Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch
STATI UNITI
12.02.21 - 19:300
Aggiornamento : 19:45

Impeachment, la parola va alla difesa che nega e parte in contropiede

Gli avvocati di Trump puntano sull'incostituzionalità, la libertà d'espressione e la campagna d'odio democratica

WASHINGTON D.C. - Si torna al Senato oggi con la terza giornata che sarà tutta dedicata alla difesa dell'ex-presidente Donald Trump. Al termine, i Senatori potranno porre le loro domande e si procederà al voto. Non è detto, ed è abbastanza difficile, che questa possa essere la giornata conclusiva del processo.

Nella seconda giornata dell'accusa - quella a cavallo fra ieri e oggi per noi in Svizzera - gli avvocati hanno mostrato la loro tesi in maniera efficace con materiale d'indagine perlopiù inedito.

Si è tornato sull'assalto al Campidoglio - costato la vita a 4 persone - e che è stato sviscerato molto accuratamente per far capire che non è stata una bravata di un gruppo di buontemponi mascherati ma un vero e proprio attacco all'ordine costituito che avrebbe potuto avere un esito assai più drammatico.

In particolare sono stati mostrati gli esponenti più estremi che hanno condotto la carica, ovvero i membri dei gruppi paramilitari di ultradestra, che avevano dei piani ben precisi e che aspettavano solo un segnale dal presidente. L'accusa nei confronti di Trump è di aver fatto scatenare il tutto, senza poi mostrare nessun segno di pentimento o rimorso.

Oggi la parola va alla difesa - Che prevede di terminare la sua arringa entro in meno di 4 ore, impiegando quindi molto meno rispetto alla controparte.

Stando alle prime battute della giornata gli avvocati dell'ex-presidente non si stanno affatto tirando indietro e stanno invece procedendo con un attacco in contropiede, negando tutto e rigirando l'accusa di fomentare l'odio sui democratici responsabili di una campagna anti-Trump.

Fra le altre pietre fondanti della tesi, l'incostituzionalità di processare un privato cittadino e la libertà di espressione.

Comunque vada la giornata di oggi, lo ricordiamo, è davvero molto difficile che Trump venga condannato. 17 senatori repubblicani dovrebbero votargli contro, per ora solo 6 hanno cambiato idea.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora
Schede bianche sotto il Colle?
Alle 15 si apre l'elezione del presidente della Repubblica. L'intesa tra le forze politiche appare però distante.
FRANCIA
13 ore
Chirurgo mette all'asta la radiografia di una vittima del Bataclan
La lastra è ancora disponibile su OpenSea, ma il prezzo, dopo che il medico è stato denunciato dai media, è stato tolto
GERMANIA
15 ore
Vaccino obbligatorio, il progetto è pronto a scaldare gli animi
Mercoledì inizieranno i dibattiti su una proposta interpartitica: un obbligo vaccinale per tutti gli over 18
DANIMARCA
17 ore
Quella di Omicron potrebbe essere l'ultima ondata
Lo ha dichiarato Hans Kluge, direttore per l'Europa dell'Oms
NORVEGIA
18 ore
Il primo viaggio in Europa dei talebani
Una delegazione è arrivata ad Oslo, numerose le riunioni previste
MONDO
18 ore
Un sottotipo di Omicron ancora più contagioso? Gli esperti: «Prudenza»
È stato denominato BA.2 e differisce del 50% con la variante base
TURCHIA
20 ore
Arrestata per un proverbio in Tv
L'accusa? Aver «platealmente insultato il Presidente» con un proverbio ritenuto offensivo
ITALIA
1 gior
Berlusconi e il Quirinale: «Per me questo è il senso di una vita»
Si trattava del coronamento di un sogno di bambino, avrebbe confessato lui stesso
ITALIA
1 gior
Scontro tra auto e bus, morti cinque giovani
Tremendo impatto frontale, sono tutti deceduti sul colpo
GERMANIA
1 gior
«Omicron e Delta potrebbero combinarsi»
Secondo il virologo Christian Drosten da Omicron e Delta potrebbe nascere una nuova, più pericolosa, variante.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile