Keystone
MONDO
28.09.21 - 00:030

C'è penuria anche di carta igienica e si teme un rincaro globale dei prezzi

La materia prima per la produzione è diventata più cara del 68% dallo scorso gennaio, la pandemia c'entra ma non solo

Dalla carta igienica passando per il cartone dei pacchi fino ai libri, i settori più colpiti dalla nuova crisi

PARIGI/NEW YORK - C'è penuria di tutto. I mercati del mondo stanno combattendo contro i ritardi, le catene di approvvigionamento spezzate e i lockdown qui e là. Ma se in fondo i chip e le scarpe non sono considerati beni di prima necessità, la carta lo è. Soprattutto quella utilizzata in bagno.

In Francia i distributori di carta igienica stanno incontrando non pochi problemi. E prevedono di dover alzare i prezzi del prodotto in modo considerevole. Un esempio è il gruppo svedese Essity che nell'esagono gestisce Lotus, Okay e Tena, e che si sta confrontando a un aumento del 30% nei costi di produzione della carta. Ma anche delle salviette igieniche, degli assorbenti, come dei dischetti di cotone.

Dallo scorso gennaio il prezzo della polpa cartaria, la materia prima di carta igienica o assorbente, per esempio, è salito del 68%. «Dobbiamo spendere di più per garantire uno stock sufficiente e per tenere al sicuro il nostro approvvigionamento», ha spiegato a Les Echos il vice presidente di Essity France Arnaud Lafleur. «L'impatto è talmente forte che la grande distribuzione deve accettare la situazione e fare lo sforzo di aiutarci, prendendo sotto di sé una parte degli aumenti».

La società ha 2'500 impiegati e otto stabilimenti in Francia. Ciò a cui non vuole arrivare è il licenziamento di una parte del personale. Si è quindi impegnata nella ricerca di una materia prima alternativa alla polpa cartaria, come anche al risparmio sugli imballaggi. Questo per fare in modo che i prezzi per i consumatori non si alzeranno.

Diversi problemi di approvvigionamento si sono verificati anche negli Stati Uniti, scrive Bloomberg, con carenza di cartone per scatole e imballaggi così come della carta solitamente utilizzata per i cataloghi. Un bel (doppio) problema, considerando l'inizio della stagione autunno-inverno che porta all'inesorabile corsa verso il Natale.

«Quando telefoni incessantemente e ti ripetono “non c'è più carta” allora inizi a preoccuparti», conferma al portale un'imprenditrice di San Francisco che gestisce un'azienda di abbigliamento che vende per corrispondenza, «in generale nel nostro settore il panico è abbastanza palpabile».

Fra i settori interessati c'è anche l'editoria che si trova in un momento di forte domanda, anche grazie al ritorno a scuola e la necessità di nuovi diari e libri di testo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
CINA
1 ora
Dopo il terremoto Evergrande, la Cina rallenta e si scopre un po' più fragile
Crescita azzoppata e molte nubi all'orizzonte, la Repubblica Popolare scampa alla recessione Covid ma cede a sé stessa
FOTO
STATI UNITI
13 ore
MacBook Pro 2021: ecco le “macchine bestiali”
In una presentazione a velocità della luce Apple ha presentato i suoi due nuovi MacBook Pro.
REGNO UNITO
23 ore
Dal Principe William un milione di sterline alla Costa Rica, ma non solo
Il Paese centroamericano è tra i vincitori dei riconoscimenti "Earthshot", creati dal Duca di Cambridge
MONDO
1 gior
Il bilancio ambientale della carne “in vitro”
Per la produzione è necessaria molta energia. La sostenibilità dipende allora dalla provenienza dell'elettricità
STATI UNITI
1 gior
A Hollywood si è evitato lo sciopero
L'industria del cinema rischiava lo stop a causa del contratto con i tecnici che ogni giorno lavorano a film e serie
VAUD
1 gior
Roche chiude i rubinetti della beneficenza
La famiglia Hoffmann si ritira dalla filantropia "tradizionale". «È sbagliata»
SVIZZERA
1 gior
«La Svizzera non deve temere carenze di approvvigionamento»
Secondo il presidente di Galliker Transport, nel nostro paese la situazione è migliore rispetto al resto d'Europa
GERMANIA
2 gior
«L'Europa è particolarmente esposta ai cambiamenti»
Lo ha detto Christine Lagarde, presidente della Bce, nell'ambito della conferenza "La globalizzazione dopo la pandemia"
MONDO
2 gior
La corsa dei Bitcoin non si arresta
La criptovaluta è salita a oltre 62'000 dollari
SVIZZERA
3 gior
Al lavoro sul curriculum? La novità dagli USA: le "mad skills"
Si tratta di competenze atipiche e curiose, come attività artistiche o sport estremi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile