Keystone
Recep Tayyip Erdogan, a sinistra, e Mario Draghi, a destra.
TURCHIA / ITALIA
09.04.21 - 08:150

Le parole di Draghi infuriano Ankara

Il premier italiano aveva definito Erdogan «un dittatore»

«Ritirate immediatamente queste affermazioni sfacciate»

ANKARA - «Ci aspettiamo che queste brutte e sfacciate affermazioni» del premier italiano Mario Draghi sul presidente turco Recep Tayyip Erdogan, «che non sono conformi allo spirito di amicizia e di alleanza tra Italia e Turchia, vengano immediatamente ritirate».

È quanto si legge in una nota rilasciata dal Ministero degli esteri di Ankara, in risposta a quanto aveva detto ieri il Primo ministro italiano durante una conferenza stampa. In riferimento al Sofagate, Mario Draghi aveva affermato: «Credo che non sia stato un comportamento appropriato. Mi è dispiaciuto moltissimo per l’umiliazione che la presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha dovuto subire», aggiungendo «con questi dittatori, chiamiamoli per quello che sono, di cui però si ha bisogno, uno deve essere franco nell’esprimere la propria diversità di vedute e di visioni della società; e deve essere anche pronto a cooperare per assicurare gli interessi del proprio Paese. Bisogna trovare il giusto equilibrio».

«A seguito delle inaccettabili dichiarazioni fatte oggi (ieri, ndr) dal primo ministro italiano» Mario Draghi «sul nostro presidente» Recep Tayyip Erdogan, «l'ambasciatore italiano ad Ankara è stato immediatamente convocato questa sera (ieri sera, ndr) presso il nostro ministero», ha riferito il comunicato turco.

A conferire con l'ambasciatore di Roma è stato il viceministro degli esteri con delega agli affari dell'Ue, Faruk Kaymakci, che nell'esprimere la «forte condanna» della Turchia per le parole «riprovevoli e fuori dai limiti» di Draghi, ha sottolineato che Erdogan «è il leader eletto con il più forte sostegno del voto popolare in Europa».

La nota di Ankara entra poi nel merito della vicenda del caso "Sofagate", da cui sono partite le dichiarazioni di Draghi. «Nessuno può mettere in dubbio l'ospitalità della Turchia. Il nostro Paese - si legge - non prenderà parte a una insensata e maliziosa discussione all'interno dell'Ue» e giudica «vani i tentativi di danneggiare l'agenda positiva tra Turchia e Ue».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 6 mesi fa su tio
Non è che Draghi abbia mie tante simpatie, parla come i precedenti, tanto, con altri toni, ma sostanza poca. In questo caso gli va riconosciuto di aver espresso ciò che tanti suoi colleghi in EU non hanno avuto il coraggio di fare. Una nazione dove la violenza e la repressione fa parte del DNA dei governanti, supportati da oppressioni sulle persone a dipendenza del genere e dalle idee politiche e dalle religioni. Staccare la corrente da questi paesi
F/A-19 6 mesi fa su tio
@vulpus Si certo, poi ci arrivano su 1000 negretti al giorno, purtroppo bisogna negoziare anche con questi personaggi, è il minore dei mali.
seo56 6 mesi fa su tio
Ha solo detto la verità. Erdogan é un pericolo dittatore come lo sono d’altronde: Putin, Assad, Lukašenko, Kim Jong-Un, Maduro, ecc..
Tato50 6 mesi fa su tio
Sta per arrivare un Post. che ho letto in anteprima scritto dal figlio non riconosciuto da Erdogan ;-)))) Dal cognome deve essere uno della Verzasca ;-))
Tato50 6 mesi fa su tio
@Tato50 Lo hanno "bannato" ;-))
Heinz 6 mesi fa su tio
Grande Mario, uno dei pochi con le palle in Europa.
Booble63 6 mesi fa su tio
Talebano misogino. Altro che adesione all’UE. Un bel muro a ad la Trump, fuori dalla NATO e via ogni collaborazione e ogni aiuto o sussidio. Ah..già che ci siamo .. fö di bsall da Cipro: la Turchia ha portato in quell’isola solo arretratezza e dissidi.
Tato50 6 mesi fa su tio
Col cavolo che ti farà sedere su una poltrona, caro Draghi. Sgabello a una gamba come quello per mungere ;-)) E qualcuno lo vuole nell'UE ;-((((
marcoro 6 mesi fa su tio
Erdogan=Sinonimo di dittatore. Dire il contrario sarebbe come sostenere che l’acqua non è bagnata.....
volabas56 6 mesi fa su tio
Ha poi detto solo il vero.. e la verita' da sempre fastidio ai dittatori.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
37 min
Quelle email inappropriate che Bill Gates mandava a una dipendente
Lo scambio datato 2008 getta nuova luce sulle sue dimissioni, avvenute forse sotto pressione di Microsoft stessa
COREA DEL NORD
3 ore
La Corea del Nord ha lanciato un missile in direzione del Giappone
L'arma balistica è stata sparata questa mattina all'alba e si è inabissata nel Mar Orientale senza fare danni
MONDO
5 ore
Troppa disinformazione «per fare scelte consapevoli riguardo alla propria salute»
Amnesty International attacca i Governi e le aziende di social media: «Fermate l'attacco alla libertà d'espressione»
FOCUS
5 ore
In fuga da tre anni
Tra i migranti in viaggio ci sono famiglie, bambini molto piccoli e donne incinte. Ecco le loro storie e i loro volti
BRASILE
11 ore
Bolsonaro come Hitler: la copertina crea scandalo
Un settimanale brasiliano attacca il presidente definendolo «architetto della tragedia» e «mercante di morte».
ITALIA
15 ore
Un professore alla guida di Roma
In Italia vola il centrosinistra che si è portato a casa tutti i capoluoghi di regione (a parte Trieste).
FOTO
STATI UNITI
15 ore
Esce dal ristorante senza mascherina, è bufera su Joe Biden
Il presidente è stato fotografato a viso scoperto mentre usciva da un ristorante italiano di Washington D.C.
CINA
18 ore
Perché in tantissimi facevano il tifo per un pluriomicida cinese in fuga
Aveva accoltellato un'intera famiglia ma tutti speravano che potesse farla franca, la tragica storia di Ou Jinzhong
STATI UNITI
20 ore
Colin Powell è morto di Covid 19
L'ex Segretario di Stato americano aveva 84 anni lottava da tempo con la malattia
LE IMMAGINI
ITALIA
21 ore
Idranti e lacrimogeni, manifestanti sgomberati con la forza
Le operazioni al porto potranno riprendere senza rallentamenti, ma i lavoratori annunciano che lo scioperò continuerà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile