Deposit
Vaccini, vaccini, vaccini. In quantità industriale.
AUSTRALIA
16.11.20 - 10:190

L'Australia prepara una produzione di massa di vaccini

L'impianto assicurerà l'«autosufficienza» per i prossimi due decenni

Verrano prodotti vaccini contro l'influenza pandemica, stagionale, e contro la febbre Q, oltre ad antiveleni

SYDNEY - Grazie a un accordo fra il governo di Canberra e il colosso farmaceutico australiano Commonwealth Serum Laboratories (CSL), sta per essere costruito presso Melbourne il più grande impianto di produzione di vaccini anti-influenza nell'emisfero sud.

L'accordo da un miliardo di dollari australiani (610 milioni di euro), firmato dal governo con Seqirus, la sezione di CSL dedicata ai vaccini anti-influenza, potrà consentire risposte rapide a future pandemie e assicurare, a partire dal 2026, forniture di prodotti medici che altrimenti dovrebbero essere importati.

Nel dare l'annuncio, il ministro della Sanità, Greg Hunt, ha detto che l'impianto assicurerà la disponibilità di una gamma di vaccini, contro influenza pandemica e stagionale e contro la febbre Q, oltre a produrre antiveleni. «È un programma di cinque anni per costruire un nuovo grande impianto che assicura l'autosufficienza per i prossimi due decenni», ha aggiunto.

L'annuncio fa seguito all'accordo in cui l'Australia si unirà a Gran Bretagna, Canada, Svizzera e Singapore in un nuovo blocco regolatore per vaccini e terapie contro il Covid-19. Inoltre la CSL sta già creando capacità di produzione per la produzione locale del vaccino anti-Covid di Oxford-AstraZeneca, benché non sia ancora approvato e sia ancora sottoposto a sperimentazione di fase tre. E inizierà presto la produzione anche dell'altro candidato vaccino formulato dall'Università del Queensland.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
REGNO UNITO
4 ore
Dal Principe William un milione di sterline alla Costa Rica, ma non solo
Il Paese centroamericano è tra i vincitori dei riconoscimenti "Earthshot", creati dal Duca di Cambridge
MONDO
21 ore
Il bilancio ambientale della carne “in vitro”
Per la produzione è necessaria molta energia. La sostenibilità dipende allora dalla provenienza dell'elettricità
STATI UNITI
22 ore
A Hollywood si è evitato lo sciopero
L'industria del cinema rischiava lo stop a causa del contratto con i tecnici che ogni giorno lavorano a film e serie
VAUD
1 gior
Roche chiude i rubinetti della beneficenza
La famiglia Hoffmann si ritira dalla filantropia "tradizionale". «È sbagliata»
SVIZZERA
1 gior
«La Svizzera non deve temere carenze di approvvigionamento»
Secondo il presidente di Galliker Transport, nel nostro paese la situazione è migliore rispetto al resto d'Europa
GERMANIA
1 gior
«L'Europa è particolarmente esposta ai cambiamenti»
Lo ha detto Christine Lagarde, presidente della Bce, nell'ambito della conferenza "La globalizzazione dopo la pandemia"
MONDO
1 gior
La corsa dei Bitcoin non si arresta
La criptovaluta è salita a oltre 62'000 dollari
SVIZZERA
2 gior
Al lavoro sul curriculum? La novità dagli USA: le "mad skills"
Si tratta di competenze atipiche e curiose, come attività artistiche o sport estremi
Regno Unito
3 gior
Banksy: 25 milioni per l'opera che si è distrutta all'ultima asta
Si tratta della nota "Girl With Balloon", la cui metà inferiore è rimasta "triturata" nel 2018
MONDO
3 gior
Scatto del bitcoin, si riporta a quasi 60'000 dollari
La criptovaluta gode del vento in poppa dell'atteso via libera, negli Stati Uniti, del suo primo ETF sui futures
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile