Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (Thibault Camus)
STATI UNITI
28.05.21 - 16:490
Aggiornamento : 17:30

Nike ruppe con Neymar perché non collaborò a un'indagine per molestie

Ad accusarlo una dipendente, il calciatore però nega e parla di «motivi commerciali»

NEW YORK - Nike ha confermato di aver chiuso la sua collaborazione con il calciatore brasiliano Neymar Jr. a causa del suo rifiuto di cooperare in un'indagine interna scattata dopo un'accusa di molestie nei suoi confronti da parte di una dipendente.

L'accusa degli abusi, avvenuti nel 2016, sarebbe stata portata davanti alla compagnia nel 2018. La sedicente vittima, riporta la CNN, aveva inizialmente deciso di non procedere con un'indagine ma ha in seguito cambiato idea. Questa è stata poi affidata a un'azienda esterna nel 2019 che non ha trovato alcuna prova a conferma della tesi.

Le lamentele di Nike, che non accusa Neymar, riguardano l'atteggiamento del calciatore che si sarebbe «rifiutato di collaborare in buona fede all'indagine su una serie di accuse credibili di cattivo comportamento da parte di una dipendente».

Una versione dei fatti, questa, rimandata al mittente dagli agenti del calciatore del Paris Saint-Germain che cita «motivi commerciali» all'origine della separazione. Riguardo alle accuse di molestie «è alquanto strano che, malgrado sarebbero avvenute nel 2016, emergano solo ora».

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
STATI UNITI
59 min
Warcraft, Call of Duty, Candy Crush: ora è tutto di Microsoft
Una decisione per investire ulteriormente sui videogiochi, ma anche sullo sviluppo del metaverso
STATI UNITI
2 ore
Quelle antenne 5G fuori dagli aeroporti che preoccupano le compagnie Usa
Rischiano di interferire con radar e altimetri, rendendo l'atterrare col maltempo difficile: «Rischiamo lo stop totale»
SVIZZERA
5 ore
Le vendite di cioccolato tornano ai livelli pre-Covid
Nel 2021 i ricavi di Lindt & Sprüngli hanno raggiunto i 4,6 miliardi di franchi
SVIZZERA
6 ore
Oltre 200 milioni di pacchi in un solo anno, è record
Il gigante giallo ha pur creato 809 nuovi impieghi a tempo pieno nel 2021
SVIZZERA
8 ore
La prima intervista ad Axel Lehmann: «Io un presidente di transizione? Lasciatemi lavorare»
Le parole del nuovo “boss” del Cda di Credit Suisse in un'intervista: «La strategia non cambierà»
ASIA
10 ore
Tornano a circolare i treni tra Cina e Corea del Nord
È dall'inizio della pandemia che Pyongyang aveva chiuso del tutto i propri confini
LE FOTO
EMIRATI ARABI UNITI
22 ore
"Enigma", il misterioso diamante nero va all'asta
Le sue origini? Ancora enigmatiche, potrebbe essersi formato quando un meteorite ha colpito la Terra
SVIZZERA
1 gior
Una commessa fino a quattro miliardi di euro per Stadler Rail
È la più importante degli 80 anni di storia del costruttore ferroviario elvetico
SVIZZERA
1 gior
Un purosangue zurighese al timone di Credit Suisse
La scelta di Axel Lehmann suona di ultima chiamata per il colosso bancario, secondo Inside Paradeplatz
SVIZZERA
1 gior
Credit Suisse, reazioni negative in Borsa
Le dimissioni di António Horta-Osório sono un altro evento negativo dopo gli scandali del 2021
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile