keystone-sda.ch
STATI UNITI
12.02.21 - 19:300
Aggiornamento : 19:45

Impeachment, la parola va alla difesa che nega e parte in contropiede

Gli avvocati di Trump puntano sull'incostituzionalità, la libertà d'espressione e la campagna d'odio democratica

WASHINGTON D.C. - Si torna al Senato oggi con la terza giornata che sarà tutta dedicata alla difesa dell'ex-presidente Donald Trump. Al termine, i Senatori potranno porre le loro domande e si procederà al voto. Non è detto, ed è abbastanza difficile, che questa possa essere la giornata conclusiva del processo.

Nella seconda giornata dell'accusa - quella a cavallo fra ieri e oggi per noi in Svizzera - gli avvocati hanno mostrato la loro tesi in maniera efficace con materiale d'indagine perlopiù inedito.

Si è tornato sull'assalto al Campidoglio - costato la vita a 4 persone - e che è stato sviscerato molto accuratamente per far capire che non è stata una bravata di un gruppo di buontemponi mascherati ma un vero e proprio attacco all'ordine costituito che avrebbe potuto avere un esito assai più drammatico.

In particolare sono stati mostrati gli esponenti più estremi che hanno condotto la carica, ovvero i membri dei gruppi paramilitari di ultradestra, che avevano dei piani ben precisi e che aspettavano solo un segnale dal presidente. L'accusa nei confronti di Trump è di aver fatto scatenare il tutto, senza poi mostrare nessun segno di pentimento o rimorso.

Oggi la parola va alla difesa - Che prevede di terminare la sua arringa entro in meno di 4 ore, impiegando quindi molto meno rispetto alla controparte.

Stando alle prime battute della giornata gli avvocati dell'ex-presidente non si stanno affatto tirando indietro e stanno invece procedendo con un attacco in contropiede, negando tutto e rigirando l'accusa di fomentare l'odio sui democratici responsabili di una campagna anti-Trump.

Fra le altre pietre fondanti della tesi, l'incostituzionalità di processare un privato cittadino e la libertà di espressione.

Comunque vada la giornata di oggi, lo ricordiamo, è davvero molto difficile che Trump venga condannato. 17 senatori repubblicani dovrebbero votargli contro, per ora solo 6 hanno cambiato idea.

 

TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Greenpass obbligatorio per i ristoranti: ora è corsa al vaccino
In Friuli Venezia Giulia le richieste di appuntamento sono aumentate del 6'000%.
UNIONE EUROPEA
8 ore
La variante Delta "domina" in Europa
Anche in Svizzera la quasi totalità dei nuovi casi è legata alla variante. Negli ultimi sette giorni la media è al 94.1%
MONDO
12 ore
Quando la miglior cura è essere se stessi
La condanna del Vaticano alle "terapie riparative", che si proponevano di far cambiare orientamento sessuale ai gay
REGNO UNITO
14 ore
Niente quarantena per i lavoratori del settore alimentare
Troppi dipendenti hanno ricevuto l'ordine di isolarsi, mettendo a rischio l'approvvigionamento dei negozi
STATI UNITI
17 ore
Trump: quella del 6 gennaio era una «folla amorevole»
L'ex presidente ha ribadito la sua convinzione che le elezioni del 2020 siano state truccate
SPAGNA
17 ore
«Così salviamo i "figli del vento" abbandonati dagli aguzzini»
L'associazione luganese "Forza Rescue Dog" racconta il proprio impegno a favore dei Galgos.
STATI UNITI
1 gior
Il vaccino J&J può causare un raro disturbo neurodegenerativo
Si tratta della sindrome di Guillain-Barré. Lo ha stabilito l'Ema esaminando 108 casi segnalati nel mondo.
ITALIA
1 gior
L'Italia ha deciso: Green pass obbligatorio per i ristoranti (ma al chiuso)
Servirà per consumare al tavolo ma non all'aperto e al bancone, ma anche per partecipare a concerti e spettacoli.
CINA
1 gior
La Cina rifiuta ulteriori indagini sui laboratori di Wuhan
Le autorità di Pechino accusano l'Oms di «arroganza nei confronti della scienza»
FOTO
ITALIA
1 gior
Bus precipita in una scarpata a Capri, un morto e 28 feriti
Il veicolo ha travolto le strutture di uno stabilimento balneare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile