Reuters
FRANCIA
05.06.21 - 13:450

Il lusso vola in Borsa

Per i colossi europei il balzo da inizio anno è storico

PARIGI - Il lusso vola in Borsa, come ad avere ormai completamente dimenticato le difficoltà, peraltro di breve durata, causate dalla pandemia. A guardare i colossi europei, iniziando da Lvmh, il balzo da inizio anno, è storico: ha chiuso la settimana a Parigi a 651,2 euro (-0,4%), con una capitalizzazione balzata a 328,69 miliardi, ben 70 miliardi in più rispetto ai 258,18 miliardi di fine gennaio, quindi in poco più di quattro mesi.

Un valore che era già ben oltre i circa 216 miliardi dell'ottobre scorso, quando si era rialzata dallo scossone dell'esordio del virus. Il titolo in settimana ha fatto registrare anche il suo record assoluto, a 660, 6 euro. Andamento analogo per Richemont, che ha raggiunto una capitalizzazione di 65,17 miliardi di franchi svizzeri (oltre 59 miliardi di euro), quindi con un balzo di oltre 16 miliardi di franchi da gennaio di quest'anno, quando era a 49 miliardi, rispetto ai circa 35 miliardi di franchi (quasi 33 miliardi di euro) di luglio 2020. Il titolo ha terminato la settimana a 113,5 franchi (+0,1%), un record storico,

Kering ha raggiunto una capitalizzazione di 91,97 miliardi di euro, salendo di quasi 24 miliardi rispetto ai 68 miliardi di gennaio, che erano sotto i 72 di gennaio e i circa 70 di ottobre 2020, ma ben oltre i 60 miliardi di marzo. Il titolo ha chiuso la settimana a Parigi a 735,7 euro (-0,7%), dopo che a fine maggio ha segnato il record storico di 750,4 euro: valori ben al di sopra dei 544 euro di fine gennaio e anche dei 623,5 euro di metà novembre 2020.

Balzo sui mercati anche per Hermes International, con la capitalizzazione salita a 122,3 miliardi di euro, quasi 20 miliardi in più da fine gennaio, quando era a 92,43 miliardi di euro. Il titolo ha finito la settimana in Borsa a Parigi a 1.158,5 euro, ben oltre gli 897 di metà gennaio. Il titolo peraltro è andato a un record storico in settimana, a 1.160,5 euro.

Colossi a parte, qualche passo in avanti si registra anche per altri gruppi del lusso. Prada, che a fine gennaio aveva una capitalizzazione di 12,7 miliardi, che era a 7,7 miliardi di euro a luglio 2020, ha raggiunto adesso i 13,68 miliardi, senza ritoccare di molto il valore del titolo, che ha chiuso la settimana a 5,3 euro (-2,8%9 a Francoforte, dopo avere registrato un picco a 5,2 euro il 5 gennaio a fine gennaio i 4,9 euro, quotata anche a Hong Kong. In crescita anche la capitalizzazione di Ferragamo, a 3,26 miliardi, rispetto ai 2,7 di fine gennaio, e che contava a luglio 2020 1,9 miliardi. Il titolo ha finito la settimana a 19,32 euro (+0,2% a Milano), quindi sopra i 16 euro di fine gennaio. Deciso passo in avanti per Moncler, a 15,95 miliardi di capitalizzazione, rispetto ai 12,5 di fine gennaio e ai 10 di fine ottobre 2020. Il titolo ha concluso la settimana a 58,3 euro, ben oltre i 48,6 euro di fine gennaio a anche ai 50,3 euro di fine dicembre 2020. In settimana peraltro ha segnato il record storico di 58,9 euro.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
REGNO UNITO
23 ore
Crisi dei trasporti? In arrivo «visti temporanei» per i camionisti
Il Governo britannico è al lavoro per trovare soluzioni urgenti alla crisi in corso
FRANCIA
1 gior
Kering: stop all'uso di pellicce animali
Nessuna casa di moda del gruppo francese lavorerà più con questo materiale
REGNO UNITO
1 gior
Code ai distributori, per i timori di una carenza di benzina
Le rassicurazioni del Governo britannico non stanno avendo l'effetto sperato
CINA
2 gior
«Tutte le transazioni in criptovaluta sono illegali»
Lo ha comunicato la Banca centrale cinese, ribadendo il proprio pugno duro contro le cripto
CINA
2 gior
Scadenza mancata, Evergrande verso il default
Non ha avuto luogo un pagamento di 83,5 milioni in scadenza ieri, la situazione si fa sempre più cupa
SVIZZERA
2 gior
Sunrise-UPC verso un marchio unico
Lo ha affermato il CEO dell'azienda nata dalla fusione tra Sunrise e UPC, André Krause
SVIZZERA
2 gior
Cinque aziende famigliari svizzere nella Top 100 globale
Quella che occupa la posizione più alta è Roche, al 16esimo posto
UNIONE EUROPEA
3 gior
La mossa europea: un caricatore unico per tutti i dispositivi
Oltre al caricabatterie comune, «non vanno più venduti» nuovi cavi per ogni dispositivo acquistato
STATI UNITI
3 gior
Porti californiani invasi dalle merci
Dopo un drastico cale delle importazioni, il mercato è ripartito alla grande
SVIZZERA
3 gior
Con un nuovo lockdown «sparirebbe una piccola impresa su cinque»
Per il 19% degli imprenditori un nuovo confinamento significherebbe quasi sicuramente la chiusura definitiva
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile