keystone-sda.ch / STF (J. Scott Applewhite)
Liz Cheney dopo il voto
STATI UNITI
12.05.21 - 16:270
Aggiornamento : 16:52

Critica Trump: rimossa la presidente dei Repubblicani alla Camera

Lei dopo il voto: «Mi assicurerò che l'ex presidente non possa nemmeno più avvicinarsi allo Studio Ovale».

Trump: «Liz Cheney è un essere umano rancoroso e orribile».

WASHINGTON - Il Partito Repubblicano non sembra disposto a tollerare critiche all'operato del suo ultimo presidente, Donald Trump, o è quantomeno deciso a guardare avanti e non indietro. Sua aperta oppositrice, la presidente del gruppo repubblicano alla Camera dei rappresentanti è stata rimossa questa mattina dalla guida della fazione.

Come riporta la stampa americana, che cita fonti interne alla sala in cui il gruppo discuteva del suo futuro, Liz Cheney è stata spogliata del suo ruolo per acclamazione. La richiesta di un voto per conteggio sarebbe stata respinta. Da mesi, la deputata del Wyoming esprimeva pubblicamente la sua contrarietà per le «bugie distruttive» in merito alle elezioni rubate che Trump avrebbe propugnato dal voto dello scorso novembre.

«Non possiamo lasciare che l'ex presidente ci trascini all'indietro e ci renda complici dei suoi sforzi per smantellare la nostra democrazia», ha dichiarato la 54enne nel suo discorso d'apertura secondo quanto riporta la CNN. «Per quella via c'è la nostra distruzione e potenzialmente la distruzione del nostro Paese», ha aggiunto.

La maggior parte dei repubblicani, però, ha preferito lasciarsi alle spalle il «dramma» inscenato da Cheney negli ultimi mesi e pensare alle elezioni di medio-termine del prossimo anno piuttosto che all'assalto al Congresso da parte di sostenitori di Trump del 6 gennaio scorso, fa notare Fox News.

Cheney ha continuato a dimostrarsi agguerrita anche una volta uscita dalla sala: «Farò tutto ciò che è in mio potere per assicurarmi che l'ex presidente non possa più neanche avvicinarsi allo Studio Ovale», ha dichiarato ai cronisti. «Abbiamo visto il pericolo che continua a causare con il suo linguaggio», ha aggiunto.

E il linguaggio di Trump è rimasto incendiario anche nei suoi confronti: «Liz Cheney è un essere umano rancoroso e orribile», ha scritto l'ex presidente in un comunicato odierno. «È una guerrafondaia la cui famiglia ci ha stupidamente portati al Disastro senza fine del Medio Oriente, prosciugando il nostro benessere ed esaurendo il nostro Grande Esercito», ha aggiunto, alludendo al ruolo del padre Dick come vicepresidente di George W. Bush negli anni seguiti agli attacchi dell'11 settembre 2001. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Ro 1 mese fa su tio
Non so cosa stia accadendo ma sicuramente queste esternazioni non fanno bene al partito repubblicano. Dopo quello che è accaduto al Campidoglio si dovrebbe pensare a come compattare il partito e non dividerlo. Mah !
Princi 1 mese fa su tio
ahahahah chi la fa l'aspetti !!!!
Peter Parker 1 mese fa su tio
Cioè praticamente tutto il partito repubblicano decide per acclamazione di toglierle la presidenza alla camera ma per il giornalista si tratta di una ripicca per aver criticato Trump. Quali sarebbero le fonti? Scrivetelo da chi le prendete. Ma quale partito si terrebbe un rappresentante che critica colui che è ancora reputato come la figura principale per ritentare una rielezione? Questa se non è contenta di Trump potrà cambiare casacca e sarà sicuramente la benvenuta da Nancy e Co. 4 mesi fuori dalla Casa Bianca e tutti questi liberals sono ancora depressi e frustrati da Trump. Che pensassero ai casini che sta combinando l’attuale amministrazione.
cle72 1 mese fa su tio
@Peter Parker Quali casini? Che fonti ha per scrivere questo? O è solo un suo parere personale? Sinceramente non ho visto casini. Ci illumini.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
BRASILE
1 ora
«Cinquecentomila morti. Ed è colpa sua»
Il presidente Bolsonaro nel mirino delle proteste per aver banalizzato la pandemia di Covid-19.
FOTO
GIAPPONE
2 ore
Il primo Covid positivo alle Olimpiadi di Tokyo
Si tratta di un coach della delegazione dell'Uganda che è stato messo in isolamento con 8 atleti
ITALIA
5 ore
Una corsa contro il tempo per salvare la memoria del ghiaccio
Ice Memory si ripropone di conservare in Antartide preziose "carote patrimonio", un "libro" sulla storia del clima.
ITALIA
22 ore
Perché l'Italia riapre alla doppia dose di AstraZeneca per gli under 60
Il cambio di rotta di ieri del Comitato tecnico scientifico si può spiegare con (almeno) tre motivazioni
IRAN
1 gior
Chi è il nuovo presidente, che sposta l'Iran ancora più a destra
Ex-ministro della Giustizia dal pugno di ferro e conservatore Ebrahim Raisi è stato "scelto" direttamente da Khamenei
RUSSIA
1 gior
Quasi 18mila contagi: il numero più alto dal 31 gennaio
Anche il dato giornaliero dei decessi è il più elevato da oltre tre mesi
FRANCIA
1 gior
Polizia disperde un rave party illegale, scontri «molto violenti»
Feriti almeno cinque gendarmi, un 22enne perderà l'uso di una mano
STATI UNITI
1 gior
«Il razzismo è una crisi di salute pubblica»
Lo ha dichiarato giovedì la sindaca di Chicago, Lori Lightfoot. Per contrastarlo verranno usati quasi 10 milioni.
UNIONE EUROPEA
1 gior
Sentenza sui vaccini: l'Ue esulta, AstraZeneca pure
Il verdetto è stato accolto «con soddisfazione» sia da Bruxelles che dall'azienda anglo-svedese
GERMANIA
1 gior
La Svizzera non è più «un'area a rischio»
L'Istituto Robert Koch ha deciso: gli svizzeri possono entrare in Germania senza restrizioni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile