Deposit
CINA
20.08.21 - 10:250

Una legge per proteggere i dati sensibili: colpiti i big del web

Ad esempio le aziende non potranno discriminare i propri utenti in base alle informazioni personali

PECHINO - La Cina ha approvato una rigida legge sulla protezione della sfera privata, in vigore dal primo novembre, che avrà effetti sui colossi tecnologici e del web. Secondo le regole approvate dal Comitato permanente dell'Assemblea nazionale del popolo, ramo legislativo del parlamento cinese, società statali e private che gestiscono le informazioni personali devono ridurre la raccolta dati e avere il consenso dell'utente. Gli apparati di sicurezza statale terranno l'accesso ai dati personali.

Le nuove regole si configurano come un ulteriore colpo al settore tecnologico cinese, dove Didi e Tencent sono gli ultimi operatori principali a essere finiti nel mirino delle autorità negli ultimi mesi per l'uso improprio dei dati personali.

La legge, modellata sul Regolamento generale sulla protezione dei dati dell'Unione europea, tra le più severe al mondo per il comparto in linea, mira a proteggere coloro che "sono più esposti ai rischi sui dati personali utilizzati per profilare gli utenti e gli algoritmi di raccomandazione o l'uso di big data nella determinazione di prezzi sleali", ha spiegato all'agenzia di stampa statale Xinhua un portavoce dell'Assemblea nazionale del popolo.

Ad esempio, le aziende non potranno fissare prezzi diversi per lo stesso servizio in base alla cronologia degli acquisti seguita dei clienti, che è una pratica comune tra le aziende in linea cinesi. I dati personali dei cittadini cinesi non potranno essere trasferiti in paesi con standard di sicurezza inferiori alla Cina, costituendo un serio problema per le imprese straniere, a partire da quelle degli Usa.

Le aziende che non si conformano alle indicazioni possono incorrere in multe fino a 50 milioni di yuan (circa 7 milioni di franchi) o il 5% del fatturato annuo. I trasgressori gravi, inoltre, rischiano di perdere le licenze commerciali e di essere costretti a chiudere.

Tra i dati personali sensibili figurano le informazioni che, se trapelate, possono portare a "discriminazione o minacciare seriamente la sicurezza delle persone", tra cui razza, etnia, religione, dati biometrici o dove si trova una persona.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
STATI UNITI
8 ore
Effetto Omicron sul Pil degli Stati Uniti
Goldman Sachs ha ridotto le sue stime a 3,8% contro il precedente 4,2%: «Impatto modesto»
STATI UNITI
1 gior
I dipendenti Google rimarranno ancora a casa
Il rientro in ufficio, che era stato pianificato per gennaio, è stato nuovamente rimandato
STATI UNITI / SVIZZERA
1 gior
USA: la Svizzera non è più considerata «manipolatore di cambi»
Il Dipartimento del tesoro continuerà però a guardare con occhio critico gli interventi della Banca Nazionale Svizzera
MONDO
1 gior
Per più di metà dei manager, «il telelavoro incrementa la produttività»
Lo sostengono circa il 57% di oltre 4'000 manager di 26 Paesi, interpellati durante un sondaggio della società PwC
STATI UNITI / CINA
1 gior
Dalla Cina a Wall Street, un'impresa sempre più ardua
La stretta dei regolatori cinesi non si è fatta attendere: dopo soli cinque mesi, Didi lascia Wall Street
SVIZZERA
1 gior
Roche, tre nuovi test per individuare la variante Omicron
I prodotti sono stati sviluppati dalla sua controllata TIB Molbiol
SVIZZERA
2 gior
«Niente quarantena per i viaggi di lavoro»
Swissmem afferma che la misura, in questa fase, «è di fatto uno stop all'esportazione»
STATI UNITI
2 gior
Twitter lancia una battaglia per proteggere la privacy nelle foto e nei video
La misura non interesserà i personaggi pubblici, vale a dire gli utenti con una spunta blu
UNIONE EUROPEA
2 gior
Multa da 344 milioni di euro per UBS, Credit Suisse e altre banche
Le ammende arrivano a conclusione dell'indagine sul cartello del settore dei cambi
SVIZZERA
2 gior
Aldi aumenta gli stipendi a tutto il personale
Aumentato anche il congedo maternità, che passa da 16 a 18 settimane
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile