato con il Covid, Oxfam calcola un "surplus patrimoniale" nei primi 21 mesi di pandemia di 81,5 miliardi di dollari, l'equivalente del costo stimato della vaccinazione (due dosi e richiamo) per l'intera popolazione mondiale. La pandemia, poi, ha colpito più duramente le donne, che hanno perso 800 miliardi di dollari di redditi nel 2020. Tuttora, mentre l'occupazione maschile dà segnali di ripresa, si stimano per il 2021 13 milioni di donne occupate in meno rispetto al 2019.

Una pandemia delle diseguaglianze in cui le banche centrali sono intervenute pompando migliaia di miliardi per sostenere l'economia. «Ma gran parte di queste risorse» - afferma Gabriela Bucher, direttrice di Oxfam International - «sono finite nelle tasche dei miliardari che cavalcano il boom del mercato azionario».

Poi c'è il boom degli utili nel settore farmaceutico, «fondamentale nella lotta alla pandemia, ma succube alla logica del profitto e restio alla sospensione temporanea dei brevetti» per aumentare la produzione di vaccini e salvare vite nei paesi più poveri. Secondo Oxfam, i monopoli detenuti da Pfizer, BioNTech e Moderna hanno permesso di realizzare utili «per 1000 dollari al secondo e creare cinque nuovi miliardari». Al contempo «meno dell'1% dei loro vaccini ha raggiunto le persone nei paesi a basso reddito». La percentuale di persone con Covid-19 che muore a causa del virus nei paesi in via di sviluppo - denuncia la Ong - è circa il doppio di quella delle nazioni ricche, mentre ad oggi nei paesi a basso reddito è stata vaccinata appena il 4,81% della popolazione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SO2 4 mesi fa su tio
Questi miliardari sono stati creati dai soldi delle banche centrali iniettati senza sosta e senza criterio nel mondo finanziario, senza mai raggiungere l'economia reale, che hanno gonfiato il valore delle aziende...la colpa e' solo nostra (o delle nostre banche centrali)
Gualtierino 4 mesi fa su tio
Già in tempi non sospetti la Scuola Austriaca d’economia metteva in guardia sui rischi della continua espansione monetaria ad opera non solo delle banche centrali ma anche delle banche commerciali che gonfiano la massa monetaria grazia a un coefficiente di riserva frazionaria estremamente basso. Gli economisti delle università più blasonate hanno sempre snobbato queste tesi.. beh il risultato è lì da vedere..
Blobloblo 4 mesi fa su tio
Come volevasi dimostrare!!! Ecco cosa serve tutta sta crisi sanitaria!!! Per un influenza poi!!!
F/A-19 4 mesi fa su tio
@Blobloblo Ah ecco, ti ringrazio per avermi fatto capire a cosa è servito il COVID, adesso sì che mi sento più imparato!
francox 4 mesi fa su tio
Infatti il mondo va sempre meglio.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SVIZZERA
1 ora
Axpo, 24 turbine eoliche passano di mano
Gli impianti sono stati sviluppati e messi in funzione tra il 2017 e il 2022
SVIZZERA/MONDO
1 ora
Huawei non molla la spinta sugli orologi (e sul fitness)
Samsung, dal canto suo, punta ad investire ancor più nei semiconduttori
SVIZZERA
11 ore
Più di un milione di resi nella pattumiera
Un nuovo rapporto di Public Eye si china sulla questione moda e e-commerce. Al centro: Zalando, Amazon, Asos e Shein
SVIZZERA
13 ore
Nei negozi un'inflazione limitata
L'aumento dei prezzi dovrebbe mantenersi in media sull'1,2 per cento quest'anno in Svizzera
IRLANDA
20 ore
Meno emissioni di Co2? EasyJet accelera
Il vettore ha lanciato un nuovo obbiettivo intermedio: ridurle del 35% entro il 2035
SVIZZERA
22 ore
Stipendi da capogiro nel settore edile
I salari sono in aumento, un operaio guadagna in media 6'204 franchi svizzeri, secondo un sondaggio del SSIC.
SVIZZERA
23 ore
Forte crescita metalmeccanica, ma non senza timori
C'è infatti preoccupazione per il "cocktail tossico" di problemi, tra pandemia e inflazione
MONDO
1 gior
Più miliardari (e sempre più ricchi) negli anni del Covid
573 individui sono entrati a far parte del club dei super ricchi negli ultimi due anni.
SVIZZERA
1 gior
Un albergo su due ha aumentato i prezzi
Il trend potrebbe rafforzarsi a causa dell'inflazione e della carenza di personale
SVIZZERA
1 gior
Axpo, i proprietari vogliono rinunciare ai dividendi
Parte della somma dovrebbe essere investita nel campo delle energie rinnovabili, ha annunciato l'azienda
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile