keystone-sda.ch
ITALIA
01.03.21 - 12:420

«Ci aspettano settimane non facili»

Il numero dei contagi in Italia è nuovamente in crescita. Tra oggi e domani la firma al nuovo Dpcm

Il ministro della Salute italiano, Roberto Speranza: «Bisogna avere il coraggio di assumere decisioni coerenti».

ROMA - In Italia le curve dei contagi hanno ripreso a camminare in salita un po' in tutte le regioni e le prossime settimane, ha detto questa mattina il ministro della salute Roberto Speranza, non si prospettano tranquille sul fronte dei contagi nella vicina Penisola.

«Penso che le prossime settimane non siano facili per la gestione dell'emergenza Covid», ha sottolineato il ministro nel giorno in cui potrebbe arrivare la firma del primo Dpcm del Governo Draghi. «È bello dire che è tutto finito, che si può aprire tutto, che ormai siamo in una fase diversa. Però dire queste cose significa assumersi una responsabilità».

Da oggi, la Lombardia e il Piemonte sono in zona arancione. Basilicata e Molise in quella rossa. Solo la Sardegna vive una quasi normalità, essendo la prima regione a finire nella cosiddetta "zona bianca", quella con le minori restrizioni.

«L'epidemia resta l'avversario»
«Abbiamo l'obbligo di dire la verità», ha proseguito Speranza, spiegando che «da tutte le regioni arrivano segnalazioni di una situazione in cui la curva risale». Una crescita «significativa» quella di settimana scorsa, rispetto alle precedenti.

L'epidemia quindi «resta il nostro principale avversario» e «bisogna avere il coraggio di assumere decisioni coerenti» e «chiedere ai cittadini del nostro paese di avere il massimo senso del rigore, dell'attenzione e del rispetto delle norme», ha aggiunto il ministro, ricordando inoltre che «l'accelerazione nella campagna di vaccinazione presto ci offrirà una soluzione molto più forte».

Il Dpcm fino a Pasqua
In queste ore, l'esecutivo italiano sta limando gli ultimi dettagli del decreto con le misure che saranno in vigore dal 6 marzo al 6 aprile. La firma di Draghi è attesa al più tardi entro domani. Secondo le anticipazioni, dal 27 marzo saranno riaperti i teatri e i cinema (con specifici protocolli di sicurezza). Tra gli allentamenti previsti per le zone gialle dovrebbe essere abolita la raccomandazione di non ospitare in casa persone non conviventi. Restano tuttavia vietate le feste, sia al chiuso che all'aperto.

Nessuna novità in vista invece per quanto concerne gli spostamenti tra Regioni, al momento vietati fino al 27 marzo. Il divieto potrebbe infatti essere prorogato fino a dopo le festività pasquali.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA
6 ore
La Nato alla Russia: «Ritirate le truppe»
Il Cremlino, dal canto suo, ha accusato gli Stati Uniti e la NATO di trasformare l'Ucraina in una «polveriera»
FRANCIA
6 ore
La battaglia (vinta) con Facebook di un paese dal nome “sconcio”
Ovvero la cittadina francese di Bitche che si è vista bannare la sua pagina social per settimane, poi le scuse ufficiali
EGITTO
9 ore
Per la Ever Given, chiesto un risarcimento da un miliardo di dollari
E intanto la nave, che si trova ancora nel canale, è stata sequestrata. Dai proprietari giapponesi per ora è no comment
MONDO
10 ore
Trombosi con J&J: «Sono eventi estremamente rari»
Lo hanno dichiarato gli esperti dell'FDA e dei CDC in una conferenza stampa congiunta
GIAPPONE / CINA
11 ore
Fukushima, una decisione «che non riguarda solo il Giappone»
Le acque di raffreddamento saranno sversate in mare. Pechino non ci sta e auspica un passo indietro
FRANCIA
11 ore
Come procede l'inchiesta sulla sparatoria di Parigi
Continua la caccia alla persona che ha sparato. È sempre più probabile che sia stato un regolamento di conti
STATI UNITI
13 ore
Trombosi: gli USA mettono in pausa il vaccino Johnson & Johnson
La decisione arriva in seguito a sei casi di formazione di «coaguli di sangue», uno dei quali ha portato a un decesso
MONDO
13 ore
OMS: «Stop alla vendita di animali selvatici vivi»
«...Almeno fino a quando non siano regolati degli standard minimi di igiene e sorveglianza»
FOTO
REGNO UNITO
16 ore
La prima sera al pub dopo mesi: «È stato eccitante»
Locali affollati dopo lo stop di quasi 100 giorni a causa delle restrizioni Covid
FOTO
STATI UNITI
18 ore
La poliziotta voleva usare il Taser, ma ha preso la pistola
Le autorità del Minnesota hanno ricostruito la dinamica dell'intervento che è costato la vita a Daunte Wright.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile