Immobili
Veicoli
Keystone
STATI UNITI
15.03.20 - 15:180

Nike ha deciso di chiudere i propri punti vendita in Europa, Stati Uniti e Australia

Il provvedimento è al momento valido fino al 27 marzo

Non è la prima multinazionale ad intraprendere un simile passo a causa della pandemia

BEAVERTON - Serrande chiuse fino al 27 marzo. In tutta l'Europa occidentale, negli Stati Uniti e anche in Australia. Lo ha deciso la multinazionale Nike, per limitare la diffusione del coronavirus.

Il gigante statunitense ha annunciato oggi la misura in un comunicato. Al momento, gli store Nike in Corea del Sud, Giappone e in buona parte della Cina resteranno invece aperti. I dipendenti dei punti vendita saranno pagati per intero durante questo periodo, ha confermato un portavoce dell'azienda alla CNBC.

L'azienda ha dichiarato che la sicurezza e la salute dei dipendenti e dei consumatori è la massima priorità, e per questo è stato deciso di chiudere i negozi in diversi paesi del mondo, per limitare la diffusione del coronavirus (COVID-19). Queste chiusure entreranno in vigore da lunedì 16 marzo a venerdì 27 marzo. Nike ha comunque assicurato che i clienti possono continuare a fare acquisti su Nike.com e sulle applicazioni Nike.

La decisione arriva dopo che ieri Apple ha annunciato la chiusura dei propri store in (quasi) tutto il mondo. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SVIZZERA
1 gior
L'Unione degli imprenditori vuole promuovere il lavoro oltre la pensione
Perché, vista l'evoluzione demografica, si teme una carenza di manodopera nei prossimi anni
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Affitti, in calo nel 2021 (soprattutto negli edifici vecchi)
Le tendenze a livello nazionale sono state di -0.3% per gli stabili nuovi e -1.7% per quelli più vetusti
STATI UNITI
1 gior
Anche se mancano le materie prime, Apple è comunque da record
Per l'azienda della Mela ricavi in crescita a 123 miliardi, grazie agli iPhone ma soprattutto ai Mac e agli abbonamenti
STATI UNITI
1 gior
Tonfo di Tesla a Wall Street, Musk scommette sui robot
Bruciati, in una sola seduta, ben 109 miliardi.
STATI UNITI
1 gior
La crisi delle criptovalute contribuisce al flop dell'asta di Melania
Il fortunato compratore si è portato a casa tre oggetti per un valore inferiore all'offerta di apertura
SVIZZERA
1 gior
«Nessuna penuria d'elettricità in vista, in Svizzera»
I prezzi però continuano ad aumentare, ha spiegato la Commissione federale dell'energia elettrica (Elcom)
SVIZZERA
2 gior
Gli orologi svizzeri non sono mai andati meglio all'estero
Nel 2021 è stato superato anche l'esercizio del 2014, che era il migliore di sempre
REGNO UNITO
2 gior
EasyJet riprende quota, e sorride in vista dell'estate
«L'offerta è vicina ai livelli pre-pandemici del 2019», ha spiegato il Ceo Johan Lundgren
EURASIA
2 gior
Pressioni della Cina sulla Lituania, Bruxelles si rivolge al WTO
L'Unione europea ha denunciato all'Organizzazione Mondiale del Commercio il comportamento della Cina
STATI UNITI
2 gior
Menù "gentili" che fanno raddoppiare la scelta di un piatto vegetale
Il World Resources Institute ha condotto una ricerca su seimila persone a cui venivano proposte due liste diverse
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile