keystone-sda.ch / STF (Ng Han Guan)
Anche Fantasia Holdings Group è in crisi.
CINA
05.10.21 - 09:450

Immobiliare cinese, è in crisi anche Fantasia Holdings Group

La società non ha rimborsato un'obbligazione da 206 milioni di dollari, in scadenza ieri

PECHINO - Un'altra società immobiliare cinese è in crisi: Fantasia Holdings Group, azienda di Shenzhen, appare a un passo dall'insolvenza, cosa che mette gli investitori sul chi vive dopo la crisi di Evergrande.

In un comunicato odierno Fantasia - sospesa alla borsa di Hong Kong da fine settembre - ha riferito di non aver rimborsato un'obbligazione da 206 milioni di dollari (190 milioni di franchi) in scadenza ieri.

L'annuncio arriva al momento in cui la società di gestione Country Garden Services Holdings ha fatto sapere che un'unità di Fantasia non ha rimborsato un prestito di 700 milioni di yuan (circa 100 milioni di franchi).

I timori di contagio delle turbolenze causate dal settore immobiliare sono più legati al rallentamento dell'economia cinese che a una vera scossa al comparto finanziario: Evergrande, il secondo sviluppatore del Dragone, è anche l'operatore più indebitato del paese con un fardello di 305 miliardi di dollari, avviandosi verso una robusta ristrutturazione per evitare l'insolvenza.

Malgrado Fantasia sia un attore più piccolo rispetto a Evergrande, la sua incapacità di onorare i debiti ha scosso gli investitori: Fitch ha declassato ieri il suo rating a "CCC-", una mossa che indica la possibilità di fallimento. «Riteniamo che l'esistenza di queste obbligazioni significhi che la situazione di liquidità della società potrebbe essere più tesa di quanto ci aspettassimo in precedenza - ha scritto Fitch sul provvedimento e precisando la portata dei mancati pagamenti -. Inoltre, questo incidente mette in dubbio la trasparenza delle informazioni finanziarie della società».

Standard & Poor's ha declassato ieri un'altra società immobiliare cinese, Sinic Holdings, affermando che la sua «capacità di servizio del debito è quasi esaurita». La compagnia non ha effettuato alcuni rimborsi di interessi, il che potrebbe comportare «un'accelerazione delle richieste inevase su altri debiti di Sinic», ha affermato S&P's. Oggi, invece, è intervenuta ancora Fitch tagliando il giudizio su Sinic da "CCC" a "C", riflettendo lo scenario che «è iniziato un processo simile a un'insolvenza» per l'azienda.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
REGNO UNITO
4 ore
Nel Regno Unito potrebbe mancare l'alcol per Natale
Un "cocktail perfetto" sta rallentando la distribuzione di superalcolici e bollicine, rendono attenti gli specialisti
SVIZZERA
2 gior
L'agricoltura svizzera? Più resistente alla crisi e sostenibile
L’Ufficio federale dell’agricoltura dà conto dell'espansione del biologico e di un aumento degli acquisti consapevoli
SVIZZERA
3 gior
SIX pensa a trasferire alcune attività all'estero
Via anche la sede principale e la direzione? «È fuori questione»
SVIZZERA
3 gior
Per molte aziende svizzere il 2022 potrebbe essere l'anno del fallimento
Lo sostiene uno studio di A&M che parla di una «bancarotta ritardata da Covid» diffusa a livello nazionale. Ecco perché
ITALIA
3 gior
L'Italia dichiara guerra alle etichette Nutriscore, interviene anche l'Antitrust
Ben l'85% dei prodotti Made in Italy verrebbe bocciato dal sistema di etichettatura che molti paesi stanno già usando.
SVIZZERA
3 gior
La domanda di personale è in forte aumento
Mancano però ingegneri, tecnici, informatici e operatori della sanità, secondo Adecco Svizzera
Cina
4 gior
Le navi mercantili cinesi sono scomparse dai radar
Una nuova legge entrata in vigore il primo novembre potrebbe essere la causa della mancanza d'informazioni
STATI UNITI
4 gior
L'usato di Michael Jordan vale sempre come l'oro
Un paio di "Nike Jordan XIII" saranno battute all'asta da Christie's. Valore stimato? Tra 300mila e 500mila dollari.
SVIZZERA
4 gior
Che sprint per il settore della costruzione
Il fatturato del terzo trimestre è il più elevato degli ultimi tre decenni, ma la SSIC mette in guardia
GIAPPONE
4 gior
Giappone, budget miliardario per i semiconduttori
Le anticipazioni di Nikkei parlano di uno stanziamento pari a 4,87 miliardi di franchi per rilanciare i settori chiave
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile