Keystone
MONDO
30.06.21 - 08:070

Turismo: l'impatto del Covid pesa più del PIL della Germania

Il crollo potrebbe superare i 4'000 miliardi dollari. E colpire più duramente i Paesi in cui si vaccina meno.

In Svizzera, le spese turistiche internazionali potrebbero ridursi di oltre il 70%.

MADRID - L'impatto economico del crollo del turismo dovuto alla pandemia di Covid-19 l'anno scorso anno potrebbe superare i 4'000 miliardi di dollari. Si tratta di una cifra di poco superiore al PIL della Germania. È quanto emerge da un rapporto dell'Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite (UNWTO) e della Conferenza sul commercio e lo sviluppo (UNCTAD) pubblicato oggi.

«Il turismo è un'ancora di salvezza per milioni di persone. Promuovere la vaccinazione per proteggere le comunità e sostenere il riavvio sicuro del turismo è fondamentale per recuperare posti di lavoro», ha affermato il segretario generale dell'Unwto Zurab Pololikashvili in una nota.

Lo scoppio della pandemia di Covid-19 ha fermato i viaggi aerei internazionali per gran parte dell'anno scorso, creando un buco di 2'400 miliardi di dollari nel turismo e nei settori correlati, si sottolinea nel rapporto, che prevede una perdita simile quest'anno a causa di un'iniqua distribuzione dei vaccini anti-Covid-19.

Alcuni Paesi hanno infatti vaccinato meno dell'1% della loro popolazione mentre altri hanno superato il 60%. «L'asimmetria delle campagne vaccinali - si legge ancora nel rapporto Onu - amplificherà la botta subita dal turismo nei Paesi in via di sviluppo», che hanno già subito i maggiori cali negli arrivi lo scorso anno, stimati tra il 60 e l'80%.

Sebbene si preveda che il settore del turismo si riprenda più rapidamente nei Paesi con un alti tasso di vaccinazione, come gli Stati Uniti, l'Unwto pronostica che il turismo internazionale non tornerà ai livelli pre-pandemia prima del 2023.

Flessione tra il 3 e il 4,3% per il PIL svizzero - Il rapporto dell'UNWTO e della UNCTAD fornisce dati interessanti anche in merito alla Svizzera.  L'impatto economico del calo del turismo dovuto alla pandemia di coronavirus potrebbe in particolare provocare una diminuzione stimata tra il 3 e il 4,3% del PIL svizzero.

Altro dato interessante: l'UNCTAD prevede una riduzione di oltre il 70% delle spese turistiche internazionali in Svizzera. Sul fronte dell'impiego, il calo del lavoro non qualificato nel settore dovrebbe situarsi tra il 4,5 e il 6,1%.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
ITALIA / SVIZZERA
1 ora
Garage Italia ceduta in Lussemburgo, ecco perché Lapo Elkann si è dimesso
Emergono nuovi dettagli sulla decisione dell'imprenditore di lasciare: una cessione ai lussemburghesi
GERMANIA
4 ore
L'aeroporto di Francoforte-Hahn è in insolvenza
È da anni che il numero di passeggeri era in calo, ancor prima della crisi legata al coronavirus
REGNO UNITO
7 ore
Commercio internazionale, Londra non respingerà Pechino
L'apertura del premier Boris Johnson alla Cina in occasione del "Global Investment Summit". Ma «non saremo ingenui»
SVIZZERA/ITALIA
9 ore
Lapo Elkann ha dato le dimissioni dall'ormai "svizzera" Garage Italia
Non sarà più il Presidente del Cda di Garage Italia Customs, di proprietà della basilese Youngtimers
CINA
11 ore
Dopo il terremoto Evergrande, la Cina rallenta e si scopre un po' più fragile
Crescita azzoppata e molte nubi all'orizzonte, la Repubblica Popolare scampa alla recessione Covid ma cede a sé stessa
FOTO
STATI UNITI
23 ore
MacBook Pro 2021: ecco le “macchine bestiali”
In una presentazione a velocità della luce Apple ha presentato i suoi due nuovi MacBook Pro.
REGNO UNITO
1 gior
Dal Principe William un milione di sterline alla Costa Rica, ma non solo
Il Paese centroamericano è tra i vincitori dei riconoscimenti "Earthshot", creati dal Duca di Cambridge
MONDO
2 gior
Il bilancio ambientale della carne “in vitro”
Per la produzione è necessaria molta energia. La sostenibilità dipende allora dalla provenienza dell'elettricità
STATI UNITI
2 gior
A Hollywood si è evitato lo sciopero
L'industria del cinema rischiava lo stop a causa del contratto con i tecnici che ogni giorno lavorano a film e serie
VAUD
2 gior
Roche chiude i rubinetti della beneficenza
La famiglia Hoffmann si ritira dalla filantropia "tradizionale". «È sbagliata»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile