Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (ERIK S. LESSER)
Walmart alza il salario orario di circa un quarto della sua forza lavoro.
STATI UNITI
18.02.21 - 15:390
Aggiornamento : 18:08

Walmart, aumento di stipendio per 425mila dipendenti: «Un investimento sulle nostre persone»

Quasi un quarto della forza lavoro riceverà tra i 13 e i 19 dollari orari a partire dal 13 marzo

NEW YORK - Il colosso della grande distribuzione statunitense Walmart ha deciso di alzare il salario orario di 425mila dipendenti.

L'annuncio è arrivato nel giorno della presentazione del bilancio, che registra entrati annuali per quasi 560 miliardi di dollari e una crescita, in questi tempi di pandemia, di 35 miliardi. Le percentuali del 2020 sono praticamente tutte al rialzo rispetto all'anno precedente: le vendite interne sono salite dell'8,6%, quelle internazionali del 5,5% e l'e-commerce (grazie al lockdown) è schizzato del 69%.

«Un anno memorabile» ha dichiarato il CEO John Furner «e un investimento sulle nostre persone». L'aumento della paga oraria riguarda infatti quasi un quarto della forza lavoro complessiva di Walmart. Ne beneficeranno, a partire dal 13 marzo, i dipendenti a paga oraria che riforniscono gli scaffali e che soddisfano gli ordini di consegna a domicilio dei clienti e di ritiro nei negozi. La tariffa oscillerà tra i 13 e i 19 dollari e che gli ultimi aumenti salariali hanno portato la paga media a 15 dollari l'ora. Furner ha annunciato inoltre investimenti nella catena di fornitura, in tecnologia e automazione.

Il salario minimo di Walmart resta fissato a 11 dollari l'ora, decisamente inferiore a quello di rivali come Amazon e Best Buy, che lo hanno portato nel corso degli ultimi 2-3 anni a 15 dollari. Il salario minimo federale, negli Stati Uniti, è invariato dal 2009 a 7,25 dollari l'ora.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
RUSSIA
1 ora
Conto sequestrato, Google Russia verso la bancarotta
La filiale del colosso del web continuerà tuttavia a fornire gratuitamente i suoi servizi nel Paese
STATI UNITI
6 ore
Wall Street, le cause di un mercoledì nerissimo
La grande distribuzione è in difficoltà e gli investitori sono in allerta e si chiedono: «Ci sarà il prossimo?»
SVIZZERA
7 ore
Julius Bär regge, ma la filiale di Mosca sarà chiusa
Il gruppo ha mantenuto la redditività nei primi mesi del 2022
GRIGIONI
21 ore
La crisi ucraina condiziona il WEF di Davos
In collegamento da Kiev inaugurerà il forum il presidente Zelensky. Assenti invece i rappresentanti russi.
SVIZZERA
23 ore
Boom di vendite per gli articoli sportivi
Nel 2021 il mercato svizzero ha sfiorato i due miliardi di franchi, un nuovo record
SVIZZERA
1 gior
«Aumenteranno i fallimenti, sia in Svizzera che nel mondo»
È la previsione di uno studio dell'assicuratore Allianz Trade
SVIZZERA/UCRAINA
1 gior
La zurighese Vetropack sopprime 400 impieghi, a causa dei missili
L'impianto è fortemente danneggiato, e il gruppo non «vede alcuna alternativa»
STATI UNITI
1 gior
Netflix taglia 150 posti di lavoro
È la prima conseguenza del rallentamento della crescita dei ricavi e del calo degli abbonamenti
SVIZZERA
1 gior
Pneumatici sempre più cari
Russia e Ucraina sono i principali fornitori di materie prime. E ora i prezzi stanno schizzando verso l'alto
CINA
1 gior
Buonanotte da una sconosciuta, a un solo yuan
Wong Biying manda messaggi su richiesta per aiutare le persone a riempire il vuoto della solitudine
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile