Keystone
UNIONE EUROPEA
08.07.21 - 11:500

Mega-multa per Volkswagen e BMW: 875 milioni di euro

Le aziende hanno colluso sui limiti delle emissioni, evitando di concorrere

BRUXELLES - L'autorità Garante della Concorrenza e del Mercato della Commissione europea ha multato Volkswagen e BMW per 875 milioni di euro.

Una nuova tegola per le due case automobilistiche, che sono state accusate di aver creato un cartello, insieme a Daimler, limitando la concorrenza e ostacolando un potenziale utilizzo ai massimi delle tecnologie pulite, in particolare per le nuove automobili diesel. Lo ha annunciato l'organo dell'Ue in un comunicato stampa.

BMW dovrà pagare 373 milioni di euro, mentre VW è stata condannata a pagare circa 500 milioni di euro. Daimler, dal canto suo, non è stata sanzionata perché ha segnalato alla Commissione l'esistenza del cartello.

«Daimler, BMW, Volkswagen, Audi e Porsche erano in possesso della tecnologia per ridurre le emissioni al di là di ciò che era legalmente richiesto dalle norme dell'Unione europea. Ma hanno evitato di competere sull'utilizzo del pieno potenziale di questa tecnologia», ha spiegato il capo dell'antitrust dell'Unione Europea Margrethe Vestager in una dichiarazione. «Noi non lo tolleriamo quando le aziende colludono».

Bruxelles ha infine spiegato che le aziende hanno tenuto incontri regolari, per oltre cinque anni, in cui hanno discusso tra di loro sui limiti e sulle riduzioni da mantenere, mettendosi d'accordo per evitare di concorrere.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
centauro 2 mesi fa su tio
Affidabilità tedesca!!!
F/A-19 2 mesi fa su tio
Onesti però questi tetteschi!
F/A-19 2 mesi fa su tio
Quindi hanno truffato i propri clienti che hanno avuto fiducia in loro.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
REGNO UNITO
33 min
Code ai distributori, per i timori di una carenza di benzina
Le rassicurazioni del Governo britannico non stanno avendo l'effetto sperato
CINA
3 ore
«Tutte le transazioni in criptovaluta sono illegali»
Lo ha comunicato la Banca centrale cinese, ribadendo il proprio pugno duro contro le cripto
CINA
7 ore
Scadenza mancata, Evergrande verso il default
Non ha avuto luogo un pagamento di 83,5 milioni in scadenza ieri, la situazione si fa sempre più cupa
SVIZZERA
9 ore
Sunrise-UPC verso un marchio unico
Lo ha affermato il CEO dell'azienda nata dalla fusione tra Sunrise e UPC, André Krause
SVIZZERA
1 gior
Cinque aziende famigliari svizzere nella Top 100 globale
Quella che occupa la posizione più alta è Roche, al 16esimo posto
UNIONE EUROPEA
1 gior
La mossa europea: un caricatore unico per tutti i dispositivi
Oltre al caricabatterie comune, «non vanno più venduti» nuovi cavi per ogni dispositivo acquistato
STATI UNITI
1 gior
Porti californiani invasi dalle merci
Dopo un drastico cale delle importazioni, il mercato è ripartito alla grande
SVIZZERA
1 gior
Con un nuovo lockdown «sparirebbe una piccola impresa su cinque»
Per il 19% degli imprenditori un nuovo confinamento significherebbe quasi sicuramente la chiusura definitiva
STATI UNITI
1 gior
Facebook e quella multa «strapagata» per salvare Zuckerberg
L'accordo avrebbe impedito di nominare il Ceo nella denuncia legata al caso Cambridge Analytica
Italia
1 gior
In 95mila al Salone nautico e boom di vendite d'imbarcazioni
Alcune marche importanti del settore hanno chiuso anche il 20% di contratti in più rispetto all'anno scorso
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile