Deposit
UNIONE EUROPEA
16.04.21 - 10:140

In ripresa le vendite di auto, +87% rispetto a un anno fa

Tuttavia, i livelli pre-pandemia non sono ancora in vista

BRUXELLES - La ripresa sembra essere in corso: le immatricolazioni di nuove autovetture nell'Unione europea a marzo sono state 1'062'446, rispetto alle 771'486 di febbraio e le 726'491 di gennaio.

Lo riferisce un comunicato dell'Acea, l'Associazione dei costruttori europei.

L'aumento è grande in particolare rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, quando l'epidemia era stata dichiarata una pandemia: erano 567'253 a marzo 2020, e c'è quindi stata una crescita addirittura dell'87%. Tuttavia, la situazione non è ancora tornata ai livelli della "normalità" per-Covid del 2019: il calo rispetto a marzo 2019 è del 21,6%.

Inoltre, segnala l'Acea, «guadagni a tre cifre» sono stati registrati da tre dei quattro maggiori mercati dell'Ue: l'Italia ha visto il maggiore aumento (+497,2%), seguita dalla Francia (+191,7%) e dalla Spagna (+128,0%). Anche il mercato tedesco ha mostrato forti guadagni, con vendite in aumento del 35,9% a marzo.

In generale durante il primo trimestre del 2021, si legge poi nella nota, la domanda UE di nuove auto è cresciuta del 3,2%, per raggiungere 2,6 milioni di unità immatricolate in totale, in particolare grazie ai forti risultati di marzo.

Tornando ai principali mercati, i guadagni del mese scorso hanno portato le performance 2021 di Italia e Francia in territorio positivo (rispettivamente 28,7% e 21,1%). D'altra parte, sia la Spagna (-14,9%) che la Germania (-6,4%) continuano ad essere in calo, anche se in maniera significativamente meno drammatica che nei mesi precedenti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
GERMANIA
1 ora
L'aeroporto di Francoforte-Hahn è in insolvenza
È da anni che il numero di passeggeri era in calo, ancor prima della crisi legata al coronavirus
REGNO UNITO
4 ore
Commercio internazionale, Londra non respingerà Pechino
L'apertura del premier Boris Johnson alla Cina in occasione del "Global Investment Summit". Ma «non saremo ingenui»
SVIZZERA/ITALIA
6 ore
Lapo Elkann ha dato le dimissioni dall'ormai "svizzera" Garage Italia
Non sarà più il Presidente del Cda di Garage Italia Customs, di proprietà della basilese Youngtimers
CINA
8 ore
Dopo il terremoto Evergrande, la Cina rallenta e si scopre un po' più fragile
Crescita azzoppata e molte nubi all'orizzonte, la Repubblica Popolare scampa alla recessione Covid ma cede a sé stessa
FOTO
STATI UNITI
20 ore
MacBook Pro 2021: ecco le “macchine bestiali”
In una presentazione a velocità della luce Apple ha presentato i suoi due nuovi MacBook Pro.
REGNO UNITO
1 gior
Dal Principe William un milione di sterline alla Costa Rica, ma non solo
Il Paese centroamericano è tra i vincitori dei riconoscimenti "Earthshot", creati dal Duca di Cambridge
MONDO
1 gior
Il bilancio ambientale della carne “in vitro”
Per la produzione è necessaria molta energia. La sostenibilità dipende allora dalla provenienza dell'elettricità
STATI UNITI
2 gior
A Hollywood si è evitato lo sciopero
L'industria del cinema rischiava lo stop a causa del contratto con i tecnici che ogni giorno lavorano a film e serie
VAUD
2 gior
Roche chiude i rubinetti della beneficenza
La famiglia Hoffmann si ritira dalla filantropia "tradizionale". «È sbagliata»
SVIZZERA
2 gior
«La Svizzera non deve temere carenze di approvvigionamento»
Secondo il presidente di Galliker Transport, nel nostro paese la situazione è migliore rispetto al resto d'Europa
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile