keystone-sda.ch / STR
INDIA
28.02.20 - 16:340

Il governo indiano è allarmato: il coronavirus ha messo in difficoltà la produzione dei farmaci

Il Paese asiatico è il maggior esportatore di generici al mondo

LONDRA - La produzione di farmaci in India è minacciata dall'epidemia del coronavirus.

L'allarme è lanciato da un articolo pubblicato dalla rivista medica britannica Lancet. Il motivo principale deriva dal fatto che l'India acquista il 70% dei propri principi attivi dalla Cina. Il governo indiano ha chiesto alle proprie aziende di studiare dei piani per aumentare la produzione interna dei principi attivi. Di conseguenza, alcuni farmaci, come il paracetamolo e le vitamine hanno già sofferto dei rincari dall'inizio della crisi.

L'india, lo ricordiamo, è il paese che fabbrica il 20% dei medicinali usati nel mondo, ed è il maggior esportatore di generici a livello globale. «Al momento non c'è ragione per andare nel panico» ha sottolineato Sudarshan Jain, segretario generale della Indian Pharmaceutical Alliance. «Le principali compagnie hanno infatti stock per 2-3 mesi» ha proseguito, «stiamo compiendo una ricognizione delle scorte e monitorando la situazione in Cina».

Per quanto riguarda il resto del mondo, l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha stimato che la Cina fornisce il 20% dei principi attivi utilizzati globalmente. Tuttavia, alcuni esperti hanno affermato che la percentuale potrebbe in realtà essere addirittura il doppio.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Bayron 1 anno fa su tio
Quindi avanti con il rincaro dei prezzi
Mag 1 anno fa su tio
Sono tutti concentrati sul produrre il vaccino del Sars-COV-2: il vincitore prende i miliardi in premio.
Canis Majoris 1 anno fa su tio
E già... la prossima crisi arriverà proprio dall’India...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SVIZZERA
1 ora
Più donne nei Cda delle aziende dell'SMI
La Svizzera resta sempre il fanalino di coda, insieme alla Spagna
SVIZZERA
4 ore
La liquidazione di Swissair è costata oltre 300 milioni di franchi
La procedura è nella sua fase finale, ma non è ancora possibile prevedere una data definitiva
REGNO UNITO
1 gior
Crisi dei trasporti? In arrivo «visti temporanei» per i camionisti
Il Governo britannico è al lavoro per trovare soluzioni urgenti alla crisi in corso
FRANCIA
2 gior
Kering: stop all'uso di pellicce animali
Nessuna casa di moda del gruppo francese lavorerà più con questo materiale
REGNO UNITO
2 gior
Code ai distributori, per i timori di una carenza di benzina
Le rassicurazioni del Governo britannico non stanno avendo l'effetto sperato
CINA
2 gior
«Tutte le transazioni in criptovaluta sono illegali»
Lo ha comunicato la Banca centrale cinese, ribadendo il proprio pugno duro contro le cripto
CINA
3 gior
Scadenza mancata, Evergrande verso il default
Non ha avuto luogo un pagamento di 83,5 milioni in scadenza ieri, la situazione si fa sempre più cupa
SVIZZERA
3 gior
Sunrise-UPC verso un marchio unico
Lo ha affermato il CEO dell'azienda nata dalla fusione tra Sunrise e UPC, André Krause
SVIZZERA
3 gior
Cinque aziende famigliari svizzere nella Top 100 globale
Quella che occupa la posizione più alta è Roche, al 16esimo posto
UNIONE EUROPEA
3 gior
La mossa europea: un caricatore unico per tutti i dispositivi
Oltre al caricabatterie comune, «non vanno più venduti» nuovi cavi per ogni dispositivo acquistato
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile