keystone-sda.ch / STF (AIDAN CRAWLEY)
UNIONE EUROPEA
15.03.21 - 17:220

Brexit, il pugno duro di Bruxelles

La Commisione Ue ha avviato la procedura di infrazione contro il Regno Unito

Londra ha un mese per presentare le proprie osservazioni. Sullo sfondo l'estensione unilaterale del periodo di grazia.

BRUXELLES - Bruxelles ha scelto la via del pugno duro contro Londra. Lo sfondo è ovviamente quello della Brexit e di alcune presunte violazioni delle disposizioni del protocollo sull'Irlanda e l'Irlanda del Nord, estendendo unilateralmente il periodo di grazia.

La Commissione Ue ha inviato oggi una lettera di costituzione in mora al Regno Unito, avviando - per la seconda volta negli ultimi sei mesi - il processo formale di infrazione. «L'Ue e il Regno Unito hanno concordato insieme il protocollo. Siamo anche tenuti a implementarlo insieme», ha sottolineato il vicepresidente della Commissione europea Maros Sefvocic.

«Le decisioni unilaterali e le violazioni del diritto internazionale da parte del Regno Unito - ha proseguito - annullano il suo stesso scopo e minano la fiducia tra di noi. Il Regno Unito deve attuarlo adeguatamente se vogliamo raggiungere i nostri obiettivi. Questo è il motivo per cui oggi stiamo avviando un'azione legale».

Il riferimento, come detto, è al protocollo sull'Irlanda del Nord, «l'unico modo per preservare la stabilità, evitando un confine duro sull'isola» e garantire l'integrità del «mercato unico dell'Ue». Bruxelles ha concesso un mese di tempo a Londra per presentare le proprie osservazioni. Dal suo canto, il premier britannico Boris Johnson ha già detto di essere pronto a sedersi al tavolo e a «discutere con gli amici dell'Unione europea».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 7 mesi fa su tio
Fanno il pugno duro con chi vogliono ma quelli dell'est non li toccano altrimenti escono e vanno con la Russia ;-((
Galium 7 mesi fa su tio
Molto bene
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
21 min
L'assassino americano Robert Durst rischia di morire a causa dal coronavirus
Il 78enne, reso celebre per la sua clamorosa confessione nella serie tv “The Jinx”, era stato condannato all'ergastolo
STATI UNITI
54 min
Bill Clinton ricoverato: presto verrà dimesso
L'ex-presidente era stato ospedalizzato con una certa urgenza settimana scorsa
FOTO
ITALIA
13 ore
"No green pass", nervi tesi a Milano
Cortei, proteste, slogan e qualche scontro con le forze dell'ordine. Migliaia di persone in piazza
STATI UNITI
14 ore
No vax, metà degli agenti di Chicago rischia lo stipendio
La disputa nata tra la linea dura promossa dalla sindaca e i sindacati contrari all'obbligo di mostrare il certificato
FOTO
Italia
19 ore
Proteste contro il fascismo, «è un attacco alla dignità di tutto il Paese»
Centro-sinistra e sindacati chiedono che venga rivista la Costituzione italiana con nuove riforme
Regno Unito
20 ore
Accoltellamento David Amess, «è terrorismo»
L'uomo arrestato figurava tra le persone ritenute a rischio radicalizzazione
STATI UNITI
1 gior
No, l'ivermectina non cura il Covid. Ecco il perché
L'Infectious Diseases Society of America ha pubblicato un'infografica per far chiarezza. E il verdetto non lascia dubbi
GERMANIA
1 gior
Non sei vaccinato? Non fai la spesa
In Assia ogni rivenditore potrà scegliere se far rispettare la regola del 2G o del 3G
REGNO UNITO
1 gior
«Sono scioccato, era un amico e un uomo gentile»
Il premier ha commentato l'aggressione che ha portato alla morte del suo collega di partito Amess
REGNO UNITO
1 gior
Essex, deputato accoltellato a morte da uno sconosciuto
David Amess, 69 anni, è stato colpito più volte dal suo aggressore. La polizia ha già arrestato un 25enne
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile