Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (Meg Kinnard)
Joe Biden si prepara a snellire le pratiche per la naturalizzazione di nove milioni di migranti.
STATI UNITI
02.02.21 - 12:040
Aggiornamento : 16:43

Biden vuole agevolare la naturalizzazione di nove milioni di migranti

Lo farà apponendo la sua firma su una serie di ordini esecutivi

WASHINGTON - Il presidente americano Joe Biden vuole «snellire» la procedura per la naturalizzazione di nove milioni di migranti. Lo riferiscono fonti della sua amministrazione.

Biden firmerà oggi una serie di ordini esecutivi con l'obiettivo di annullare le politiche migratorie «fallite» del suo predecessore Donald Trump, che hanno causato «caos, crudeltà e confusione», hanno sottolineato le fonti.

I provvedimenti - Uno degli ordini esecutivi prevede la creazione di una task force per riunire le famiglie d'immigrati separati dall'amministrazione Trump al confine con Messico. Lo ha comunicato la Casa Bianca. La separazione di centinaia di bambini dai loro genitori immigrati era stata una delle decisioni più controverse dell'era Trump, suscitando un'ondata d'indignazione internazionale.

Un altro decreto punta invece ad piano di tre punti per una «immigrazione sicura, legale e ordinata nella regione» centroamericana: affrontando le cause del fenomeno (instabilità, violenza, insicurezza economica), sostenendo le capacità di altri Paesi di fornire protezione e opportunità più vicino a casa ai rifugiati e ai richiedenti asilo, e garantendo a quest'ultimi l'accesso alle sedi legali negli Usa ripristinando pienamente il sistema d'asilo.

Il terzo decreto mira a promuovere l'integrazione e l'inclusione degli immigrati, anche con una task force sui 'nuovi americani' e facilitando il processo di naturalizzazione, nonché revocando la direttiva di Trump che obbliga le famiglie sponsor a restituire al governo i benefici pubblici ricevuti dai parenti.

I nuovi provvedimenti seguono quelli del Day One: rafforzamento delle protezioni dei dreamer, abolizione del bando contro i Paesi a maggioranza musulmana, stop al muro col Messico, moratoria delle espulsioni per 100 giorni e l'invio al Congresso di una legge di riforma dell'immigrazione, che prevede un percorso di cittadinanza in otto anni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora
«A Downing Street si beveva ogni venerdì sera»
Il "Partygate" continua far discutere: mentre Johnson pensa a licenziamenti e divieti, molti chiedono la sua rimozione
STATI UNITI
4 ore
«Questo virus rimarrà con noi, probabilmente per sempre»
Parola di Robert Wachter, una delle voci più ascoltate sulla pandemia negli Usa
STATI UNITI
11 ore
Il ritorno di Trump: «Riprendiamoci l'America»
Durante un comizio in Arizona ha rispolverato tutti i suoi argomenti da campagna elettorale
STATI UNITI
12 ore
Ostaggi salvi, morto il sequestratore
È finito l'incubo nella sinagoga di Colleyville in Texas. Le forze speciali sono entrate in azione
TONGA
1 gior
Eruzione sottomarina, onde alte più di un metro raggiungono il Giappone
Piccole inondazioni si sono verificate anche alle Hawaii, e le spiagge sono state chiuse
LIVE CORONAVIRUS
1 gior
«Bisogna concentrarsi sulla variante Delta, che determina casi più gravi»
«La variante Delta è ancora presente e se andassimo ad un livello di contagio più alto rappresenterebbe un problema»
TONGA
1 gior
Potente eruzione sottomarina, uno tsunami colpisce Tonga
Si segnalano già onde alte oltre un metro che s'infrangono sulle case della capitale, Nuku'alofa
AUSTRALIA
1 gior
Nole è di nuovo in detenzione
Lo fanno sapere i suoi avvocati. Oggi per Djokovic sarà il giorno della verità?
AUSTRALIA
1 gior
Nole espulso: «Maltrattato un intero Paese»
Il campione serbo ha un piede e mezzo fuori dal primo Slam stagionale dopo che l'Australia gli ha ancora tolto il visto.
STATI UNITI
2 gior
Netflix vuole colonizzare l'Asia
Il successo di Squid Game potrebbe fungere da cavallo di Troia: «L'obiettivo è arrivare a mezzo miliardo di utenti».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile