Keystone
Nel 2020 +12% di banconote in euro in circolazione
GERMANIA
03.04.21 - 12:130

È «boom» di contante in circolazione: «Non scomparirà»

Il Covid ha messo le ali alle banconote in euro. In Svizzera, al contrario, si assiste a un fenomeno opposto.

BERLINO - Aumenta sempre di più la quantità di contante in circolazione e, «con la pandemia, ha conosciuto un boom». È quanto sostiene la Deutsche Bank in una ricerca sui pagamenti del futuro dal titolo "Il dinosauro non è morto", che ha coinvolto 3'600 persone nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Cina, Germania, Francia e Italia. «Non crediamo che il contante sia destinato a scomparire» nonostante se ne preveda la fine da «oltre 50 anni», sostiene l'istituto tedesco. 

La scorsa settimana, la Banca centrale europea ha reso noto che la circolazione delle banconote in euro è cresciuta del 12% nell'ultimo anno, registrando «il tasso di crescita più alto in un decennio e più del doppio del tasso di crescita del 2019», sottolinea la Banca tedesca, spiegando che questo aumento record è da attribuire in parte «alle straordinarie misure di bilancio» varate dai governi per sostenere l'economia e che hanno portato a «tassi di risparmio più elevati».

Tra i consumatori, il contante resta «il re» e infatti è considerato una «riserva di valore» e un «rifugio sicuro», spiega ancora la Deutsche Bank. Secondo un sondaggio condotto dalla banca stessa che ha coinvolto 3'600 persone nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Cina, Germania, Francia e Italia, per un terzo degli americani e degli europei il contante è «il metodo di pagamento preferito». In Svizzera, dove durante l'emergenza sanitaria determinata dal Covid-19 le autorità hanno particolarmente incoraggiato i pagamenti elettronici senza contatto, si assisterebbe in vece a una tendenza opposta

Per Deutsche Bank, i bassi tassi d'interesse delle Banche centrali «giocano certamente un ruolo nell'aumentare la quantità di contante in circolazione». E ricorda che la Federal Reserve, la Bce, la Bank of England (BoE) e la Banca del Giappone (BoJ) hanno tutte portato vicino allo zero o sotto zero i tassi d'interesse e «questa tendenza potrebbe continuare per un bel po'».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SVIZZERA
15 ore
Al lavoro sul curriculum? La novità dagli USA: le "mad skills"
Si tratta di competenze atipiche e curiose, come attività artistiche o sport estremi
Regno Unito
18 ore
Banksy: 25 milioni per l'opera che si è distrutta all'ultima asta
Si tratta della nota "Girl With Balloon", la cui metà inferiore è rimasta "triturata" nel 2018
MONDO
21 ore
Scatto del bitcoin, si riporta a quasi 60'000 dollari
La criptovaluta gode del vento in poppa dell'atteso via libera, negli Stati Uniti, del suo primo ETF sui futures
ITALIA
23 ore
Alitalia: ieri sera l'ultimo volo
La storia della compagnia aerea si è conclusa giovedì sera nella capitale, con l'arrivo dell'ultimo aereo alle 23.22
FOTO
INDONESIA
1 gior
L'isola di Bali si apre ai turisti, ma per ora non ce n'è neanche uno
L'isola era rimasta in lockdown da aprile, nei prossimi giorni non sono ancora previsti voli internazionali
CINA
1 gior
Microsoft ha chiuso LinkedIn in Cina
Quello che resterà sarà una bacheca digitale, senza funzioni social. La decisione arriva dopo pressioni governative
SPAGNA
1 gior
Bolletta della luce: un aumento del 44% in un anno
Il Governo spagnolo sta intanto valutando le possibili misure per limitare l’impatto del rincaro dell'energia
SVIZZERA
1 gior
Gli orologi svizzeri, guidati dalla Cina e dai giovani
I brand stanno valutando le loro strategie sulla base della sensibilità ambientale delle nuove generazioni...
MONDO
2 gior
Cominceranno anche da noi a mancare le cose?
La crisi globale dell'approvvigionamento per ora non ci riguarda ma c'è chi sostiene che presto potrebbe peggiorare
Scozia
2 gior
Siamo nel pieno del secondo maggior aumento annuo di Co2 della storia
L'International energy agency lancia un avviso prima della Cop26, «serve vera determinazione»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile