Depositphotos (foto d'archivio)
CINA
16.07.21 - 14:420

Sorpasso su Apple, gli smartphone di Xiaomi davanti agli iPhone

Nel secondo trimestre l'azienda cinese ha visto le proprie spedizioni aumentare del 300%.

Nel complesso, le spedizioni globali di Xiaomi sul mercato degli smartphone hanno toccato il 17%. Solo Samsung, con il 19%, è riuscita a fare meglio.

PECHINO - Xiaomi ha scavalcato Apple, diventando nel secondo trimestre il numero due mondiale degli smartphone. È la novità che emerge dall'ultimo rapporto curato dalla società di analisi Canalys, secondo cui il gruppo cinese ha centrato ad aprile-giugno una quota del 17% delle spedizioni globali di smartphone, più del 14% della società di Cupertino e meno solo del 19% del colosso sudcoreano.

Xiaomi, approfittando sul fronte domestico della difficoltà di Huawei alle prese con le sanzioni Usa, ha avuto anche una rapida crescita sui mercati internazionali grazie a prodotti offerti più economici (i prezzi medi di vendita sono inferiori del 75% di quelli Apple), puntando ora a conquistare più spazio nel segmento premium con smartphone come il Mi 11 Ultra.

Nel trimestre considerato le spedizioni di Xiaomi sono aumentate del 300% su base annua in America Latina e del 50% in Europa occidentale, mentre nel complesso sono salite dell'83%, a fronte del 15% di Samsung e dell'1% di Apple.

La società con sede a Pechino sta cercando di entrare nella fascia alta, verso cui puntano anche le rivali cinesi Oppo e Vivo, con il Mi 11 Ultra, uno smartphone premium che parte da 5.999 yuan (928 dollari) e il Mi Mix Fold da 9.999 yuan, il suo primo telefono pieghevole.

Gli smartphone rappresentano ancora la maggior parte delle entrate di Xiaomi, alle prese con la ricerca di nuove aree di business: a marzo, il gruppo ha annunciato l'intenzione di lanciarsi nelle attività dei veicoli elettrici, investendo 10 miliardi di dollari nei prossimi 10 anni.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SVIZZERA
2 ore
La BNS «non può limitarsi ai criteri ambientali»
Lo ha dichiarato Andrea Maechler, membro della Direzione generale della Banca Nazionale Svizzera
CINA
6 ore
L'effetto domino fra i palazzi in Cina
Evergrande sull'orlo della bancarotta ma non sarebbe l'unica in un settore immobiliare con un gigadebito da capogiro
ITALIA
17 ore
Duemila giocattoli su tre piani
Fao Schwarz sbarca a Milano: il famoso negozio apre domani in Piazza Cordusio
CINA
19 ore
Il cielo è il limite? Non per i grattacieli cinesi
Le autorità hanno vietato la costruzione dei palazzi nei quartieri storici e nei siti del patrimonio culturale
SVIZZERA
21 ore
Niente paura: «A Natale i giocattoli non mancheranno»
Franz Carl Weber ha giocato d'anticipo con le ordinazioni. La situazione è un po' più tesa sul fronte dell'elettronica
CANTONE
23 ore
Il successo riassunto in 101 storie
Presentato il libro che raccoglie le storie di chi concretamente ha contribuito ad arricchire il nostro cantone.
ITALIA
1 gior
Il primo sciopero del sindacato dei lavoratori da remoto
La protesta della Smart Worker Union è incentrata sulle linee guida nella pubblica amministrazione
SVIZZERA
1 gior
Prospettive economiche: analisti meno fiduciosi
Cresce la prudenza a riguardo del futuro della congiuntura elvetica
Regno Unito
1 gior
Foto di cibo e non alimenti veri per riempire gli scaffali vuoti
Reparti troppo grandi o penuria nell’approvvigionamento: così i supermercati britannici ci “mettono la pezza”
SVIZZERA
1 gior
«Prima costavano 80 centesimi, adesso anche 300 franchi»
La crisi dei chip raccontata dall'interno di un'azienda svizzera colpita: «Sono settimane che le macchine sono spente».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile